Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Ala: le nuove idee per parco Bastie

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Bello ma un po’ vuoto. Per riempirlo: connetterlo meglio con la città e con le strade attorno, metterci più panchine, creare dei percorsi interni diversi, migliorare le attrezzature esistenti e magari in una di queste ricavarci un chiosco, un bar.

Ci si riferisce a parco Bastie, e queste proposte sono alcune di quelle scaturite dalla ricerca condotta dall’Università di Trento. Lo studio è stato presentato venerdì scorso, 9 marzo. Ora il Comune lavorerà ad un progetto di riqualificazione, condiviso con associazioni, giovani, cittadini in generale.

«Avevamo deciso di aspettare per i lavori di riqualificazione, per farci prima un’idea globale di come far rivivere il parco Bastie – ha detto durante la presentazione il sindaco Claudio Soini – vogliamo, sulla base di questa indagine, costruire un progetto organico, un percorso anche per il futuro, dal quale anche le future amministrazioni potranno attingere; e che questo il più possibile condiviso con i cittadini».

Secondo questa visione, nel corso del 2016 il Comune di Ala aveva stipulato una convenzione con il dipartimento di ingegneria civile, ambientale e meccanica dell‘Università di Trento; per due settimane un gruppo di 13 studenti, con due tutor e 3 visiting professor, coordinato dal professore Pino Scaglione, avevano prima studiato il parco, intervistato 161 persone di Ala, e poi avevano ideato alcune azioni, che simulavano possibili cambiamenti al “Bastie”.

Delle sedie di cartone per suggerire la richiesta di più panchine; una distribuzione di spremute per far capire cosa cambierebbe se ci fosse un’attività interna al parco; una scenografia che componeva la grande scritta “non ti servo”, per stimolare la curiosità  e la riflessione sulla scarsa frequentazione dell’area. Lo studio che ne è scaturito è stato poi presentato dallo stesso Scaglione venerdì scorso.

Perché il problema di parco Bastie è ben presente tra tutti gli alensi: grande per la piccola città, tutto sommato centrale, ma quasi sempre con poca gente. Lo sanno bene anche i giovani (possibili protagonisti di azioni di rilancio) che ogni anno hanno organizzato eventi o feste all’interno del parco Bastie, spesso e volentieri sotto l’egida del Piano giovani Ambra.

Pubblicità
Pubblicità

Il parco attualmente conta su una zona verde ampia, arricchita dalle statue in pietra realizzate durante i due Simposi di scultura, un’area sportiva (con i campi da tennis, uno dei quali verrà coperto quest’anno, un campo da beach volley poco usato, un’area basket) e una struttura polivalente.

«Connetterlo meglio con le attività sociali e le aree circostanti; migliorare i percorsi interni e le attrezzature esistenti; incentivare la socialità e la permanenza nel parco; attivare delle connessioni con il centro storico: queste possono essere le strategie per rilanciare il parco», ha detto durante la sua presentazione Pino Scaglione.

Sono proposte, linee da seguire «Non abbiamo voluto affidarci ad un professionista, ma costruire un percorso, e condividerlo con i cittadini, e con i giovani», ha detto l’assessora Michela Speziosi, invitando il pubblico presente e la cittadinanza a fare proposte. Tutti d’accordo sul miglioramento dell’illuminazione; c’è chi propone la creazione di un campo da calcetto in erba sintetica, da affiancare a quello di basket; e poi la valorizzazione dei “castelletti”, la sistemazione dell’edificio polivalente.

È ben vista anche la creazione di un punto ristoro: sarebbe anche un’opportunità di reddito. C’è chi proporrebbe un’area cani. Dal pubblico sono arrivati anche altre idee, come migliorare l’impianto elettrico, riqualificare l’entrata da sud, il posizionamento di bidoni per la raccolta differenziata; e l’appello alla cura e all’educazione da parte di chi frequenta il parco. Il Comune costruirà un progetto globale, il più possibile condiviso.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Val di Non – Sole – Paganella9 ore fa

Andalo, cambia il sistema di conferimento dei rifiuti da parte delle aziende

Italia ed estero10 ore fa

Addio al bonus 18enni, i fondi a spettacoli ed editoria

Val di Non – Sole – Paganella12 ore fa

L’intera Val di Non imbiancata: Vigili del Fuoco al lavoro

Trento12 ore fa

Ordine Infermieri: «Restituire ai pazienti la vicinanza dei familiari significa restituire un diritto umano»

Trento13 ore fa

La decorazione natalizia della polizia di Stato sul grande abete in piazza Duomo

Trento13 ore fa

Weekend dell’Immacolata, neve in esaurimento. Domenica traffico da bollino nero

Musica14 ore fa

Isera, Palazzo de’ Probizer: Agorart Ensemble in concerto

Fiemme, Fassa e Cembra14 ore fa

Nuovo ospedale di Cavalese: una grande proposta per i bisogni della comunità

Trento15 ore fa

Superato il limite della decenza: ora rubano i vasi di rame dai cimiteri

Trento15 ore fa

Neve in Trentino, la situazione della viabilità alle ore 10.30

Val di Non – Sole – Paganella15 ore fa

A Spormaggiore arriva il “Consiglio comunale dei ragazzi”

Trento16 ore fa

5 centimetri di neve a Trento, in azione la macchina comunale. Nel pomeriggio in arrivo la pioggia

L'Editoriale16 ore fa

In Trentino centrodestra ancora favorito. La leadership cambia a favore di Fratelli d’Italia

Trento16 ore fa

Arrivano i turisti: la stagione invernale si apre con successo

Italia ed estero17 ore fa

Dal 12 al 16 dicembre mobilitazioni nazionali contro la manovra di bilancio: le motivazioni

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…1 settimana fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Io la penso così…5 giorni fa

Sono fan dei Maneskin…ma quando si esagera non va bene

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento3 giorni fa

Circonvallazione ferroviaria Trento: pian piano la verità viene a galla

Trento3 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento1 settimana fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Le ultime dal Web4 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Meteo2 giorni fa

Da giovedì sera sul Trentino torna la neve anche a quote basse

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella6 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza