Connect with us

Rovereto e Vallagarina

Vittime delle Foibe: Il Giorno del Ricordo, 10 febbraio 2018

Pubblicato

-

ROVERETO – Il Giorno del Ricordo è stato istituito con la legge numero 92 del 30 marzo 2004 con la quale la Repubblica riconosceva il 10 febbraio quale momento per “…conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle Foibe dell’esodo dalle loro terre degli istriani Fiumani e Dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale”. 

Tra Trento e Rovereto si terranno anche quest’anno le annuali commemorazioni condivise tra Comune di Trento e Comune di Rovereto e Fondazione Museo Storico del Trentino.

Le celebrazioni iniziano al mattino a Rovereto venerdì 10 febbraio 2017 con una Santa Messa officiata da Padre Gianni Landini (ore 10) nella chiesa di Santa Caterina, dove a margine della celebrazione religiosa si terranno anche gli interventi ufficiali del Sindaco Francesco Valduga e di Annamaria Marcozzi Keller consigliera nazionale della Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia Comitato provinciale di Trento.

PubblicitàPubblicità

Subito dopo in corteo sarà raggiunto largo Vittime delle Foibe dove alle 11 ci sarà la deposizione della corona alla lapide commemorativa. 

Il Comitato provinciale di Trento ha anche predisposto le cerimonie del pomeriggio a Trento che si terranno dalle ore 15 con una Santa messa nella Basilica di San Lorenzo (officiata da padre Mauro) quindi alle ore 16 in largo San Francesco la deposizione della corona al monumento Vittime delle Foibe e alle 17 in sala Falconetto di Palazzo Geremia la cerimonia ufficiale con Alessandro Andreatta sindaco di Trento, Roberto De Bernardis presidente del comitato provinciale di Trento Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, Patrizia Marchesoni vice direttrice della Fondazione Museo Storico del Trentino e Pasquale Gioffrè Commissario del Governo. 

Pubblicità
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

EHF Championship Under 18 pallamano maschile a Tiblisi

Pubblicato

-

Dal 10 a domenica 19 agosto si è svolta a Tiblisi, in Georgia, l’edizione 2018 dell’importante EHF Championship di pallamano maschile della categoria Under 18.

Vi hanno partecipato ben undici Nazioni, ovvero: Georgia, Grecia, Isole Faroe, Finlandia, Bulgaria, Bielorussia, Ucraina, Lituania, Estonia, Svizzera e Italia.

Si è vista un’Italia grintosa, compatta e tecnicamente forte che ha sbaragliato il campo aggiudicandosi il prestigioso Torneo.

PubblicitàPubblicità

Nel team di allenatori il roveretano Roberto Stedile, che dopo una lunga luminosa carriera da atleta si sta anno dopo anno rivelando uno dei migliori tecnici italiani.

In foto lo vediamo con l’ambito trofeo e attorniato da tutti i suoi giovani e validi atleti. Una testimonianza della grande stima e del sincero affetto che tutti provano per lui.

L’Italia, dopo aver vinto imbattuta il proprio girone di qualificazione, ha battuto la forte Svizzera in semifinale e nella finalissima ha superato una Bielorussia molto dotata dal punto di vista fisico.

Questo successo regala grande autostima in vista dei prossimi impegni in campo europeo.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Nomina del nuovo Comandante dei Vigili del Fuoco a Rovereto

Pubblicato

-

Cambio ai vertici dei VVFF di Rovereto: Marco Simonetti nuovo Comandante a Rovereto.

Le dichiarazioni apparse sui social in queste ultime ore hanno di fatto anticipato e forzato i tempi di una notizia che l’Amministrazione Comunale di Rovereto aveva già programmato di dare nei prossimi giorni con una conferenza stampa nella quale sarebbero stati forniti tutti i dettagli.

Il Sindaco di Rovereto Francesco Valduga precisa pertanto che dalla recente assemblea del Corpo è uscita una indicazione chiara ed inequivocabile per una successione al vertice dei Vigili del Fuoco di Rovereto.

PubblicitàPubblicità

Nonostante ciò ha ritenuto opportuno svolgere ugualmente dei colloqui con i candidati emersi (alle cariche di comandante e vicecomandante).

Prendendo quindi atto del segnale esplicito emerso dalle elezioni interne, ha quindi firmato nei giorni scorsi l’atto di nomina del nuovo comandante, nella persona del Vigile Marco Simonetti, riconfermando alla carica di vicecomandante Gabriele Masulli.

L’atto di nomina, come vuole la procedura, è stato trasmesso al Comando di Trento per la sua ratifica, ed in attesa di tale ratifica era già stata programmata una conferenza stampa che si terrà comunque nei prossimi giorni (data e orario saranno resi noti quanto prima).

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Rovereto e Vallagarina

Trovati 10 minorenni ubriachi, sanzionati tutti i genitori

Pubblicato

-

I carabinieri di Rovereto nella settimana a cavallo del Ferragosto, connotata da un maggior flusso di persone presenti sul Territorio, hanno denunciato in stato di libertà di 16 persone, per reati vari in particolare relativi a Stupefacenti, contro la persona e di violenza di genere, normativa inerente i locali pubblici e norme del Codice della Strada, ed in particolare di un giovane della Vallagarina, che è stato sorpreso in possesso di varie dosi di sostanza stupefacente del tipo marijuana pronta per essere venduta a giovani del posto e/o turisti in cerca di uno svago alternativo a quello offerto in questo periodo dalla valle.

Oltre alle ricorrenti denunce per reati in ambito familiare e per lesioni personali, in questo periodo si registra anche una sensibilizzazione da parte dei reparti dipendenti verso il consumo di alcol tra i minori, infatti nell’approssimarsi del Ferragosto i militari hanno controllato vari esercizi pubblici uno dei quali è stato sanzionato amministrativamente ai sensi del art 4 comma 1 L.P 19/2010 per la somministrazione di bevande alcoliche a minori e nell’ambito dello stesso controllo sono state elevate, nei confronti degli esercenti la potestà genitoriali di 10 minori, altrettante sanzioni amministrative ai sensi dell’art. 4 comma 3 della L.P. 19/2010.

Il caso specifico ha visto protagonista un locale della Vallagarina dove un barista ha somministrato bevande alcoliche a ragazzini estremamente giovani finendo con farli ubriacare tutti.

PubblicitàPubblicità

Come citato sono stati ben dieci gli adolescenti coinvolti, tutti minorenni, tra cui alcuni appena usciti dalle medie, di soli 14 anni.

I carabinieri hanno sanzionato l’esercente con una multa di ben mille euro e poi hanno avvertito i genitori dei ragazzini, completamente ignari di cosa stavano combinando i loro figli. A tutti i genitori è stata commutata una multa di cento euro.

L’attenzione dei militari della Compagnia di Rovereto è stata inoltre rivolta sia alla vigilanza sulle abitazioni private, specie  quelle più isolate, per prevenire reati predatori, sia al controllo della circolazione stradale, in questo momento particolarmente intensa.

Proprio per quest’ultimo aspetto, l’attività di contrasto dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Rovereto e delle dipendenti Stazioni ha avuto un’impennata che ha consentito di accertare numerose infrazioni al Codice della Strada, con conseguente contestazione di contravvenzioni per infrazioni che hanno riguardato, in prevalenza, le norme comportamentali, la guida in stato di ebbrezza, la mancata revisione  e  copertura assicurativa dei veicoli.

Numerosi sono stati anche gli interventi da parte delle pattuglie dell’Arma per incidenti stradali, in prevalenza senza feriti o al massimo con feriti lievi e per assistenza agli utenti della strada in difficoltà.

Diversi, infine, sono stati i controlli nelle aree di sosta e di ristoro in montagna, in conseguenza  della sempre più notevole presenza di escursionisti che esplorano gli altipiani di questo territorio.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Archivi

Categorie

Archivio

di tendenza

fortemalia inserto magazine

fortemalia.it