Connect with us
Pubblicità

Sport

Volley, quarti playoff: Verona pareggia la serie, Trento battuta al tie-break

Pubblicato

-

Il match di Verona (foto Trentino Volley)

Anche gara 2 dei quarti di finale playoff finisce 3-2 al tie-break. Stavolta però è Verona che la spunta in casa, 15-13 al quinto set, mentre una settimana fa era stata la Diatec Trentino a imporsi.

Sarà dunque decisiva la terza partita della serie che si giocherà a Trento, alla BLM Group Arena. Domani sarà comunicato se il match sarà fissato sabato o domenica.

La cronaca. Lorenzetti non cambia di una virgola la formazione titolare vista in campo domenica sera al PalaTrento, optando per schierare la sua Diatec Trentino con Giannelli in regia e Vettori opposto, Lanza e Kovacevic in banda, Eder e Kozamernik al centro e De Pandis libero. La Calzedonia Verona si presenta in campo con Spirito alzatore, Stern opposto, Jaeschke e Maar laterali, Mengozzi e Pajenk al centro, Pesaresi libero. L’inizio della partita è spettacolare, perché le due formazioni si alternano costantemente al comando (1-3, 7-5, 7-9) lavorando benissimo in fase di break point. Con gli ace di Lanza ed Eder la Diatec Trentino costringe Grbic al primo time discrezionale (14-12 e poi 15-12). Alla ripresa Verona approfitta di un paio di sbavature degli ospiti per rifarsi sotto (17-16). Trento risponde con un altro ace, stavolta di Vettori per il 21-19, lanciando il rush finale che vede il ritorno della parità a quota 22 (attacco di Stern). I padroni di casa con Jaschke passano a condurre 22-24 e chiudono alla seconda opportunità con lo stesso opposto sloveno (23-25).

PubblicitàPubblicità

La Diatec Trentino prova a reagire in avvio di secondo set (5-3 con Kovacevic in evidenza), ma è un vantaggio che dura poco, perché Verona con Pajenk la riprende già a quota sette e poi mette la freccia 8-10. Lorenzetti inserisce Teppan al posto di Vettori per un problema alla caviglia. I gialloblù cambiano marcia con Lanza e volano sul +3 (15-13) e poi su anche sul +4 (17-13) con Kozamernik al servizio. Anche in questo caso Trento si fa riprendere già sul 19-19, prima di trovare però un parziale pesantissimo di 6-2, guidato da Lanza e Eder, che consente agli ospiti di impattare il computo dei set sul 25-21.

La contesa riparte sul filo dell’equilibrio nel corso della terza frazione, in cui la Diatec Trentino prova ad accelerare subito (6-4) prima di essere ripresa e superata dalla Calzedonia (7-10). La squadra di Lorenzetti vacilla, ma poi si riprende arrivando sino al 13-13 anche grazie a cinque errori quasi consecutivi degli scaligeri. Si torna a quindi a giocare sul punto a punto sino al 20-20, poi con Teppan gli ospiti vanno sul +3 (23-20) e difendono con lo stesso opposto estone il vantaggio sino al 25-23.

Verona con le spalle al muro, prova a scappare alla ripresa delle ostilità (5-7), ma Trento non ci sta e con Kovacevic e Lanza arriva in fretta alla parità (10-10). Il match prosegue sul filo dell’equilibrio in questo quarto set sino al 16-16, poi Pajenk affonda il colpo (16-18) che Verona difende sino al 20-22 per meriti specifici di Stern (attacco e muro). La Diatec Trentino col servizio di Kozamernik ed il muro di Eder (su Pajenk) raggiunge la parità di nuovo a quota 23, ma poi nel finale spreca l’occasione per chiudere i conti (Kovacevic murato da Stern e pipe di Lanza out), lasciando il punto del 2-2 agli scaligeri (24-26).

Pubblicità
Pubblicità

Il tie break vede la Calzedonia tentare la fuga già sul 3-5, poi ulteriormente incrementata sul 6-9. I trentini provano a forzare i colpi per risalire la china ma incappano sovente in errori diretti (7-11) che spianano la strada agli avversari verso la terza ed ultima gara della serie (13-15).

Calzedonia Verona-Diatec Trentino 3-2
(25-23, 21-25, 23-25, 26-24, 15-13)
CALZEDONIA: Mengozzi, Spirito 2, Jaeschke 17, Pajenk, 8, Stern 23, Maar 16, Pesaresi (L); Birarelli 3, Marretta 1, Frigo (L). N.e. Paolucci, Magalini, Grozdanov. All. Nikola Grbic.
DIATEC TRENTINO: Lanza 16, Eder 7, Giannelli 3, Kovacevic 16, Kozamernik 13, Vettori 4, De Pandis (L); Chiappa (L), Hoag, Teppan 11, Zingel. N.e. Cavuto e Partenio.  All. Angelo Lorenzetti.
ARBITRI: Cesare di Roma e Puecher di Padova.
DURATA SET:  30’, 29’, 32’, 33’, 21’; tot. 2h e 25’.
NOTE: 3.712 spettatori, incasso non comunicato. Calzedonia: 15 muri, 1 ace, 24 errori in battuta, 7 errori azione, 43% in attacco, 35% (16%) in ricezione. Diatec Trentino: 2 muri, 10 ace, 22 errori in battuta, 17 errore azione, 39% in attacco, 45% (14%) in ricezione. Mvp Maar.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Piccoli sottomarini privati, il nuovo sogno degli esploratori
    Dalle tranquille avventure sulla superficie dell’acqua all’eccitante esplorazione delle profondità dei fondali marini a bordo dell’ultimo e più sensazionale giocattolo marino: il sottomarino personale. Leggero da trasportare in macchina e comodo da tenere nei garage dei superyatch, il nuovo trend subacqueo prenderà il posto dei numerosi sport d’avventura fin’ora sperimentati. Costruito per esplorare i fondali […]
  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]
  • Dalla Francia all’Italia:nel 2020 Il cinema estivo cambia forma e approda in acqua
    L’esigenza di migliorare sfruttando al meglio il nostro ambiente e il nostro territorio unito alla voglia di scongiurare l’arrivo di una prossima pandemia, ha spinto e obbligato molti organizzatori di eventi e molte aziende a ripensare gli spazi e quindi le attività dedicate al pubblico rispetto al distanziamento sociale. Dopo l’esperimento dal sapore vagamente vintage […]
  • Dall’America arriva lo “specchio della verità”, racconta quanto sei dimagrito e quanto sei in forma
    “Specchio spettro delle mie brame.”: iniziava così la celebre frase della matrigna di Biancaneve che intimava il suo specchio interrogandolo per assicurarsi ogni giorno il primato di più bella del reame nella nota favola. Se questa è la fantasia, uno strumento simile è ora disponibile anche nella realtà, dando un supporto concreto e mirato alla […]

Categorie

di tendenza