Connect with us
Pubblicità

Socialmente

Sensibilità Chimica Multipla ed Elettrosensibilità: un’altra vittima

Pubblicato

-

Torniamo a raccontare un’altra storia dai contorni tristi e tragici, che ha un unico filo conduttore che ha il nome di due malattie altamente invalidanti: Sensibilità Chimica Multipla ed elettrosensibilità.

Dopo la prima storia è arrivata un’altra richiesta, un grido di aiuto.

Maria é una ragazza dal viso fine, occhi scuri e un corpo esile, segnato dalla malattia. Ha un’intelligenza sopra la media, tanta voglia di vivere e una realtà così dura da affrontare anche per quel volto, coperto da una mascherina, ma che non riesce a nascondere l’immensa sofferenza.

Pubblicità
Pubblicità

Maria soffre di Sensibilità Chimica Multipla (MCS) e di Elettrosensibilità (EHS).

Due malattie, due prigioni dal mondo e da una quotidianità che per molti di noi appare scontata.

Maria non può lavorare a causa della sua grave condizione, non ha una famiglia su cui poter contare e non ha una casa dove poter vivere. Ora ha finito i suoi risparmi e non può rimanere nel luogo in cui è ospitata attualmente.

La malattia la costringe a dormire su pezzi di cartone, perché il contatto con il materasso le crea gravi problemi.

È alla ricerca di un alloggio adeguato alla sua difficile condizione, lontano da campi elettromagnetici e privo di sostanze chimiche per lei letali: una ricerca davvero ardua al giorno d’oggi.

È gravemente allergica alla plastica con tutte le conseguenze del caso.

La sua situazione è davvero grave e per questo, grazie all’Associazione Obiettivo Sensibile del Trentino che tutela gli interessi dei malati di Sensibilità Chimica Multipla e di Elettrosensibilità, ha lanciato un appello, una raccolta di fondi che le permettano di mangiare e di provvedere alle necessità primarie.

Queste persone combattono ogni giorno con la disperazione e con delle malattie gravi e invalidanti, purtroppo ancora poco conosciute e prive di riconoscimenti e assistenza in Italia, aiutiamo Maria a vivere’, afferma l’Associazione Obiettivo Sensibile del Trentino.

Per chi volesse sostenere Maria: conto BancoPosta intestato a Maria Iuzzolino IBAN: IT64R0760102400001030599714

Cos’è la Sensibilità Chimica Multipla (MCS)? – È una sindrome immuno-tossica infiammatoria e allergica, caratterizzata da intossicazione cronica per una ridotta capacità della persona ad eliminare le sostanze xenobiotiche e riparare lo stress ossidativo, che aumenta ogni giorno con conseguenze devastanti.

Questa incapacità dell’organismo di eliminare le sostanze tossiche, se non curata, porta a un’infiammazione generale e gravi danni multi-organo irreversibili.

Si hanno danni a carico del sistema cardiocircolatorio e immunitario, danni aterosclerotici, tumori e compromissione di tutti gli organi.

Si associano a questa malattia nella maggior parte dei casi fibromialgia, stanchezza cronica, elettrosensibilità.

In Italia la malattia non è riconosciuta, nonostante molti disegni di legge e una casistica di malati che si aggira sul 4% della popolazione, dato ogni giorno in aumento.

I malati di MCS si trovano ad affrontare una malattia poco conosciuta anche dagli stessi medici e una situazione precaria in ogni aspetto della loro vita, sia in termini psicologici che economici.

La MCS ha vari stadi nel tempo.

Il primo stadio della malattia è la sensibilizzazione.

Si perde la capacità di tollerare gli agenti chimici e si possono avere varie reazioni all’esposizione di sostanze chimiche o elettromagnetiche: dolori muscolari, cefalea, affaticamento, problemi dermatologici, sintomi simili all’influenza, tachicardia, nausea insufficiente circolazione periferica, rossori, prurito, ipersensibilità olfattiva.

L’infiammazione è, invece, il secondo stadio.

Le esposizioni determinano infiammazione cronica ai tessuti, artrite, vasculite, dermatiti, asma non allergica, riniti, circolazione periferica molto problematica.

La progressione avviene in seguito a nuove esposizioni e se non si é creato danno ai tessuti il processo può essere invertito con l’evitare gli agenti chimici e con cure disintossicanti.

Bisogna vivere in un ambiente bonificato, evitare le sostanze chimiche alimentari, detergenti, profumi, saponi, formaldeide, farmaci, chemioterapici, resine e vernici, smog, inceneritori, pesticidi, campi magnetici, materie plastiche, materiali per edilizia, polveri di toner stampanti, nanoparticelle e polveri derivate da impianti di riscaldamento, ecc…

Questo porta a un gravissimo condizionamento della vita quotidiana e all’isolamento.

Il deterioramento è il terzo stadio.

L’infiammazione cronica produce un danno ai tessuti come: lesioni al sistema nervoso centrale, danni al fegato, reni, polmoni, al sistema immunitario ecc…

Questo stadio è irreversibile. Quando i tessuti sono danneggiati e la funzione dell’organo è compromessa, rimane poco per poter arginare il danno e il processo di inversione.

Si avrà un danno organico irreversibile, con conseguenze gravissime, invalidanti e, in molti casi, mortali.

Purtroppo per i malati è quasi impossibile recarsi in ospedale per le sostanze chimiche e i massicci campi elettromagnetici presenti in questi luoghi.

Questo porta a non poter avere pronto intervento e nemmeno a poter effettuare visite di controllo per escludere altre patologie.

La Risoluzione di Roma sulla Sensibilità Chimica Multipla del 2015 ricorda che, secondo l’istituto Robert Koch di Berlino (2002), la qualità della vita delle persone colpite da MCS è inferiore a quella di chi è affetto da malattia cardiovascolare grave, ma i fondi per il trattamento della Sensibilità Chimica Multipla sono trascurabili rispetto a quelli destinati alla malattia cardiovascolare.

Cos’è l’Elettrosensibilità:EHS? – È una sindrome neurotossica che si manifesta per esposizione a fonti elettromagnetiche a bassa e alta frequenza, anche quando l’intensità resta nei limiti di legge.

L’Elettrosensibilità ha base organica, con incapacità dell’organismo di riparare i danni ossidativi prodotti dalle radiazioni elettromagnetiche.

Il malato di Elettrosensibilità accusa disturbi in vicinanza di un campo elettrico o magnetico (computer, telefono portatile, cellulare, sistemi wi-fi, componenti elettroniche presenti nelle autovetture, nei pressi di stazioni radiobase di telefonia mobile, di radar ed elettrodotti, persino impianti elettrici delle abitazioni o dei luoghi di lavoro).

I sintomi sono: molto dolore fisico all’esposizione, problemi dermatologici (arrossamento, prurito e sensazione di bruciore); problemi neurovegetativi (affaticamento, stanchezza, difficoltà di concentrazione, disturbi dell’umore, senso di instabilità e barcollamento, nausea, palpitazione cardiaca, dolori addominali, disturbi della digestione; sintomi a livello del sistema nervoso centrale quali vertigini ed emicranie, alterazione del ritmo sonno sveglia, acufeni.

Questa malattia, se non curata, peggiora progressivamente creando danni irreversibili a tutti gli organi.

In Italia la malattia non è riconosciuta, nonostante sia una patologia in rapido aumento a causa dell’invasione incontrollata delle nuove tecnologie e delle radiofrequenze. Attualmente interessa in modo severo circa il 4% degli Europei e, in modo ancora lieve, circa il 30% degli stessi.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo
    Le dinamiche di internet hanno ormai cambiato le logiche di progettazione e di prenotazione della vacanza. A questo, si aggiungono gli sconvolgimenti finanziari che sono alla base delle crisi economiche innescando meccanismo viziosi. Il mercato... The post Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo appeared first on Benessere Economico.
  • Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti
    Il mondo cambia in fretta, a volte più velocemente di quanto previsto. In questo senso l’arrivo del Covid ha straordinariamente accelerato tutti i processi: da quelli economici, ai naturali fino a quelli lavorativi. Il lavoro... The post Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti appeared first on Benessere […]
  • Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli
    Negli ultimi anni gli imprenditori agricoli under 35 sono aumentati del 12%. Per facilitare questa transizione verso la terra esistono possibilità come ISMEA che permette di aiutare, anche economicamente i giovani che scelgono questa strada.... The post Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli appeared first on Benessere Economico.
  • Addio alle buste delle bollette: un trucco per risparmiare
    La svolta crescente dell’online parla anche di risparmio e sostenibilità ecco perché le bollette cartacee sono ormai superate. L’arrivo del digitale ha convertito molti utenti ad entrare nel circuito delle bollette online, pagabili su rete... The post Addio alle buste delle bollette: un trucco per risparmiare appeared first on Benessere Economico.
  • Lotta all’evasione: arrivano gli “agenti 007” del fisco
    L’Agenzia delle Entrate rinforza l’organico e assume due mila “ agenti segreti” per potenziare la lotta all’evasione. Con i fondi del Recovery Fund arriveranno anche nuove assunzioni mirate proprio a rinforzare il campo della lotta... The post Lotta all’evasione: arrivano gli “agenti 007” del fisco appeared first on Benessere Economico.
  • Rivoluzione demografica, la tendenza si sposta verso la Silver Economy
    Negli ultimi decenni la struttura demografica e sociale dell’Europa e del mondo è cambiata in profondità e questa dinamica continuerà a prestare i suoi effetti anche in futuro. Per questo motivo, le istituzioni comunitarie devono... The post Rivoluzione demografica, la tendenza si sposta verso la Silver Economy appeared first on Benessere Economico.
  • Un ponte sottomarino galleggiante: l’incredibile scommessa della Norvegia
    Un tunnel che galleggia a mezz’acqua nel mezzo di un fiordo, con macchine che sfrecciano su entrambe le direzioni e poco sotto un abisso blu profondo oltre mille metri. Si tratta della scommessa della Norvegia, un progetto avveniristico essenziale per superare il principale problema di trasporto nel Paese. Lo studio realizzato da un team di […]
  • E’ consigliabile scegliere letture rilassanti, leggere brutte notizie fa male
    Leggere cattive notizie fa male. L’espressione che descrive la tendenza di continuare a guardare e navigare ossessivamente tra le notizie cattive anche se risultano tristi scoraggianti o deprimenti è stata rinominata dall’inglesismo: Doomscrolling. Il termine è composto da due parole: “doom” che riporta a tutto ciò che è catastrofico e, “ scrolling” si riferisce al […]
  • Le foreste rinascono dai fondi del caffè
    Troppe volte siamo stati abituati a gettare cose che, a differenza dall’aspetto, possono essere davvero utili per le persone, la natura e la vita. Così come risveglia milioni di persone in tutto il mondo, esattamente lo stesso può fare con le foreste: Il caffè o meglio il suo scarto può infatti essere davvero utile per […]
  • Vigilius Mountain Resort, dove purificarsi dallo stress della vita quotidiana
    Niente automobili, nessun rumore, niente stress. Solo natura e pace. Non ci sono strade che portano al Monte San Vigilio, si arriva solo dopo una breve salita in funivia. Qui l’aria sa di larice e di libertà. L’hotel a 5 stelle vigilius mountain resort si accoccola nella natura, diviene tutt’uno con essa, così semplice e […]

Categorie

di tendenza