Connect with us
Pubblicità

Trento

Allattamento, a Trento porte aperte a tutte le mamme

Pubblicato

-

Per colpa di un fraintendimento, di uno spiacevole malinteso, Trento è diventato sui mezzi di informazione locali un Comune che “non ama le mamme”.

Secondo l’amministrazione comunale: «Mai affermazione è stata più lontana dalla realtà, come dimostrano i tanti servizi dedicati all’infanzia, dagli asili nido che con i loro 1176 posti coprono la totalità delle domande, ai parchi, agli spazi per il gioco e la condivisione di esperienze e, per venire alla cronaca di questi giorni, ai punti allattamento. Che a Trento sono una quarantina, di cui quasi la metà comunali: oltre che in varie farmacie e negozi, gli spazi per allattare sono presenti infatti in tutte le biblioteche, nei poli sociali e negli uffici più frequentati da mamme e famiglie».

Veniamo dunque al malinteso della scorsa settimana, quando all’Urp di via Roma è stato chiesto dove fosse il “baby point” più vicino. Un “baby point”, dunque un posto attrezzato dove allattare, cambiare il bambino, stare tranquilli.

PubblicitàPubblicità

Quel posto non poteva essere nell’angusto back office dell’Urp, ingombro di scatoloni, computer, personale al lavoro che entra, esce, risponde al telefono.

A distanza di pochi metri c’erano due spazi molto più adeguati: uno, in via Alfieri, che però è legato agli orari d’apertura degli uffici, l’altro, sempre accessibile da lunedì al sabato dalle 8.30 alle 19.30 (sabato fino alle 18.30), nella biblioteca centrale, dove è presente anche un fasciatoio.

«Per inciso, – riporta una nota del comune di Trento – l’allattamento è una delle “attività” previste nella Carta dei servizi della biblioteca (“Tutte le sedi della Biblioteca offrono uno spazio confortevole e discreto in cui le mamme possono allattare. Lo spazio riservato è indicato da un cartello con la scritta Mamma qui puoi allattare”). Al di là di quanto sancito formalmente, l’allattamento è una prassi molto frequente, non solo tollerata ma incoraggiata in qualunque sede e specie nella Sezione ragazzi, dove la presenza di mamme in giovane età, con figli molto piccoli, è norma pressoché quotidiana».

«Il fatto che allattare in Comune sia impossibile non corrisponde a verità,  – conclude la nota – come ben sanno le mamme di Trento. Forse la fretta e l’ansia del momento hanno impedito che tutte le informazioni del caso arrivassero a destinazione, con il risultato di diffondere un messaggio che non rispecchia né gli indirizzi politici né la prassi quotidiana di questa Amministrazione comunale».

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Ricette fresche con le fragole, le golosità dell’estate!
    Finalmente stanno arrivando l’estate, il caldo e le giornate di sole. Con loro, inizia anche la stagione della frutta fresca, dei frullati e dei dolci golosi e leggeri. Tra quelli più classici e gustosi spicca la Torta Sbriciolata alle fragole senza cottura. Facile, veloce e adatta a tutti palati, la torta sbriciolata alle fragole senza cottura […]
  • “CrowdWine”, l’originale sistema per sostenere le piccole cantine italiane
    In un momento storico in cui l’intero settore del vino italiano ed internazionale sta vivendo un profondo cambiamento strutturale, relazionale e sopratutto commerciale è nata un’idea per sostenere le piccole e medie cantine italiane. L’idea prende spunto direttamente dal più noto crowdfunding, tentando di avvicinare i consumatori con i produttori attraverso l’ormai utilizzatissimo sistema di […]
  • Coronavirus: un team di giovani donne progetta ventilatori polmonari con ricambi di automobili
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus ha colpito anche angoli di mondo già molto fragili come L’Afghanistan, Paese precedentemente dilaniato da decenni da guerre e dittature che, dopo l’arrivo del Coronavirus rischia di mettere definitivamente in ginocchio il fragile sistema sanitario. Nonostante il Governo di Kabul abbia adottato i più noti sistemi prevenzione, come il distanziamento sociale […]
  • Beer SPA, una tappa imperdibile nella splendida Praga
    Ti piacciono la birra e le belle città d’Europa? Allora una tappa alla Beer SPA delle capitale Ceca è d’obbligo. Aperta nel 2013, la Original Beer SPA, negli anni, ha riscosso un grande successo soprattutto tra coloro che amano il connubio tra belle città, relax e attrazioni peculiari o comunque diverse dal solito. Ma cos’è […]
  • Covid19: L’isola di Cipro paga le vacanze ai turisti contagiati e ai loro famigliari
    Nonostante Cipro abbia avuto poco meno di 1.000 casi di contagi e 17 vittime da Coronavirus, non vuole rinunciare all’attesissimo nonché molto importante traffico turistico estivo dando così il benvenuto a qualsiasi viaggiatore. A differenza di altri Stati, Cipro si sta infatti attrezzando per non ostacolare gli arrivi nei luoghi di villeggiatura sull’isola mediterranea attraverso […]
  • Giappone propone vacanze quasi gratis per rilanciare il turismo
    Negli ultimi mesi, il Giappone come tutti gli altri Stati del mondo, ha subito un forte rallentamento dal punto di vista turistico a causa dell’emergenza sanitaria da Covid – 19, arrivando ad un calo del 99.9% del turismo locale con neanche 3 mila arrivi durante il mese di aprile. Inoltre, considerando che il 2020 avrebbe […]
  • Coronavirus: distributori automatici di mascherine gratuite
    Nel periodo in cui la massima attenzione all’igiene e al distanziamento sociale sono la priorità principale per ogni Governo del mondo, la città di Singapore in stato di lockdown fino a giugno, ha deciso di contenere la diffusione da Covid – 19, garantendo a tutti i cittadini mascherine gratuite attraverso particolari distributori automatici. La caratteristica […]
  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]

Categorie

di tendenza