Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Canone di servizio depurazione: esposto in procura contro il comune di Peio

Pubblicato

-

La vicenda ormai è arcinota a tutti. 

Il comune di Peio e il suo assessore Francesco Fambra ad oggi deve ancora ottemperare alla sentenza n. 335 del 15 ottobre 2008 della Corte Costituzionale che ha dichiarato l’incostituzionalità del pagamento del servizio di depurazione da parte degli utenti nel caso di assenza o temporanea inattività degli impianti di depurazione.

In base alla sentenza, quindi, gli utenti collegati alla pubblica fognatura non serviti da impianti di depurazione (perché assenti o temporaneamente inattivi) non sono tenuti al pagamento della tariffa di depurazione e hanno diritto al rimborso di quanto indebitamente pagato.

Pubblicità
Pubblicità

La Provincia autonoma di Trento dal 2013 ha approvato i criteri per la restituzione agli utenti (cittadini ed imprese) della quota di tariffa non dovuta per il servizio di depurazione. Questo criterio pare però non essere seguito dal comune di Peio che invece deve ancora restituire ai cittadini il rimborso.

A far emergere il problema era stato Gianni Porzi, il turista emiliano che possiede una seconda casa a Peio e che attende il rimborso da tempo.

Porzi, ad oggi non ha ancora ricevuto risposta e non intente mollare la presa nemmeno di un centimetro visto che dopo la denuncia al difensore civico, al governatore Ugo Rossi, e numerose raccomandate al comune che non ha mai risposto ora ha deciso di denunciare il tutto alla procura della repubblica.

Pubblicità
Pubblicità

Sotto il suo sfogo.

Gentile Direttore,

Dopo vari interventi sulla stampa locale, messaggi inviati sia al Presidente della Provincia Autonoma di Trento che al Difensore Civico, dopo un’interrogazione dei Consiglieri di minoranza del Comune di Peio, sembra sia calato un silenzio quasi tombale sulla questione dei rimborsi relativi alla quota di tariffa di depurazione non dovuta in base alla Sentenza della Corte Costituzionale n.335 del 15.10.2008.

Un silenzio delle Istituzioni/amministrazioni preposte che definirei assordante quanto imbarazzante. Evidentemente, i cittadini vengono ritenuti dei sudditi e quindi non meritevoli di una risposta alle istanze sollecitate da più parti, nonché alle proteste a suo tempo sollevate a seguito di comportamenti ritenuti inaccettabili sul piano etico-politico, ma non solo.

Il silenzio ritengo testimoni l’indifferenza di coloro che hanno il compito di amministrare la cosa pubblica con trasparenza e che dovrebbero avere sempre come obiettivo il bene dei cittadini nel rispetto dei loro diritti e della loro dignità.

Cosa che nel caso in questione non ritengo sia avvenuta. Tutto ciò, Direttore, mi ha indotto a rivolgermi alla Procura della Repubblica di Trento (si veda allegato) affinché gli organi competenti possano valutare l’eventualità di un intervento della Pubblica Autorità per la risoluzione della “questione rimborsi” ed eseguire gli opportuni accertamenti sulla legittimità di decisioni assunte dalle amministrazioni competenti/responsabili in base alle disposizioni di Legge che fanno riferimento alla Sentenza della Corte Costituzionale.

Pertanto, alla luce delle norme citate nell’istanza, non si capisce in base a quale ratio sia stata fissata il 25.10.2017 la scadenza della presentazione della domanda di rimborso, data che appare arbitraria, e per quale motivo dopo 9 anni dalla pubblicazione della Lg n.13 del 27.2.2009 – in cui è indicato chiaramente chi deve individuare l’importo da restituire ed entro quanto tempo, nonché le modalità e la tempistica della restituzione della quota non dovuta relativa alla tariffa di depurazione – gli aventi diritto non abbiano ancora ricevuto il rimborso in virtù della Sentenza della Corte Costituzionale.

Questa è la situazione, ancora affatto chiarita da parte delle Istituzioni che sembrano noncuranti a fornire una spiegazione a coloro che, ripeto, non sono sudditi, ma cittadini i quali godono di diritti e doveri che, in democrazia, rappresentano un binomio imprescindibile.

Chiudo ribadendo un concetto fondamentale, troppo spesso ignorato: le Istituzioni sono Apparati preposti allo svolgimento di funzioni di interesse della collettività e quindi dovrebbero agire al servizio e nel rispetto del cittadino  Qui l’esposto alla procura della repubblica

Gianni Porzi

Nella foto il sindaco di Peio Dalpez

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Vinilia Wine Resort: immergiti nel cuore del Salento
    Vinilia Wine Resort è un’antica dimora risalente agli inizi del ‘900 quando era destinata ad essere la residenza estiva della nobile famiglia degli Schiavoni. Oggi, dopo un’attenta e raffinata attività di restauro conservativo, a cura della famiglia Parisi Lacaita, si appresta a diventare un punto di riferimento per l’accoglienza e per un’autentica esperienza nella terra […]
  • Natura, storia e paesaggi mozzafiato: questa è l’isola di Skye
    Skye è una delle migliori località da visitare in Scozia. È famosa per i suoi paesaggi mozzafiato e per la storia che ha alle spalle. L’isola di Skye è lunga 50 miglia ed è la più grande delle Ebridi Interne, ovvero un arcipelago situato al largo della costa occidentale della Scozia, a sud-est delle Ebridi Esterne. Insieme, […]
  • Tenuta Monacelli: che meraviglia il Salento!
    Masseria Monacelli, masseria fortificata del ‘600 e Masseria Giampaolo, esclusivo borgo del ‘400, si impongono con le loro torri di avvistamento nel cuore del Salento. Situate in prossimità dell’Abbazia romanico-bizantina S. Maria a Cerrate, oggi tra i beni del Fondo Ambiente Italiano, testimoniano tracce di storia. Entrambe custodiscono un prezioso frantoio ipogeo, le stanze di stoccaggio […]
  • Incanto e lusso al Castello di Guarene, in Piemonte
    Nel Settecento, il Castello fu la realizzazione di un sogno di Carlo Giacinto Roero, signore di Guarene. Il nobiluomo voleva una nuova e splendida dimora e se la costruì, la circondò di giardini e la arredò. Ne aveva la capacità e i mezzi: era un buon architetto, sia pure dilettante, un aristocratico di primo piano […]
  • Nina Trulli Resort: la masseria perfetta tra la Costa dei trulli e la Valle d’Itria
    Nina Trulli Resort è una masseria immersa nella tipica campagna pugliese, dalla Costa dei trulli a Valle d’Itria, e si trova a soli 5 Km dal mare. Nella zona di Monopoli, città dalle radicate tradizioni marinare anche conosciuta come Città delle cento contrade, è possibile fare letteralmente un tuffo nel passato pur senza mai rinunciare […]
  • Il paese più felice del mondo? La Finlandia!
    La classifica del World Happiness Report parla chiaro: per il terzo anno di fila il posto più felice del mondo sarebbe la Finlandia. Il World Happiness Report è una classifica redatta dalla United Nations Sustainable Development Solutions Network in base ai dati del Gallup World Poll. Mentre il primo posto vede i colori della bandiera […]
  • Il posto perfetto per staccare dal mondo? Le Isole Lofoten!
    Se pensi che i fiordi norvegesi siano belli, potrebbe interessarti fare una bella vacanza alle Isole Lofoten. Un luogo da sogno, un arcipelago simile a un’appendice di montagne frastagliate incredibilmente belle che si protendono nel Mare di Norvegia a ovest di Narvik. Le varie isole sono unite dalla E10, un’impresa di ingegneria altrettanto impressionante come […]
  • X-Bionic Sphere: in Slovacchia un vero paradiso per gli amanti del lusso e dello sport
    Non tutti sanno che a Samorin, in Slovacchia, esiste un vero e proprio paradiso per atleti e per appassionati di lusso e sport. X-Bionic® Sphere è un complesso di hotel e strutture sportive dove il lusso ed il comfort vanno a braccetto con tutte le esigenze di atleti, famiglie e visitatori. L’Hotel offre un servizio di […]
  • Boscareto Resort and Spa: ritrovate la giusta quiete tra vini, buon cibo e paesaggi mozzafiato
    Immerso tra le colline, il Boscareto Resort & Spa rivela la sua bellezza nell’incantevole panorama su cui si affaccia, nei colori dei vigneti e nel meraviglioso territorio delle Langhe, dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Alba è punto di partenza e di arrivo per chi viaggia nella zona, con i suoi caffè, le chiese, la storia romana […]

Categorie

di tendenza