Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

A Cavedago ritorna il “Trato marzo”

Pubblicato

-

Dopo due anni di pausa ritorna a Cavedago, in altipiano della Paganella, il “Trato marzo”, un’antica tradizione popolare che inaugura l’arrivo della primavera e saluta la fine dell’inverno.

Una tradizione che un tempo era diffusa in tutto il Trentino, ma che oggi è legata solo ad alcune zone del Trentino come la val di Cembra e la val Rendena. Accantonata negli ultimi due anni, la cantilena in dialetto trentino del “Trato marzo su questa terra…” ritorna a Cavedago, giovedì sera, primo marzo 2018.

Come vuole la tradizione, la cantilena del “Trato marzo” deve essere recitata in un’altura sovrastante il paese, ovvero nel bosco sul monte Dorech di Cavedago in un punto particolare che fa eco in tutto il paese.

Pubblicità
Pubblicità

La ricorrenza consiste nell’accendere un falò, stare intorno ad esso ed urlare con l’aiuto di un megafono, la cosiddetta “rimela de le pute”, una filastrocca che accoppia scherzosamente ragazzi e ragazze del paese.

Il tutto è accompagnato dal suono del corno che riecheggia nel silenzio della sera per essere sentito in tutto il paese. Una volta passati in rassegna i giovani del paese vengono anche accoppiate le frazioni e, a volte, anche le montagne circostanti in un clima generale di divertimento e di tradizione popolare.

Il “Trato marzo” è un antico rito che si diffuse in tutto il Trentino e anche in altre regioni dell’arco alpino, come in Tirolo, Carnia e nel Veneto. Un rito di origine pagana che si ricollega alle feste celebrate nell’antica Roma alle calende di marzo, mese che apriva l’anno romano. Un tempo erano tre le sere che caratterizzavano il “Trato marzo”, oggi è stato ridotto ad una sera, quella per l’appunto del primo marzo.

Pubblicità
Pubblicità

Il rito del “Trato marzo” a seconda delle zone del Trentino si differenziava nella filastrocca e anche negli accoppiamenti, ma rimaneva la caratteristica recitazione delle strofe con megafoni di legno o elettrici.

Tradizionalmente i protagonisti sono i coscritti dell’anno, i giovani giunti alla maggiore età, per i quali il “Trato marzo” si configura come una sorta di rito di passaggio. Fin dalla prima metà del ‘600, questo rito è stato denunciato e proibito dalle autorità politiche e giudiziarie del Principato vescovile di Trento per le sue caratteristiche sarcastiche ed irriverenti.

Malgrado i divieti, la tradizione si è fortemente radicata nel territorio trentino, tanto che esiste un’ampia letteratura a riguardo e il “Trato marzo” è stato inserito nelle schede di catalogazione dell’APTO – l’Archivio Provinciale della Tradizione Orale – come tradizione popolare trentina da tramandare e ricordare.  Oggi questa usanza è meno radicata sul territorio, ma ancora oggi in alcune zone del Trentino viene mantenuta e ricordata.

A Cavedago la tradizione del “Trato marzo su questa terra…” ritorna giovedì primo marzo 2018. L’appuntamento è per le ore 20.30 in piazza S. Lorenzo a Cavedago – altipiano della Paganella – per ascoltare i coscritti del 2000 e del 1999 nella recita de la “rimela de le pute” dalla località Dorech di Cavedago. Il tutto sarà accompagnato da tè e brûlé per tutti.

  • Pubblicità
    Pubblicità
Val di Non – Sole – Paganella24 minuti fa

A Nanno si festeggia San Biagio con le “trippe delivery”

Fiemme, Fassa e Cembra2 ore fa

Scoperto laboratorio della cocaina a Canazei: in manette un 35enne albanese

Trento2 ore fa

Tamponi fasulli: i clienti pagavano mille euro. Pronto il registro con i nomi dei ‘furbetti’ del test

Trento2 ore fa

In Trentino nel 2021 boom di richieste di reddito o pensione di cittadinanza

Trento3 ore fa

Quando si terranno i saldi Uniqlo e cosa sarà possibile acquistare

Trento3 ore fa

Segnana: “Itea, le nuove regole riguardano gli alloggi a canone moderato e non a canone sostenibile”

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

Scontro tra due auto al bivio per Andalo, in località Rocchetta: illesi i conducenti

Trento5 ore fa

Giorno della Memoria, Fugatti: «Il ricordo sia di stimolo a consolidare i valori della pace e della serena convivenza sociale»

Riflessioni fra Cronaca e Storia5 ore fa

I salvatori di bambini ebrei e l’ “Einstein della matematica”

Alto Garda e Ledro6 ore fa

Sarca: nuovo incontro con i Bacini montani, chieste modifiche al progetto

Trento6 ore fa

Casino di bersaglio di Corso Buonarroti: via libera allo studio di fattibilità sullo storico edificio

Alto Garda e Ledro6 ore fa

Quando la passione per la pittura accomuna e fa sognare

Trento6 ore fa

PNRR, ieri l’incontro col ministro Giorgetti sui progetti del sistema Trentino

Rovereto e Vallagarina6 ore fa

Incendio nei boschi tra Pomarolo e Pedersano, vigili del fuoco al lavoro

Alto Garda e Ledro8 ore fa

Riva del Garda: riparte Time Out

Trento4 settimane fa

Nel 2021 su «La Voce del Trentino» lette oltre 30 milioni di pagine da 8 milioni di lettori

Trento3 settimane fa

Coronavirus: una vittima e 972 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Trento3 settimane fa

Coronavirus: nuovo record di contagi nelle ultime 24 ore. Sempre stabili i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 2.372 contagi e due morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: due morti e 2.290 contagi nelle ultime 24 ore. Calano sensibilmente i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: due vittime e 807 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 408 nuovi casi e nessun decesso nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Coronavirus: record di contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Morta una donna di 55 anni

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 1.307 nuovi contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Superato il milione di vaccinazioni

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 1 decesso e 938 contagi nelle ultime 24 ore. Calano i ricoveri in terapia intensiva

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 894 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. C’è anche una vittima. Stabili i ricoveri

Trento2 settimane fa

Fugatti: «Per ora la scuola tiene. Ma siamo pronti a valutare nuovi provvedimenti»

Trento1 settimana fa

Coronavirus: 4 vittime e 885 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Altri 336 contagi da Coronavirus nelle Valli del Noce

Rovereto e Vallagarina2 settimane fa

Infermiera no vax di Rovereto muore di Covid a soli 57 anni: aveva deciso di non curarsi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Unico&Bello

Hotel di lusso nello spazio, dal 2022 la possibilità di soggiornare a 320 km di altezza

Il turismo spaziale è sempre più vicino a diventare realtà, completando la sua offerta con la realizzazione di un hotel di lusso nello spazio. Dopo aver visto Elon…

La miniera di diamanti aperta al pubblico: l’incredibile esperienza di scavare e tentare la fortuna

Un’esperienza indimenticabile, ricca e fruttuosa: sono le caratteristiche principali della “Creater of Diamonds”, l’unica miniera di diamanti al mondo aperta al pubblico. Si tratta di un grande parco…

Orient Express la Dolce Vita: in Italia un nuovo modo di vivere il Paese

A breve in Italia arriverà un nuovo modo di vivere e conoscere il Paese, in carrozze di lusso ispirate al design degli anni ‘60/’70. L’Italia si presenta al…

Vaia Cube e Vaia Focus: nuova vita agli alberi abbattuti da Vaia

Sono numerose le aziende ed i privati che hanno deciso, negli ultimi anni, di donare nuova vita e dignità ai 42 milioni di alberi abbattuti dalla tempesta Vaia…

Categorie

di tendenza