Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Val di Sole: identificato il vandalo dei parabrezza

Pubblicato

-

Il responsabile del danneggiamento dei cristalli di numerose autovetture parcheggiate in Dimaro-Folgarida, Monclassico e Croviana ha un nome.

Si tratta di un ventiquattrenne, cittadino comunitario residente in un Paesino della zona.

A scoprirlo sono stati i Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Cles, che hanno condotto le indagini insieme ai colleghi delle Stazioni di Malè e Rabbi.

Pubblicità
Pubblicità

Che si trattasse di atti di mero vandalismo è apparso subito assolutamente chiaro (dalle autovetture prese di mira non era mai stato trafugato alcunché), come pure che il responsabile dovesse essere cercato tra la popolazione locale (troppo lungo il periodo di tempo interessato dal fenomeno per poter pensare ad un turista, insomma a gente di passaggio), tra coloro che potevano disporre di un’arma ad aria compressa (evidente su alcuni cristalli il foro provocato dal passaggio di un proiettile del genere utilizzato da tali armi).

Questi i punti di partenza di un’inchesta che ha trovato la sua svolta in una “informazione” raccolta nei primi giorni di febbraio dalla Stazione Carabinieri di Rabbi: un cittadino del posto, mentre si trovava presso la stazione ferroviaria di Dimaro, aveva avuto la sensazione che una persona a bordo di una vecchia utilitaria di colore bianco avesse sparato con un’arma ad aria compressa.

Pubblicità
Pubblicità

All’uomo erano sfuggiti alcuni particolari della targa dell’auto ma non il modello, di cui era assolutamente certo.

I Carabinieri, ritenendo di poter collegare detta “segnalazione” con gli atti di vandalismo verificatisi in Val di Sole, si sono messi alla ricerca del veicolo segnalato individuandone alcuni compatibili.

Hanno così potuto “interessarsi” dei loro potenziali utilizzatori ed in tal modo apprendere che uno di loro, il ventiquattrenne appunto, nel più recente passato si era mostrato interessato all’acquisto di un’arma ad aria compressa, di quelle che avrebbe potuto detenere in mancanza di un porto di pistola.

Nel primo pomeriggio di ieri (20 marzo 2018, ndr) i militari dell’Arma hanno atteso che il sospettato rincasasse per eseguire una perquisizione.

Il giovane, prima ancora di aprire la porta di casa, ha ammesso le proprie responsabilità.

Successivamente ha consegnato la sua pistola ad aria compressa, 8 caricatori di propellente e 1.500 pallini metallici aventi un diametro di 4,5 mm, tutto acquistato on-line pochi giorni prima che iniziasse a provare le sue abilità balistiche prendendo di mira un po’ di auto in sosta.

In caserma i carabinieri – oltre a notificargli la denuncia per danneggiamento aggravato e continuato, il sequestro di arma e munizioni, nonché una sanzione amministrativa di oltre 1.000 euro per aver disatteso il divieto di portare fuori di casa la pistola – hanno voluto fargli visionare alcuni video tratti dal web: il ragazzo, che ha parlato del suo gesto come di “uno stupido gioco”, si è così potuto rendere conto della potenziale lesività dell’arma di cui si era munito e che aveva preso ad usare con fin troppa leggerezza (sul proprio cellulare il ragazzo aveva archiviato diversi esaltanti video che lo ritraevano in azione con la sua pistola).

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Spotify crea playlist personalizzate per i propri animali domestici: l’obiettivo è alleviare stress e ansia
    A casa durante le pulizie o sotto la doccia, in palestra mentre ci si allena e si fatica, ed in macchina alla radio con i brani preferiti: la musica sembra accompagnare e addolcire da sempre le giornate, diventando spesso colonna sonora di momenti importanti ed indimenticabili della nostra vita. In molti casi, le canzoni a […]
  • “Glamping”: la nuova alternativa glamour e chic al campeggio
    La natura con la sua bellezza ha la straordinaria capacità di avere una forte reazione ed un effetto diretto sulle nostre emozioni invitando ogni anno molti viaggiatori a viverla appieno per migliorare i propri momenti di pausa dalla vita frenetica, attraverso una semplice passeggiata all ombra delle fronde di un bosco o meglio, trascorrendo un’intera […]
  • Profumi funzionali: in arrivo nuove fragranze per diminuire lo stress ed aumentare il benessere
    I ricordi e le emozioni sono unite da un profondo e stretto legame con l‘olfatto che lo rendono come il gusto, uno dei sensi più potenti e straordinari arrivando ad influenzare molte volte anche i nostri comportamenti. L’olfatto è quel senso che non solo riesce a collegare i ricordi, gli attimi e addirittura i sapori […]
  • Svizzera: dal 2020 il tragitto casa – lavoro viene considerato orario d’ufficio
    In metropolitana, in autobus o in treno: tutti i giorni durante il tragitto che da casa porta al lavoro si risponde a numerose telefonate, si inviano e ricevono sollecitazioni, informazioni o delucidazioni sia via mail che attraverso social riguardo gli impegni lavorativi della giornata e della settimana. Dal primo gennaio 2020, in Svizzera, il tragitto […]
  • “Cortex Cast”: il gesso del futuro direttamente dalla stampante 3D
    Il gesso è da sempre stato l’irritante, ingombrante e pesante compagno di molte convalescenze, accompagnando e terrorizzando per settimane milioni di persone in tutto il mondo. Molto presto tutto questo potrebbe diventare soltanto ricordo molto lontano; a rimpiazzare con notevole onore il vecchio gesso sarebbe “Cortex Cast”: un esoscheletro stampato in 3D, composto da nylon […]
  • Formaggella della Solidarietà: il Caseificio Val di Fiemme ed il successo del volontariato d’impresa
    Le aziende hanno diversi sistemi e modi per creare valore, ma soltanto uno riesce a generare opportunità ed importanza contribuendo con successo al benessere del territorio e della società: Il volontariato sociale d’impresa. Il Caseificio della Val di Fiemme è entrato e si è distinto in questo importante mondo, creando e dedicando ad ogni anno […]
  • Affitti troppo alti: Berlino impone con legge un tetto massimo ai prezzi
    In tutta Italia, le cifre da capogiro degli appartamenti in affitto colpiscono direttamente ragazzi, studenti universitari ed intere famiglie che, costretti a scontrarsi con le difficoltà lavorative e la mancanza di un capitale iniziale per acquistare una casa di proprietà, devono a ripiegare sull’appartamento in affitto. Nonostante le cifre improponibili, il profondo cambiamento della società […]
  • Bhutan: l’incredibile fascino del Paese più felice del mondo
    Incastonato tra le rocce dell’immensa catena montuosa Himalayana, tra Cina e India, la natura lascia spazio al piccolo ma affascinate Stato monarchico del Bhutan. Nonostante sia uno dei paesi più poveri dell’Asia, qui si registra il tasso di felicità più elevato di tutto il continente e l’ottavo nella classifica mondiale. Infatti, oltre agli incredibili paesaggi, […]
  • Mobili fonoassorbenti per eliminare i rumori da casa e dagli uffici
    Il rumore del traffico esterno, il calpestio proveniente dal piano superiore, la televisione del vicino a volume troppo alto: questi sono solo alcuni dei rumori che possono infastidire l’ambiente domestico. Il mercato offre moltissimi sistemi per ottimizzare, migliorare e molte volte eliminare il problema: dai blocchi di muratura, applicati sopratutto nelle nuove costruzioni, ai feltri […]

Categorie

di tendenza