Connect with us
Pubblicità

Arte e Cultura

Svelati i 12 vincitori del #bandoresistenze18: il “via” atteso per la primavera

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Tra le 32 proposte di soggetti da tutta la regione cimentatisi nell’approfondire il concetto di territorio periferico, sono stati individuati i dodici percorsi – equamente distribuiti tra Trentino e Alto Adige – che verranno realizzati a partire già da questa primavera all’interno di un percorso di condivisione con la Piattaforma delle Resistenze Contemporanee.

Svelati i nomi dei dodici progetti vincitori di #bandoresistenze18, l’iniziativa promossa dalla Piattaforma delle Resistenze Contemporanee, grazie alla collaborazione e al sostegno degli Uffici Politiche Giovanili delle Province autonome di Bolzano e Trento e alla Regione autonoma Trentino Alto Adige.

La Piattaforma delle Resistenze Contemporanee sostiene, coordina e sviluppa iniziative in ambito culturale e ricreativo con l’obiettivo dichiarato di sensibilizzare la collettività – in primis i giovani – sui temi della memoria e della cittadinanza attiva. A questo scopo, a partire dal 2014 la Piattaforma ha attivato l’iniziativa #bandoresistenze per coinvolgere le diverse realtà del territorio e farle convergere attorno ad una più ampia e approfondita riflessione sul significato di “resistenza”, tanto quella del passato quanto quella del presente.

Pubblicità
Pubblicità

Il #bandoresistenze18, in scadenza a fine gennaio, invitava associazioni, cooperative, comitati, fondazioni e gruppi informali che operano nelle province di Trento e Bolzano a progettare sul tema delle periferie come luoghi di sperimentazione, rigenerazione, rinnovamento.

La selezione, operata da una commissione tecnica, ha riconosciuto come principali criteri di valutazione l’attenzione rispetto al target giovanile, così come la creazione di un reale dialogo con il territorio e i suoi abitanti, soprattutto nel caso in cui questo abbia valorizzato – se non addirittura creato ex novo – autentiche e genuine relazioni tra persone. È stata inoltre valutata positivamente anche la capacità dei progetti di coinvolgere e far lavorare insieme più realtà eterogenee e spesso non comunicanti tra loro.

Sono due i progetti che coinvolgono soggetti provenienti dai due territori di riferimento (Trentino e Alto Adige) e che collaborano tra loro in modo sinergico: Welcome to Bolzanism e Muss per forza. Il primo progetto, di Coop. 19 in collaborazione con Campomarzio, intende attivare reti sociali di alcune case popolari di Bolzano Ovest grazie alla realizzazione e alla consegna di un “kit di benvenuto” creato dagli stessi abitanti per i nuovi inquilini. Muss per forza invece, firmato da Stefania Viola e Barbara Fruet, prevede la produzione di un documentario che racconterà la comunità della Val di Cembra e dei suoi abitanti, i quali hanno optato per una coraggiosa “scelta di resistenza”: quella di rimanere a vivere in un territorio non sempre semplice e che si trova ad affrontare le sfide della contemporaneità.

Pubblicità
Pubblicità

Il progetto Rigener(A)ction (Arci Trento) lavorerà sulla città di Trento per trasformare dei luoghi di passaggio in luoghi di appartenenza. Due, in particolare, le aree di intervento selezionate: il Passaggio Teatro Osele e l’Ex Facoltà di Lettere – periferiche non tanto nel senso geografico del termine, quanto relazionale e sociale.

Anche QuARTEr – una parte all’arte (gruppo informale A-Group), si concentrerà sugli spazi urbani del capoluogo trentino, riconoscendo quale suo privilegiato teatro d’azione il quartiere di San Martino, destinato a diventare un vero e proprio polo culturale artistico cittadino grazie al coinvolgimento della comunità e dei giovani e all’organizzazione di una rassegna di eventi tesa a rappresentare il primo passo di un processo di rigenerazione urbana a lungo termine.

La città indivisibile. Fotografia e relazione tra periferia e centro, proposto da Lab.Arca, utilizzerà invece scatti fotografici per mettere in relazione il centro della città di Trento con la sua periferia, nel tentativo di abbattere il pregiudizio che vede quest’ultima come luogo sconosciuto, isolato, insicuro.

Storie di confine (Deina Trentino), cercherà invece di coinvolgere giovani adulti su un tema complesso come quello dei confini attraverso la narrazione di storie, mentre sarà la Val di Pejo a rappresentare il centro di attenzione del progetto coordinato da Associazione Linum, Senso di vuoto – Residenze montane, orientato alla realizzazione di una residenza creativa in montagna.

Per quanto riguarda invece la città di Bolzano, Urban borders si propone di mappare, descrivere e narrare i progetti culturali nati nei due quartieri Don Bosco e Oltrisarco, inserendoli in una riflessione di ampio respiro che coinvolgerà realtà nazionali. Il tema dell’accessibilità all’arte sarà invece affrontato dal progetto Aspettando la Venere (associazione Teatro Cristallo) il quale, grazie alla collaborazione di Officine Vispa e al suo network consolidato, si focalizzerà sul quartiere Casanova.

Il progetto Condominio in arte #Bolzano (cooperativa Xenia) coinvolgerà invece gli abitanti bolzanini nella realizzazione di un’opera d’arte partecipata, mentre My story, your story: pranzi e cene di socialità del gruppo Donne Nissà si servirà della convivialità del cibo quale privilegiato e creativo strumento per far sedere allo stesso tavolo residenti in Alto Adige di diversa provenienza ed età, in un’ottica di scambio e incontro interculturale e intergenerazionale.

Il progetto VIGILIUS’CLUB – Cultura e urbanistica partecipata nel quartiere di piazza San Vigilio a Merano (di associazione Ascolto Giovani) si cimenterà invece, attraverso un laboratorio di urbanistica partecipata, nel difficile compito di ricostruire a ritroso la storia del quartiere San Vigilio di Merano a partire dagli anni ’70, per ridare così bellezza e convivialità agli spazi urbani.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
PubblicitàPubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Valsugana e Primiero43 minuti fa

Emozione e commozione per i «10 anni di Aluray». Presenti oltre un centinaio di persone

Val di Non – Sole – Paganella45 minuti fa

Possibili sospensioni notturne nell’erogazione dell’acqua potabile a Fondo

Trento1 ora fa

Futili motivi alla base dell’accoltellamento di Mattarello

Val di Non – Sole – Paganella1 ora fa

Fondo, Cavareno e Coredo: attivo fino alla fine di agosto il servizio medico per i turisti

Le ultime dal Web2 ore fa

Massimiliano Rosolino: “Chi non ride non vince”, la foto con la Marmolada sullo sfondo. Scoppia la polemica

Fiemme, Fassa e Cembra2 ore fa

Marmolada: l’appello del fratello di Davide Miotti

Bolzano2 ore fa

Grave incidente in A22: si ribalta con l’auto e viene sbalzata fuori dal veicolo: una donna elitrasportata in ospedale

Fiemme, Fassa e Cembra3 ore fa

Marmolada: il numero di vittime riconosciute sale a 6

Trento4 ore fa

Coronavirus in Trentino: 751 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Fiemme, Fassa e Cembra4 ore fa

Marmolada: trovati i resti della 10^ vittima

Rovereto e Vallagarina4 ore fa

Lupo e chiosco laghetto dei Poiani: le precisazioni del sindaco di Vallarsa

Ambiente Abitare5 ore fa

Allarme incendi, PEFC: tra siccità e temperature record, a rischio migliaia di ettari di bosco

Fiemme, Fassa e Cembra5 ore fa

La valle di Cembra e il Curling piangono Nino Pezzin

Valsugana e Primiero5 ore fa

Danza, musica e nuovi media: a Pergine Festival “Augmented me” di Mopstudio. In piazza Fruet, la restituzione di “Harvest”

Rovereto e Vallagarina5 ore fa

Alpe Cimbra: Degustando l’Oltresommo

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

Telescopio Universitario4 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Politica3 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Trovato morto in piscina Stefano Lorenzini di Levico Terme

Trento4 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Italia ed estero4 settimane fa

Crolla un ponte sospeso durante l’naugurazione: 25 feriti – IL VIDEO

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento – Ucraina, accolte le prime due studiose

Politica3 settimane fa

L’abbraccio mortale col PD affonda definitivamente il M5stelle

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Rovereto, continuano gli atti vandalici: prese di mira le auto parcheggiate

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Fausto Iob è stato ucciso, arrestato il presunto colpevole

Politica3 settimane fa

Claudio Cia: «Patt è solo l’ombra del suo passato e pronto a mettersi con tutti per il potere»

Trento2 settimane fa

Chico Forti, lo zio Gianni: «Perchè chi ha promesso non ha mantenuto la parola?»

Trento2 settimane fa

Stavano progettando un attentato, arrestati due Kosovari dell’ISIS a Rovereto

Trento3 settimane fa

Piazza santa Maria Maggiore: nascondono la droga sotto terra e nella Basilica – I VIDEO DEL DEGRADO

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza