Connect with us
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Bomba ecologica a Pergine: fiamme gialle sequestrano area abusiva di 1.500 mq

Pubblicato

-

I Finanzieri del Gruppo di Trento hanno sequestrato a Pergine un’area di 1.500 metri quadri, ufficialmente adibita a uso agricolo per la coltivazione di piante e foraggio, sulla quale invece operava un’attività di autodemolizione abusiva, condotta da R.E., 62 anni, a suo tempo affiliato alla “Banda dei Mocheni”, associazione per delinquere nota alle cronache locali negli anni passati per aver commesso gravi reati contro la persona e il patrimonio.

L’operazione di servizio è scaturita dall’attività di controllo del territorio quotidianamente svolta dai Finanzieri del Comando Provinciale di Trento.

Nel caso specifico, durante un giro di perlustrazione in una zona periferica di Pergine, vicina all’importante arteria stradale della Valsugana, i finanzieri hanno individuato un’area recintata, priva di autorizzazioni/licenze per condurre un’attività di autodemolizione, con all’interno quantità ingenti di rottami, carcasse di automobili, alcune ancora provviste di targa, pile di pneumatici, batterie esauste, elettrodomestici, materie plastiche, colle e vernici.

Pubblicità
Pubblicità

Sul cancello d’ingresso, chiuso col lucchetto, campeggiava un cartello in legno con l’indicazione di un numero di cellulare e una scritta che vietava genericamente l’ingresso ai non autorizzati.

I successivi approfondimenti, hanno consentito di appurare che l’area era registrata come terreno ad uso agricolo per la coltivazione di piante e foraggio e che il numero di cellulare indicato sul cartello all’ingresso apparteneva a R.E., 62 anni, residente a Frassilongo (TN), già affiliato alla “Banda dei Mocheni”, con una lunga lista di precedenti di polizia per furto, droga e armi, mentre l’area era intestata alla moglie, E.D., 56 anni di Trento

Previa autorizzazione della Procura della Repubblica di Trento, informata delle circostanze, sono state svolte perquisizioni dell’area e della residenza dei coniugi, anche per acquisire ogni tipo di documentazione utile per ricostruire le attività economiche illecite condotte.

Al termine delle operazioni, nell’area sequestrata sono state inventariate oltre venti tonnellate di materiale illecitamente stoccato, tra cui rifiuti pericolosi, il tutto sparso e accatastato in modo disordinato e esposto alle intemperie, fatto questo che ha contribuito ad accelerare il deperimento dei materiali presenti e a favorirne il percolamento nel terreno sottostante.

In quanto effettivo utilizzatore del terreno adibito ad autodemolizione abusiva, R.E. è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria quale responsabile di gravi reati ambientali previsti e puniti dal Decreto Legislativo n. 152/2006 e l’intera area è stata sottoposta a sequestro.

Gli organi competenti ad effettuare le analisi chimiche dei terreni sequestrati valuteranno il livello di inquinamento e di tossicità raggiunto nonché l’eventuale avvelenamento di falde acquifere sottostanti.

È in corso la ricostruzione da parte dei Finanzieri del Gruppo di Trento, sulla base dei documenti sequestrati, del volume d’affari dell’attività completamente in nero svolta sul terreno attualmente sotto vincolo giudiziario.

Sono inoltre in corso gli accertamenti per il recupero delle tasse sullo smaltimento dei rifiuti solidi urbani dovuta in base alle leggi nazionali e provinciali anche da chi eserciti, come in questo caso, l’attività di deposito non autorizzato di rifiuti.

L’operazione di servizio delle Fiamme Gialle trentine, conferma l’importanza del capillare controllo economico-finanziario del territorio, che in questo caso – oltre alle violazioni tributarie conseguenti all’esercizio di un’attività abusiva – ha anche condotto alla scoperta di una potenziale bomba ecologica.

Pubblicità
Pubblicità

  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Beer SPA, una tappa imperdibile nella splendida Praga
    Ti piacciono la birra e le belle città d’Europa? Allora una tappa alla Beer SPA delle capitale Ceca è d’obbligo. Aperta nel 2013, la Original Beer SPA, negli anni, ha riscosso un grande successo soprattutto tra coloro che amano il connubio tra belle città, relax e attrazioni peculiari o comunque diverse dal solito. Ma cos’è […]
  • Covid19: L’isola di Cipro paga le vacanze ai turisti contagiati e ai loro famigliari
    Nonostante Cipro abbia avuto poco meno di 1.000 casi di contagi e 17 vittime da Coronavirus, non vuole rinunciare all’attesissimo nonché molto importante traffico turistico estivo dando così il benvenuto a qualsiasi viaggiatore. A differenza di altri Stati, Cipro si sta infatti attrezzando per non ostacolare gli arrivi nei luoghi di villeggiatura sull’isola mediterranea attraverso […]
  • Giappone propone vacanze quasi gratis per rilanciare il turismo
    Negli ultimi mesi, il Giappone come tutti gli altri Stati del mondo, ha subito un forte rallentamento dal punto di vista turistico a causa dell’emergenza sanitaria da Covid – 19, arrivando ad un calo del 99.9% del turismo locale con neanche 3 mila arrivi durante il mese di aprile. Inoltre, considerando che il 2020 avrebbe […]
  • Coronavirus: distributori automatici di mascherine gratuite
    Nel periodo in cui la massima attenzione all’igiene e al distanziamento sociale sono la priorità principale per ogni Governo del mondo, la città di Singapore in stato di lockdown fino a giugno, ha deciso di contenere la diffusione da Covid – 19, garantendo a tutti i cittadini mascherine gratuite attraverso particolari distributori automatici. La caratteristica […]
  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]
  • Coronavirus: da nord a sud l’Italia ringrazia con vacanze gratis ai sanitari impegnati nella battaglia
    Nonostante l’emergenza sanitaria, lo abbia pesantemente logorato, esiste un pezzo del settore turistico italiano che vuole ringraziare tutti i medici, operatori sanitari e ausiliari che, durante questi mesi sono stati impegnati, spesso senza tregua per salvare le vite di moltissime persone affette da Coronavirus dedicando loro una splendida ed esclusiva vacanza gratuita. Infatti, in vista […]
  • Civita Bagnoregio: l’incredibile borgo sospeso sulla Valle dei Calanchi
    Tra il lago Bolsena e la Valle del Tevere, nel Comune di Bagnoregio in provincia di Viterbo, si estende un’ immensa area lunare che regala un paesaggio davvero particolare caratterizzato da una successione di rocce argillose in erosione per effetto degli agenti atmosferici detti “calanchi”. Quello dei calanchi è un ambiente decisamente unico che offre […]

Categorie

di tendenza