Connect with us
Pubblicità

Speciale elezioni 2018

«Prima gli Italiani»: Tutto il centrodestra firma il patto. No del centro sinistra e del movimento cinque stelle.

Pubblicato

-

Il giorno 20 febbraio a tutte le segreterie dei partiti che in Trentino Alto Adige partecipano alle elezioni politiche del 4 di marzo 2018 è stata inviata questa semplice richiesta: «Se eletto in Parlamento, mi impegno, in via prioritaria, a perseguire e approvare le proposte legislative volte alla tutela degli interessi degli Italiani.»

La promessa doveva essere firmata o dai singoli candidati, oppure dal segretario di partito a nome di tutti. La mancata risposta – avevamo chiarito nella lettera – sarebbe equivalsa ad una risposta negativa. (qui l’articolo)

Forza Italia, Lega Nord, Fratelli d’Italia, Noi con l’Italia – UDC e CasaPound hanno risposto di si, impegnandosi quindi a lavorare per gli italiani, prima di tutto, mentre gli autonomisti del PATT, PD, UPT, SVP, il movimento cinque stelle, Liberi e Uguali, Potere al Popolo,  il partito della famiglia, il partito dei valori, Europa + di Emma Bonino hanno risposto di no al patto «Prima gli Italiani».

Pubblicità
Pubblicità

All’appello «Prima gli Italiani» hanno risposto Forza Italia tramite la sua coordinatrice regionale Michaela Biancofiore a nome di tutti i «Forzisti», «Da sempre ed in tempi non sospetti mi batto per il bene degli Italiani che hanno costruito con il sangue questo nostro paese»ha specificato Biancofiore.

Anche per Fratelli d’Italia vengono prima gli Italiani, «La difesa degli interessi degli italiani è la ragione sociale attorno alla quale Fratelli d’Italia si è costituito. Per essere, per dirla in altri termini, una sorta di sindacato vero e genuino del nostro popolo. I principali ambiti nei quali, se eletto, andrò a concentrare le nostre energie sono un impegno pesante e profondo per un rilancio dell’economia, unico volano per sconfiggere la disoccupazione; un’azione organica e congiunta in materia di sicurezza, ponendo in essere un piano di respingimenti effettivi dei clandestini, un stretta per i flussi migratori e certezza della pena. Difendere la nostra identità e civiltà é l’unico modo per consegnare un’Italia migliore alle prossime generazioni» – dichiara Andrea de Bertoldi candidato al Senato nel collegio di Trento.

«Credo sia centrale individuare negli interessi dei nostri connazionali il motivo propulsore di un’azione politica che possa definirsi sana e volta alla crescita della nostra terra e nostro popolo. Credo, infatti,  – spiega invece Marika Poletti – che le amministrazioni locali di ogni ordine debbano avere come principale interlocutore -ed a volte a che unico- il cittadino italiano e disegnare attorno alle sue esigenze gli interventi da porre in essere. Questo non per razzismo o spirito discriminatorio: uno Stato ha l’obbligo etico di concentrarsi sul benessere dei propri cittadini. A fare gli interessi della propria gente non si sbaglia mai.»

Pubblicità
Pubblicità

Michele Rolli, proveniente da una famiglia di profughi della Dalmazia Italiana, esuli sfollati da Zara, parla invece di «vera sfida a favore della nostra sovranità, dignità e benessere, contro lo sconforto, la negligenza ed il dispregio dei nostri valori. Dinamiche queste che ci stanno di nuovo portando via di nuovo quell’Italia che noi esuli abbiamo voluto due volte».

Singolari invece le motivazioni che portano alla firma del patto «prima gli Italiani» di Enrico Lillo, portavoce di «Noi con l’Italia – UDC».

«Confesso, – afferma Lillo – che sono molto amareggiato nel dover firmare questo impegno, perché non dovrebbe essere necessario doversi impegnare con un atto di firma, per qualcosa che dovrebbe, anzi è implicito e assolutamente inderogabile come compito, una volta eletto nel Parlamento italiano».

«Il Parlamentare, – aggiunge Lillo – così come ogni eletto a qualsiasi livello, ha un solo dovere, quello di servire gli elettori che lo hanno eletto. Un tempo, neppure tanto lontano, questi appelli non servivano, i politici erano di un altro tipo la moralità e l’etica politica erano di altro stampo. Trovo addirittura incredibile, oggi, dover dire “prima gli italiani”. Il Popolo italiano è sempre stato un popolo accogliente, solidale con i più bisognosi, i nostri volontari si sono sempre occupati non solo in Italia ma in tutto il Mondo, dei meno abbietti. Non hanno mai fatto caso al colore della pelle o alla provenienza di chi era in difficoltà. E se oggi siamo arrivati a dover impegnarci con un atto firmato, circa la necessità di dover dare priorità agli italiani, c’è davvero da preoccuparsi. E se la politica, non è riuscita a conservare, e a rafforzare il grande spirito solidaristico e altruistico innato del Popolo italiano, portandoci a dover dare delle priorità, è solo colpa di chi negli ultimi anni, ci ha portato a questo assurdo stato delle cose, creando questo tragico clima di “lotta tra poveri”. La sinistra è la sola responsabile di questo stato sociale alla “canna del gas” e gli italiani meno abbietti ne stanno pagando inesorabilmente le conseguenze, arrivando addirittura a rinunciare al naturale altruismo e innato senso di solidarietà. Tutto ciò è allo stesso tempo frustrante e inaccettabile. Noi ci impegneremo nel nostro mandato, – conclude l’esponente di Noi con l’Italia – sia esso parlamentare o anche solo da semplici appassionati di politica, affinché la nostra gente non debba più essere una priorità per la politica, così come ci impegnerò affinché, chi arriva in nel nostro Paese, trovi un clima di accoglienza e di solidarietà, sinonimi questi, di una Nazione che sta bene e che proprio perché sta bene, una parte di questo benessere lo regala a chi sta peggio e vede nel nostro Paese un’ancora di speranza per il proprio futuro».

 

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Vinilia Wine Resort: immergiti nel cuore del Salento
    Vinilia Wine Resort è un’antica dimora risalente agli inizi del ‘900 quando era destinata ad essere la residenza estiva della nobile famiglia degli Schiavoni. Oggi, dopo un’attenta e raffinata attività di restauro conservativo, a cura della famiglia Parisi Lacaita, si appresta a diventare un punto di riferimento per l’accoglienza e per un’autentica esperienza nella terra […]
  • Natura, storia e paesaggi mozzafiato: questa è l’isola di Skye
    Skye è una delle migliori località da visitare in Scozia. È famosa per i suoi paesaggi mozzafiato e per la storia che ha alle spalle. L’isola di Skye è lunga 50 miglia ed è la più grande delle Ebridi Interne, ovvero un arcipelago situato al largo della costa occidentale della Scozia, a sud-est delle Ebridi Esterne. Insieme, […]
  • Tenuta Monacelli: che meraviglia il Salento!
    Masseria Monacelli, masseria fortificata del ‘600 e Masseria Giampaolo, esclusivo borgo del ‘400, si impongono con le loro torri di avvistamento nel cuore del Salento. Situate in prossimità dell’Abbazia romanico-bizantina S. Maria a Cerrate, oggi tra i beni del Fondo Ambiente Italiano, testimoniano tracce di storia. Entrambe custodiscono un prezioso frantoio ipogeo, le stanze di stoccaggio […]
  • Incanto e lusso al Castello di Guarene, in Piemonte
    Nel Settecento, il Castello fu la realizzazione di un sogno di Carlo Giacinto Roero, signore di Guarene. Il nobiluomo voleva una nuova e splendida dimora e se la costruì, la circondò di giardini e la arredò. Ne aveva la capacità e i mezzi: era un buon architetto, sia pure dilettante, un aristocratico di primo piano […]
  • Nina Trulli Resort: la masseria perfetta tra la Costa dei trulli e la Valle d’Itria
    Nina Trulli Resort è una masseria immersa nella tipica campagna pugliese, dalla Costa dei trulli a Valle d’Itria, e si trova a soli 5 Km dal mare. Nella zona di Monopoli, città dalle radicate tradizioni marinare anche conosciuta come Città delle cento contrade, è possibile fare letteralmente un tuffo nel passato pur senza mai rinunciare […]
  • Il paese più felice del mondo? La Finlandia!
    La classifica del World Happiness Report parla chiaro: per il terzo anno di fila il posto più felice del mondo sarebbe la Finlandia. Il World Happiness Report è una classifica redatta dalla United Nations Sustainable Development Solutions Network in base ai dati del Gallup World Poll. Mentre il primo posto vede i colori della bandiera […]
  • Il posto perfetto per staccare dal mondo? Le Isole Lofoten!
    Se pensi che i fiordi norvegesi siano belli, potrebbe interessarti fare una bella vacanza alle Isole Lofoten. Un luogo da sogno, un arcipelago simile a un’appendice di montagne frastagliate incredibilmente belle che si protendono nel Mare di Norvegia a ovest di Narvik. Le varie isole sono unite dalla E10, un’impresa di ingegneria altrettanto impressionante come […]
  • X-Bionic Sphere: in Slovacchia un vero paradiso per gli amanti del lusso e dello sport
    Non tutti sanno che a Samorin, in Slovacchia, esiste un vero e proprio paradiso per atleti e per appassionati di lusso e sport. X-Bionic® Sphere è un complesso di hotel e strutture sportive dove il lusso ed il comfort vanno a braccetto con tutte le esigenze di atleti, famiglie e visitatori. L’Hotel offre un servizio di […]
  • Boscareto Resort and Spa: ritrovate la giusta quiete tra vini, buon cibo e paesaggi mozzafiato
    Immerso tra le colline, il Boscareto Resort & Spa rivela la sua bellezza nell’incantevole panorama su cui si affaccia, nei colori dei vigneti e nel meraviglioso territorio delle Langhe, dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Alba è punto di partenza e di arrivo per chi viaggia nella zona, con i suoi caffè, le chiese, la storia romana […]

Categorie

di tendenza