Connect with us
Pubblicità

Speciale elezioni 2018

«Prima gli Italiani»: Tutto il centrodestra firma il patto. No del centro sinistra e del movimento cinque stelle.

Pubblicato

-

Il giorno 20 febbraio a tutte le segreterie dei partiti che in Trentino Alto Adige partecipano alle elezioni politiche del 4 di marzo 2018 è stata inviata questa semplice richiesta: «Se eletto in Parlamento, mi impegno, in via prioritaria, a perseguire e approvare le proposte legislative volte alla tutela degli interessi degli Italiani.»

La promessa doveva essere firmata o dai singoli candidati, oppure dal segretario di partito a nome di tutti. La mancata risposta – avevamo chiarito nella lettera – sarebbe equivalsa ad una risposta negativa. (qui l’articolo)

Forza Italia, Lega Nord, Fratelli d’Italia, Noi con l’Italia – UDC e CasaPound hanno risposto di si, impegnandosi quindi a lavorare per gli italiani, prima di tutto, mentre gli autonomisti del PATT, PD, UPT, SVP, il movimento cinque stelle, Liberi e Uguali, Potere al Popolo,  il partito della famiglia, il partito dei valori, Europa + di Emma Bonino hanno risposto di no al patto «Prima gli Italiani».

Pubblicità
Pubblicità

All’appello «Prima gli Italiani» hanno risposto Forza Italia tramite la sua coordinatrice regionale Michaela Biancofiore a nome di tutti i «Forzisti», «Da sempre ed in tempi non sospetti mi batto per il bene degli Italiani che hanno costruito con il sangue questo nostro paese»ha specificato Biancofiore.

Anche per Fratelli d’Italia vengono prima gli Italiani, «La difesa degli interessi degli italiani è la ragione sociale attorno alla quale Fratelli d’Italia si è costituito. Per essere, per dirla in altri termini, una sorta di sindacato vero e genuino del nostro popolo. I principali ambiti nei quali, se eletto, andrò a concentrare le nostre energie sono un impegno pesante e profondo per un rilancio dell’economia, unico volano per sconfiggere la disoccupazione; un’azione organica e congiunta in materia di sicurezza, ponendo in essere un piano di respingimenti effettivi dei clandestini, un stretta per i flussi migratori e certezza della pena. Difendere la nostra identità e civiltà é l’unico modo per consegnare un’Italia migliore alle prossime generazioni» – dichiara Andrea de Bertoldi candidato al Senato nel collegio di Trento.

«Credo sia centrale individuare negli interessi dei nostri connazionali il motivo propulsore di un’azione politica che possa definirsi sana e volta alla crescita della nostra terra e nostro popolo. Credo, infatti,  – spiega invece Marika Poletti – che le amministrazioni locali di ogni ordine debbano avere come principale interlocutore -ed a volte a che unico- il cittadino italiano e disegnare attorno alle sue esigenze gli interventi da porre in essere. Questo non per razzismo o spirito discriminatorio: uno Stato ha l’obbligo etico di concentrarsi sul benessere dei propri cittadini. A fare gli interessi della propria gente non si sbaglia mai.»

Pubblicità
Pubblicità

Michele Rolli, proveniente da una famiglia di profughi della Dalmazia Italiana, esuli sfollati da Zara, parla invece di «vera sfida a favore della nostra sovranità, dignità e benessere, contro lo sconforto, la negligenza ed il dispregio dei nostri valori. Dinamiche queste che ci stanno di nuovo portando via di nuovo quell’Italia che noi esuli abbiamo voluto due volte».

Singolari invece le motivazioni che portano alla firma del patto «prima gli Italiani» di Enrico Lillo, portavoce di «Noi con l’Italia – UDC».

«Confesso, – afferma Lillo – che sono molto amareggiato nel dover firmare questo impegno, perché non dovrebbe essere necessario doversi impegnare con un atto di firma, per qualcosa che dovrebbe, anzi è implicito e assolutamente inderogabile come compito, una volta eletto nel Parlamento italiano».

«Il Parlamentare, – aggiunge Lillo – così come ogni eletto a qualsiasi livello, ha un solo dovere, quello di servire gli elettori che lo hanno eletto. Un tempo, neppure tanto lontano, questi appelli non servivano, i politici erano di un altro tipo la moralità e l’etica politica erano di altro stampo. Trovo addirittura incredibile, oggi, dover dire “prima gli italiani”. Il Popolo italiano è sempre stato un popolo accogliente, solidale con i più bisognosi, i nostri volontari si sono sempre occupati non solo in Italia ma in tutto il Mondo, dei meno abbietti. Non hanno mai fatto caso al colore della pelle o alla provenienza di chi era in difficoltà. E se oggi siamo arrivati a dover impegnarci con un atto firmato, circa la necessità di dover dare priorità agli italiani, c’è davvero da preoccuparsi. E se la politica, non è riuscita a conservare, e a rafforzare il grande spirito solidaristico e altruistico innato del Popolo italiano, portandoci a dover dare delle priorità, è solo colpa di chi negli ultimi anni, ci ha portato a questo assurdo stato delle cose, creando questo tragico clima di “lotta tra poveri”. La sinistra è la sola responsabile di questo stato sociale alla “canna del gas” e gli italiani meno abbietti ne stanno pagando inesorabilmente le conseguenze, arrivando addirittura a rinunciare al naturale altruismo e innato senso di solidarietà. Tutto ciò è allo stesso tempo frustrante e inaccettabile. Noi ci impegneremo nel nostro mandato, – conclude l’esponente di Noi con l’Italia – sia esso parlamentare o anche solo da semplici appassionati di politica, affinché la nostra gente non debba più essere una priorità per la politica, così come ci impegnerò affinché, chi arriva in nel nostro Paese, trovi un clima di accoglienza e di solidarietà, sinonimi questi, di una Nazione che sta bene e che proprio perché sta bene, una parte di questo benessere lo regala a chi sta peggio e vede nel nostro Paese un’ancora di speranza per il proprio futuro».

 

 

Pubblicità
Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto
    Con l’arrivo delle nuove agevolazioni a fondo perduto per le partite Iva, scattano anche le regole per l’accesso al contributo. Le agevolazioni Le nuove attività ed imprese economiche hanno diritto ad un contributo a fondo... The post Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa
    Come noto, nell’Unione Europea alcuni Paesi attuano politiche fiscali aggressive a scapito di altri. Di conseguenza, questa mossa consente loro di attirare molti investitori con una tassazione favorevole. In questo sistema si inserisce l’Osservatorio fiscale... The post Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa appeared first on Benessere Economico.
  • Accordo storico al G7: tassazione minima al 15% per le multinazionali, quali conseguenze
    Dopo anni di pressione dell’Unione Europea, Whasington cede e apre la possibilità di una tassa digitale globale per le multinazionali del web. Di cosa si tratta e come funziona L’accordo parla di un’imposta minima del... The post Accordo storico al G7: tassazione minima al 15% per le multinazionali, quali conseguenze appeared first on Benessere Economico.
  • Nuovo Portale di Reclutamento per la P.A.: l’unico spazio dove domanda e offerta si incontrano
    Con il nuovo Decreto varato dal Governo, esce anche il nuovo Portale del Reclutamento per la Pubblica Amministrazione, un luogo rivoluzionario dove si incontrerà domanda e offerta di lavoro pubblico. Di cosa si tratta All’interno... The post Nuovo Portale di Reclutamento per la P.A.: l’unico spazio dove domanda e offerta si incontrano appeared first on […]
  • Cresce la fiducia dei consumatori e delle imprese: Italia verso un trend positivo
    L’Italia rincorre la strada per la ripresa e cresce la fiducia dei consumatori che si riavvicina ai livelli pre-pandemia. I dati vengono confermati dall’Istituto nazionale di statistica, Istat che racconta di un’Italia più fiduciosa e... The post Cresce la fiducia dei consumatori e delle imprese: Italia verso un trend positivo appeared first on Benessere Economico.
  • Addio ai “furbetti” del Cashback, in arrivo avvisi per i pagamenti sospetti
    In previsione della chiusura del primo semestre del Cashback fissata per il 30 giugno 2021, gli utenti che hanno dato vita a movimento sospetti riceveranno un avviso. Cashback, il rimborso In quella data gli utilizzatori... The post Addio ai “furbetti” del Cashback, in arrivo avvisi per i pagamenti sospetti appeared first on Benessere Economico.
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]
  • Tempo di vacanze: conoscete già l’Hotel Alpen Tesitin a Tesido?
    A Monguelfo si trova un eccezionale luogo di benessere e relax, dove ci si dedica ai piaceri della bella vita. Gli spazi inondati di luce e la piacevole sensazione di essere a proprio agio sono frutto dell’arte dell’accoglienza che si respira dal primo momento durante le vacanze in Val Pusteria all’Hotel Alpen Tesitin. La posizione […]

Categorie

di tendenza