Connect with us
Pubblicità

Trento

L’AGCOM sanziona la Provincia per la «sfuriata» di Ugo Rossi contro Claudio Cia.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha sanzionato la Provincia autonoma di Trento per violazione dell’art. 9 della legge 22 febbraio 2000 numero 28, che disciplina la comunicazione istituzionale in periodo elettorale.

Il tutto nasce dalla segnalazione del consigliere provinciale Claudio Cia, che aveva chiesto accertamenti in seguito alla pubblicazione sul sito ufficiale della Provincia, il comunicato stampa n. 248 avente titolo “Nucleo elicotteri. Il presidente Rossi: Rispettiamo chi salva vite umane”.

Era il giorno dopo le rivelazioni del consigliere di AGIRE per il Trentino su documenti inediti dell’elisoccorso, e il Presidente Rossi era intervenuto in maniera pesante contro il consigliere, anche tramite comunicato stampa ufficiale.

Pubblicità
Pubblicità

Per Cia tale comunicato violava la legge, non essendo una comunicazione “effettuata in forma impersonale ed indispensabile per l’efficace assolvimento delle funzioni” della Provincia autonoma di Trento. «Le informazioni contenute nel comunicato – si legge nella denuncia – non sono in alcun modo correlate all’efficace funzionamento della Provincia, ma anzi, possono risultare fuorvianti e portare ad errate interpretazioni delle funzioni dei soggetti rappresentativi dell’istituzione provinciale, come in questo caso Presidente della Giunta e consiglieri provinciali».

Per Cia ad essere espresso non era solo il parere del Presidente della Giunta, ma del “Presidente Rossi”, «più volte evocato nel comunicato, quasi a volere marcare una presunta “proprietà privata” del Nucleo Elicotteri da parte del Presidente Rossi, quando invece dovrebbe essere una proprietà collettiva di tutti i cittadini trentini».

Se il Presidente Rossi avesse voluto informare i quotidiani locali delle proprie considerazioni personali, scrive il consigliere, «avrebbe ben potuto pubblicare una comunicazione impersonale, facendo riferimento al Presidente della Giunta provinciale e all’atto ispettivo regolarmente depositato, magari entrando nel merito dei quesiti regolarmente proposti. Invece ciò che emerge dalla vicenda in esame è l’assoluta inopportunità del comportamento del Presidente Rossi e dell’Ufficio Stampa della Provincia autonoma di Trento, nella forma e nei contenuti».

Pubblicità
Pubblicità

Non solo. Cia ha proposto ben 6 pagine di deduzioni, per dimostrare con una precisa analisi come «il comunicato stampa n. 248, che fa da megafono alle considerazioni personali del Presidente Rossi, si fonda su una falsa rappresentazione della realtà ed esprime una illogicità manifesta», motivando inoltre come alcune affermazioni del Presidente fossero, oltre che inopportune, anche «lesive delle prerogative conferite ai consiglieri provinciali».

Il Corecom (Comitato provinciale per le comunicazioni di Trento) aveva proposto l’archiviazione della segnalazione del consigliere Claudio Cia, sposando in toto la linea del Presidente, riportando che “il Presidente Ugo Rossi ha ritenuto indispensabile la diffusione del comunicato stampa come doverosa assunzione di responsabilità personali attinenti alla sua carica”.

L’Agcom, l’autorità nazionale a cui Cia ha voluto rivolgersi direttamente, ha ritenuto però di non condividere le conclusioni formulate dal Comitato provinciale per le comunicazioni di Trento in ordine all’indispensabilità della diffusione del comunicato stampa in questione, rilevando come tali informazioni e notizie ben avrebbero potuto essere diffuse al di fuori del periodo elettorale non ricorrendo alcuna esigenza di urgenza o improcrastinabilità.

L’Agcom ordina quindi alla Provincia Autonoma di Trento “di pubblicare sul proprio sito web, sulla home page, entro tre giorni dalla notifica del presente atto, e per la durata di un giorno, un messaggio recante l’indicazione di non rispondenza a quanto previsto dall’art. 9 della legge 22 febbraio 2000, n. 28, della comunicazione istituzionale realizzata mediante la pubblicazione, sul sito istituzionale dell’ente, del comunicato “Nucleo elicotteri. Il Presidente Rossi: rispettiamo chi salva vite umane”.

La mancata ottemperanza al presente ordine comporta l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria di cui all’art. 1, comma 31, della legge 31 luglio 1997, n. 249, irrogata dalla stessa Autorità.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Ambiente Abitare3 ore fa

Clima: Coldiretti, ghiacciai addio in anno più caldo di sempre +1,6 C°

Trento3 ore fa

Firmato un protocollo d’intesa per sostenere le aziende che lavorano sui mercati esteri

Bolzano3 ore fa

Alpe di Siusi: valanga travolge scialpinisti, per fortuna finisce tutto bene

Bolzano3 ore fa

Auto si schianta contro un albero: feriti trasportati al pronto soccorso

Piana Rotaliana3 ore fa

Istituto Agrario, iscrizioni fino al 10 dicembre e “premio” Eduscopio per la preparazione universitaria

Trento6 ore fa

Consiglio di Stato: altra sospensione della legge provinciale sul gioco d’azzardo

Valsugana e Primiero7 ore fa

Primiero: truffe agli anziani, la Chiesa scende in campo con i Carabinieri

Trento7 ore fa

Asse Brennero: incontro tra le Camere di Commercio e dell’Economia

Ambiente Abitare7 ore fa

Bene la qualità dell’aria nel mese di novembre in tutto il Trentino

Trento8 ore fa

Ieri a palazzo Chigi ncontro tra la Commissione Protezione civile e il ministro Musumeci

economia e finanza8 ore fa

Istat: confermata la crescita di Pil e lavoro, ma rimangono dubbi per il 2023

Arte e Cultura9 ore fa

Alla Batibōi Gallery di Cles l’esposizione “PRINT ME LOUD” – 5 artiste – 5 tecniche diverse

Cani Gatti & C10 ore fa

Associazioni animaliste, divieto catena: “La legge sarà un valido strumento per migliorare la vita di molti cani.”

Vita & Famiglia11 ore fa

La denuncia di Pro Vita & Famiglia: «Ecco come l’UE vuole imporre l’utero in affitto»

Fiemme, Fassa e Cembra14 ore fa

Drammatico incidente a Tesero, muore Giancarlo Vinante

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…6 giorni fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento2 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento1 settimana fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Le ultime dal Web3 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Io la penso così…3 giorni fa

Sono fan dei Maneskin…ma quando si esagera non va bene

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella4 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

Trento3 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

Trento3 settimane fa

Trento in lutto, è morto Rinaldo Detassis fondatore di Elettrocasa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza