Connect with us
Pubblicità

Trento

Contributi Provinciali per il Monte Bondone: strada corretta?

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Le notizie di questi giorni ci hanno fatto fare una attenta riflessione sul sistema di contributi che la Provincia Autonoma di Trento ha utilizzato in questi anni soprattutto nel turismo, come sul Monte Bondone con i Patti territoriali.

La vendita all’asta dell’Hotel Norge sul Monte Bondone, ad una cifra nettamente inferiore ai contributi erogati dall’ente pubblico, fa capire che probabilmente qualche cosa non va nel sistema adottato.

Prendendo in considerazione i Patti Territoriali del Monte Bondone, la Provincia Autonoma di Trento, ha erogato dei contributi decisamente interessanti per la realizzazione degli Hotel o la loro ristrutturazione.

Pubblicità
Pubblicità

Questo fa già capire un errore di partenza; sono stati erogati denari per la “realizzazione” ma ci si è dimenticati completamente della “gestione”, vero punto cruciale per rendere un investimento buono o cattivo nel tempo, sostenibile e soprattutto redditizio.

È sbagliato il sistema che aiuta solo la realizzazione di un’opera. Operare con questa metodologia in questi anni è la concausa della situazione attuale: una serie di strutture alberghiere ed extra alberghiere in fallimento ed all’asta.

Il Dolomiti Chalet a Vason, il Piccolo principe a Lagolo e il Dolomiti a Vaneze ne sono una dimostrazione sotto gli occhi di tutti e sono solo la vera punta dell’iceberg.

Pubblicità
Pubblicità

Abbiamo personalmente visto dei Business Plan, realizzati per avere finanziamenti da istituti di credito e relativi contributi pubblici, con stagionalità di 10 mesi e indici di occupazione da far invidia a Venezia o Firenze.

Questo perché altrimenti il piano economico di realizzazione della struttura ricettiva e il relativo ammortamento negli anni non stava “in piedi” e non sarebbe stato sostenibile. Con dati “fallati” in questo modo sono poi stati chiesti importi per affitti alle aziende di gestione esorbitanti che hanno di fatto affossato i poveri gestori che si sono visti improvvisamente schiacciati in questo sistema sbagliato e confuso.

Pensiamo che la Provincia Autonoma di Trento avesse i mezzi per aiutare realmente la gestione anche senza incappare in aiuti di stato che sarebbero stati inopportuni. È stata prevista l’abolizione della tassa dei rifiuti ma tale azione è decisamente troppo esigua per aiutare “realmente” una gestione di struttura ricettiva, soprattutto in zone “difficili” come il Monte Bondone.

I cittadini di Trento sono sicuramente stufi di sentire questi argomenti soprattutto perché per anni si è sventolato ai sette venti il fatto che gli albergatori del Monte Bondone hanno ricevuto tanti denari ed aiuti. Ma però forse non sanno che i patti del Monte Bondone hanno aiutato (o forse meglio regalato) anche tanti denari a tutta la fascia pedemontana che “nulla” ha a che fare con il turismo reale della montagna.

Ad esempio sono stati concessi oltre 320 contributi  per la sostituzione di caldaie, realizzazione di impianti sanitari o fotovoltaici per un totale di oltre 1.2 milioni di  euro prevalentemente a privati. Ci chiediamo che cosa centri questo con il turismo, la sistemazione della caldaia dell’appartamento della Signora Cesira di Baselga (nome ovviamente inventato) che azione di aiuto può avere nei confronti del turismo della nostra montagna?

Oltre 106 contributi concessi per Agricoltura e centri storici per oltre 2,7 milioni di euro… stiamo parlando di contributi per le cose più disparate, da impianti di irrigazione, bonifiche agrarie, capannoni agricoli, depositi ed acquisti di motofalciatrici e tanto altro. Certamente sono cose importanti ma pensiamo che sarebbero dovute essere considerate in azioni diverse e separate da quelle prevalentemente turistiche.

Certamente la maggior parte dei contributi è andato alla realizzazione delle strutture ricettive, ovvio, i costi e i progetti sono di entità completamente differenti. Però parliamo di circa 20 aziende che hanno beneficiato di contributi concessi a relative operazioni nelle strutture ricettive, numero decisamente inferiore rispetto a quelli trattati precedentemente nell’energia e nell’agricoltura.

Questo è importante non dimenticarlo perché il patto Territoriale del Monte Bondone non è stato un regalo per gli albergatori della montagna ma un aiuto “a pioggia” che ha però bagnato soprattutto la fascia pedemontana che poco o nulla sta facendo per il vero rilancio della montagna. La forte opposizione a tanti interventi di rilancio e riqualificazione della montagna da parte della fascia pedemontana altro non fa che aumentare la convinzione che i contributi siano stati soldi “buttati via” visto che “gli albergatori” si lamentano e non facciano nulla.

Tali convinzioni e tale opposizione sono continuamente esternate durante gli incontri “al caldo delle nuove caldaie” ….. avute grazie ai contributi del patto territoriale.

Carlo Garbini
www.carlogarbini.it

Origine dati: www.pattiterritoriali.provincia.tn.it

BONDONE_domande_di_agevolazione.1308055907

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento3 ore fa

Scuola, stop all’obbligo di indossare le mascherine per personale e alunni

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

“Quello che possiamo imparare in Africa”: Cavareno incontra don Dante Carraro

Trento3 ore fa

Sanità trentina: 4,5 milioni di euro per abbassare le liste di attesa

Valsugana e Primiero5 ore fa

Era evaso dai domiciliari, 25 enne del Burkina Faso arrestato a Levico Terme

Val di Non – Sole – Paganella5 ore fa

La Pro Loco di Tassullo si rinnova: Luca Pilati è il nuovo presidente

Arte e Cultura5 ore fa

Il Mart a Palazzo Libera e al Parco Guerrieri Gonzaga di Villa Lagarina

Trento7 ore fa

Coronavirus in Trentino: un decesso e 324 contagi nelle ultime 24 ore

Trento7 ore fa

Ancora un incidente nei boschi dell’Altipiano di Brentonico: ferito un boscaiolo 72 enne

Fiemme, Fassa e Cembra7 ore fa

Maltempo in Alta Val di Fassa, dichiarato lo stato di calamità

Val di Non – Sole – Paganella7 ore fa

Anche il Comune di Spormaggiore è “cardioprotetto”

Val di Non – Sole – Paganella9 ore fa

L’Asuc di Tuenno sistema la strada forestale, il consigliere Santini si complimenta col direttivo

fashion9 ore fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

Italia ed estero9 ore fa

Lancia pietre sulle macchine in autrostrada e minaccia di tagliarsi la gola: bloccato col taser 22 enne egiziano

Alto Garda e Ledro10 ore fa

A Ferragosto la solenne celebrazione votiva di Santa Maria Assunta

Rovereto e Vallagarina10 ore fa

Violento scontro tra un furgone e una corriera a Santa Lucia di Ala, ferito un 48 enne

Val di Non – Sole – Paganella2 giorni fa

Mamma orsa in giro con i cuccioli a Spormaggiore – IL VIDEO

Fiemme, Fassa e Cembra4 settimane fa

Trentasette anni fa la tragedia di Stava: per non dimenticare!

Trento2 giorni fa

Mega rissa tra stranieri in centro storico nella notte – IL VIDEO

Trento1 giorno fa

Tutti animalisti con gli orsi degli altri

Rovereto e Vallagarina1 giorno fa

Ritrovato dopo due giorni il corpo di Willy, il ragazzo annegato nel lago di Lavarone

Trento1 giorno fa

Morì durante una pratica sadomaso a Trento: assicurazioni condannate a risarcire la famiglia

Val di Non – Sole – Paganella1 giorno fa

Escono di strada con la moto, deceduti due motociclisti

Val di Non – Sole – Paganella2 giorni fa

Per ferragosto a Cles quattro giorni di eventi ‘fantastici’

Trento2 giorni fa

Grosso incendio presso la discarica Podetti. In azione decine di vigili del fuoco

Rovereto e Vallagarina2 giorni fa

Lavarone: anche oggi si cerca senza sosta il corpo di Willy

Rovereto e Vallagarina1 giorno fa

“Ciao Willy, avrai un intera comunità che pregherà e si ricorderà di te, buon viaggio” il saluto del Comune di Lavarone

eventi2 giorni fa

Miss Italia: ad Andalo vince la 18 enne Isabel Vincenzi

Trento3 giorni fa

1.000 euro ad una famiglia trentina: l’Hotel dovrà risarcire il 50% della vacanza

Italia ed estero1 giorno fa

29 enne austriaca rifiuta un’eredità di 4 miliardi di euro

fashion9 ore fa

Ecco la donna più desiderata dagli italiani per una «scappatella»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza