Connect with us
Pubblicità

Benessere e Salute

Oggi è la giornata nazionale contro i disturbi alimentari

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

La malattia si vince anche lasciando emergere le proprie potenzialità e i propri talenti creativi, come parte di un percorso verso la piena consapevolezza di sé.

Da qui nasce la serata “Dalla crisalide alla farfalla: i molteplici volti della rinascita”, organizzata al teatro Sanbàpolis di Trento dal Centro per i disturbi del comportamento alimentare dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari in collaborazione con gli utenti e le famiglie, nell’ambito della Giornata nazionale del fiocchetto lilla contro i disturbi alimentari di oggi 15 marzo 2018

L’obiettivo è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica e diffondere la consapevolezza che queste patologie si possono curare; creare una rete di solidarietà per chi ha dei disturbi alimentari e le famiglie, favorendo un momento di aggregazione che vede protagonista chi magari ha vissuto per troppo tempo in isolamento.

Pubblicità
Pubblicità

Secondo i dati 2017 dell’Organizzazione mondiale della sanità i disturbi del comportamento alimentare rappresentano oggi una delle patologie più preoccupanti del mondo occidentale per la loro rapida diffusione, l’interessamento di fasce sempre più ampie di popolazione in termini anagrafici e socio-demografici e il manifestarsi di forme sempre più diversificate e severe. Negli ultimi anni sono aumentati i casi maschili, si è abbassata in modo preoccupante l’età di esordio, coinvolgendo la fascia di età prepuberale e preadolescenziale. Intercettare precocemente il disturbo e accedere tempestivamente alle cure sono elementi fondamentali che condizionano positivamente l’esito di una malattia.

I disturbi del comportamento alimentare sono disturbi della sfera psichica che si declinano in una grave sofferenza del corpo e che compromettono il funzionamento psicologico, lavorativo, sociale e relazionale. Richiedono approcci multidimensionali e interdisciplinari per la costruzione di percorsi di cura dedicati che offrano agli utenti e ai loro familiari interventi precoci, integrati, complessi e ad alta intensità, volti ad evitare il cronicizzarsi della patologia. Le forme più frequenti sono anoressia, bulimia, disinteresse per il cibo e alimentazione incontrollata.

Il centro per i disturbi del comportamento alimentare di Trento, afferente al Servizio territoriale – area della salute mentale di Apss è nato 1997 – per volontà di un gruppo di familiari che si sono costituiti in associazione (Associazione Arca Trento) – ispirandosi al modello di cura multidisciplinare integrato, raccomandato dalle linee guida e dall’Istituto superiore di sanità, prevedendo percorsi diagnostico-terapeutico-assistenziali differenziati tra età evolutiva e adulta.

Pubblicità
Pubblicità

Dal 2009 ad oggi gli utenti in carico sono quasi quadruplicati (rispettivamente da 84 a 300) con  circa 120 nuovi accessi ogni anno. Si tratta nella maggior parte dei casi di ragazze e ragazzi di età compresa tra i 12 e i 25 anni, con sempre più frequenti casi di bambini sotto i 12 anni e di maschi.

Il centro svolge funzione di accoglienza e di inizio della relazione terapeutica con i pazienti, di filtro diagnostico e terapeutico nei confronti dei successivi livelli assistenziali, ma soprattutto di luogo/spazio fisico e mentale del trattamento specifico per la maggioranza degli stessi pazienti.

Collabora in maniera strutturata con altre realtà del sistema sanitario locale coinvolte a vario titolo nel trattamento dei disturbi alimentari, sempre nell’ottica della massima integrazione delle diverse competenze, elemento fondamentale per costruire un progetto assistenziale individualizzato che mette il paziente e la sua famiglia al centro della cura.

Il centro è attivo anche come punto di ascolto e counseling per gli insegnanti o per i familiari di pazienti che non hanno ancora maturato una motivazione sufficiente alla cura.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento3 giorni fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Trento4 settimane fa

Dramma a Trento: ricercatrice muore a 42 anni per un malore improvviso

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragedia di Capodanno: è morta la 25 enne roveretana Valentina Vallenari Benedetti, troppo gravi le ferite riportate nell’incidente lo scorso 31 dicembre

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto2 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Offerte lavoro4 giorni fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

economia e finanza4 settimane fa

Il colosso Amazon licenzia 18 mila dipendenti

Rovereto e Vallagarina3 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento1 settimana fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento3 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento3 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Trento4 settimane fa

Arrivano i saldi invernali: ecco quando inizieranno

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza