Connect with us
Pubblicità

Bolzano

Corruzione appalti ospedale di Bolzano, un arresto e 11 indagati. Il video dello scambio delle mazzette

Pubblicato

-

A conclusione di una complessa attività d’indagine diretta dal gruppo specializzato in reati contro la Pubblica amministrazione, ambiente e tutela del lavoro della Procura della Repubblica di Bolzano (di recente istituzione), i militari del Gruppo della Guardia di Finanza del capoluogo altoatesino hanno eseguito in data odierna sette provvedimenti cautelari emessi dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale alla stessa sede.

Si tratta, in particolare, di un’ordinanza di custodia cautelare (arresti domiciliari) nei confronti del Direttore reggente pro tempore (dal dicembre 2015 all’ottobre 2017) dell’Ufficio Edilizia dell’Ospedale di Bolzano (F.M.) e di sei misure di divieto temporaneo dell’esercizio dell’attività d’impresa (della durata di 12 mesi) a carico di sei titolari (di diritto o di fatto) di aziende con sede a Bolzano (M.L., P.R., A.R., V.D., S.F. e B.S., tutti residenti a Bolzano e provincia), aggiudicatarie di appalti per lavori, servizi e forniture effettuati presso il nosocomio della città per importi cc.dd. “sottosoglia”, vale a dire entro il limite di 40.000 euro, superato il quale scattano procedure maggiormente vincolanti o a evidenza pubblica.

Nel complesso le persone iscritte nel registro degli indagati sono 11 e i reati a vario titolo contestati sono quelli di “Corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio” (art. 319. c.p.), “Pene per il corruttore” (art. 321 c.p.), “Corruzione per l’esercizio della funzione” (art. 318 c.p.), “Turbata libertà degli incanti” (art. 353 c.p.) e “Truffa” (art. 640 c.p.). L’indagine, iniziata a marzo 2017, si è concentrata fin dalle prime battute sull’attività svolta dal suddetto Direttore reggente, cui competeva la gestione, predisposizione e affidamento delle procedure d’appalto relative ai lavori edili e manutentivi del comprensorio sanitario bolzanino; in tale veste, il Direttore, oltre che ricoprire il ruolo di “responsabile unico del procedimento” (il c.d. RUP), rivestiva anche la qualifica di pubblico ufficiale.

Pubblicità
Pubblicità

Fin dai preliminari sviluppi investigativi, i rapporti tra quest’ultimo e alcuni imprenditori aggiudicatari di lavori erano apparsi sospetti, motivo per cui i finanzieri hanno esaminato la quasi totalità delle procedure d’affidamento nelle quali il Direttore reggente, a partire dalla sua nomina (avvenuta – come detto – nel 2015), ha assunto il ruolo di responsabile unico del procedimento (nel complesso circa 120 procedure).

I successivi approfondimenti, svolti anche attraverso l’effettuazione di indagini tecniche e di numerose perquisizioni (presso l’abitazione del direttore reggente, l’Ufficio Edilizia dell’Ospedale di Bolzano e alcune imprese aggiudicatarie di appalti), hanno consentito di rilevare come 25 delle 120 procedure d’affidamento analizzate presentassero rilevanti profili d’illiceità.

Almeno in un caso, è emerso che il Direttore reggente, al fine di mantenere la soglia degli affidamenti al di sotto del limite di 40.000 euro, avrebbe posto in essere un vero e proprio disegno criminoso.

Pubblicità
Pubblicità

In particolare, avrebbe fatto risultare una parte dell’opera come acquisto diretto da parte dell’ospedale e, in concorso con il titolare di un’impresa risultata poi aggiudicataria, avrebbe frazionato artificiosamente l’appalto e simulato indagini di mercato che coinvolgevano diverse aziende, per la maggior parte compiacenti, che si rendevano disponibili a inviare preventivi “di comodo”. Inoltre, con riguardo al titolare della stessa impresa, il Direttore reggente avrebbe violato anche il “principio di rotazione” previsto dall’art. 36 del “Codice dei contratti pubblici”, favorendo in più occasioni il medesimo imprenditore locale.

In altre circostanze, il Direttore suddetto avrebbe consentito, ad alcune imprese aggiudicatarie, l’emissione di fatture con importi maggiorati, supportate dalla predisposizione di “rapportini di lavoro” contenenti dati non veritieri con riguardo all’esecuzione delle prestazioni.

Quale corrispettivo a fronte delle condotte illecite sopra descritte, il Direttore reggente avrebbe ricevuto per sé vantaggi patrimoniali consistenti, tra l’altro, in dazioni di denaro, lavori di ristrutturazione edilizia su immobili propri, lavori di tinteggiatura, lavori di pulizia presso immobili, lavori di falegnameria, trasporto mobili, buoni carburante, pagamento di riparazioni meccaniche e altri favori personali. L’attività sopra descritta si inserisce nell’ambito delle azioni di contrasto ai fenomeni corruttivi posto in essere dalla Guardia di Finanza, quale polizia economico-finanziaria, a tutela degli imprenditori corretti.

Il video dello scambio delle mazzette

  • Pubblicità
    Pubblicità
Fiemme, Fassa e Cembra16 minuti fa

Scoperto laboratorio della cocaina a Canazei: in manette un 35enne albanese

Trento33 minuti fa

Tamponi fasulli: i clienti pagavano mille euro. Pronto il registro con i nomi dei ‘furbetti’ del test

Trento52 minuti fa

Quando si terranno i saldi Uniqlo e cosa sarà possibile acquistare

Trento1 ora fa

Segnana: “Itea, le nuove regole riguardano gli alloggi a canone moderato e non a canone sostenibile”

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

Scontro tra due auto al bivio per Andalo, in località Rocchetta: illesi i conducenti

Trento3 ore fa

Giorno della Memoria, Fugatti: «Il ricordo sia di stimolo a consolidare i valori della pace e della serena convivenza sociale»

Riflessioni fra Cronaca e Storia3 ore fa

I salvatori di bambini ebrei e l’ “Einstein della matematica”

Alto Garda e Ledro4 ore fa

Sarca: nuovo incontro con i Bacini montani, chieste modifiche al progetto

Trento4 ore fa

Casino di bersaglio di Corso Buonarroti: via libera allo studio di fattibilità sullo storico edificio

Alto Garda e Ledro4 ore fa

Quando la passione per la pittura accomuna e fa sognare

Trento4 ore fa

PNRR, ieri l’incontro col ministro Giorgetti sui progetti del sistema Trentino

Rovereto e Vallagarina5 ore fa

Incendio nei boschi tra Pomarolo e Pedersano, vigili del fuoco al lavoro

Alto Garda e Ledro6 ore fa

Riva del Garda: riparte Time Out

Trento16 ore fa

Assistenza negata ai no vax? Pronta una querela, Apss: «Mai dato indicazioni del genere»

Val di Non – Sole – Paganella17 ore fa

Coronavirus nelle Valli del Noce: 164 contagi nelle ultime 24 ore

Trento4 settimane fa

Nel 2021 su «La Voce del Trentino» lette oltre 30 milioni di pagine da 8 milioni di lettori

Trento3 settimane fa

Coronavirus: una vittima e 972 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Trento3 settimane fa

Coronavirus: nuovo record di contagi nelle ultime 24 ore. Sempre stabili i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 2.372 contagi e due morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: due morti e 2.290 contagi nelle ultime 24 ore. Calano sensibilmente i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: due vittime e 807 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 408 nuovi casi e nessun decesso nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Coronavirus: record di contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Morta una donna di 55 anni

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 1.307 nuovi contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Superato il milione di vaccinazioni

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 1 decesso e 938 contagi nelle ultime 24 ore. Calano i ricoveri in terapia intensiva

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 894 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. C’è anche una vittima. Stabili i ricoveri

Trento2 settimane fa

Fugatti: «Per ora la scuola tiene. Ma siamo pronti a valutare nuovi provvedimenti»

Trento1 settimana fa

Coronavirus: 4 vittime e 885 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Altri 336 contagi da Coronavirus nelle Valli del Noce

Rovereto e Vallagarina2 settimane fa

Infermiera no vax di Rovereto muore di Covid a soli 57 anni: aveva deciso di non curarsi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Unico&Bello

Hotel di lusso nello spazio, dal 2022 la possibilità di soggiornare a 320 km di altezza

Il turismo spaziale è sempre più vicino a diventare realtà, completando la sua offerta con la realizzazione di un hotel di lusso nello spazio. Dopo aver visto Elon…

La miniera di diamanti aperta al pubblico: l’incredibile esperienza di scavare e tentare la fortuna

Un’esperienza indimenticabile, ricca e fruttuosa: sono le caratteristiche principali della “Creater of Diamonds”, l’unica miniera di diamanti al mondo aperta al pubblico. Si tratta di un grande parco…

Orient Express la Dolce Vita: in Italia un nuovo modo di vivere il Paese

A breve in Italia arriverà un nuovo modo di vivere e conoscere il Paese, in carrozze di lusso ispirate al design degli anni ‘60/’70. L’Italia si presenta al…

Vaia Cube e Vaia Focus: nuova vita agli alberi abbattuti da Vaia

Sono numerose le aziende ed i privati che hanno deciso, negli ultimi anni, di donare nuova vita e dignità ai 42 milioni di alberi abbattuti dalla tempesta Vaia…

Categorie

di tendenza