Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

A Cles la 21^ Giornata tecnica «La frutticoltura delle Valli del Noce»

Pubblicato

-

CLES – Giovedì 15 Febbraio alle 8.30 torna al Polo scolastico di Cles l’appuntamento con i frutticoltori.

La Fondazione Edmund Mach organizza infatti la 21a edizione della giornata tecnica “La frutticoltura delle Valli del Noce” in collaborazione con il Consorzio Melinda e APOT.

Gelate tardive e metodi di difesa, qualità biologica dei suoli, difesa fitosanitaria, scopazzi del melo con attenzione ai monitoraggi e agli interventi per contenere la malattia sono i temi che verranno affrontati durante la giornata tecnica organizzata dal Centro Trasferimento Tecnologico, che verrà trasmessa in diretta streaming all’indirizzo www.youtube.com/fondazionemach.

Pubblicità
Pubblicità

Si parlerà anche delle gelate tardive. Nel 2017 la produzione trentina, e in particolare quella delle Valli del Noce, è stata fortemente danneggiata dalla straordinaria gelata del 20-21 aprile.

Purtroppo negli ultimi anni il freddo primaverile ha spesso danneggiato la produzione in vaste aree frutticole.

La prima relazione illustrerà come e perché si verificano i diversi tipi di gelate, i metodi di previsioni meteo e le modalità di allertamento messe in atto per informare i frutticoltori.

Pubblicità
Pubblicità

Nel secondo intervento saranno invece analizzati i diversi metodi di difesa attiva attualmente disponibili: l’irrigazione antibrina sovrachioma rimane il sistema più efficace e collaudato, ma esistono anche altri mezzi che possono risultare interessanti in alcune realtà.

Una relazione presenterà poi i risultati delle recenti indagini svolte nei frutteti della Val di Non da parte della FEM per verificare la qualità biologica dei suoli.

Un sistema produttivo che si pone l’obiettivo di praticare una frutticoltura sostenibile deve porre la massima attenzione per mantenere e migliorare la fertilità del terreno.

Uno spazio è stato inoltre riservato ad alcune tematiche di difesa fitosanitaria: verranno illustrate le strategie di contenimento di patogeni e fitofagi emergenti, alla luce delle restrizioni e modifiche di utilizzo di alcuni prodotti fitosanitari.

In particolare saranno esposti aggiornamenti in merito alla difesa dall’afide lanigero e dalla ticchiolatura, oltre a un breve approfondimento sulle cimici.

Gli scopazzi del melo (Apple proliferation) sono un problema ancora attuale, nonostante gli estirpi e i rinnovi effettuati, è fondamentale contenere in maniera decisa la presenza di piante infette.

FEM, APOT e PAT operano in sintonia, a fianco dei frutticoltori, per raggiungere questo risultato.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]
  • “ Kalabria Coast to Coast”: un cammino di 55 km per vivere la vera essenza della Calabria
    La Calabria è la regione dove mare e montagna sono così vicini da poter essere vissuti nella stessa giornata: caratteristica unica e particolare che ha spinto la nascita di “Kalabria Coast to Coast”, un percorso naturalistico di 55 km da assaporare a passo lento tra filari di vite, distese di ulivi, boschi e piccoli caratteristici […]

Categorie

di tendenza