Connect with us
Pubblicità

Alto Garda e Ledro

Perchè sei qui? KYG Know your guest rivoluziona il marketing turistico.

Pubblicato

-

Kyg è il sistema tecnologico che individua le motivazioni vacanza dell’ospite e mette in collegamento la motivazione vacanza dichiarata dall’ospite con l’offerta di hotel e destinazioni.

Nata dall’idea di due albergatori del Garda Trentino, supportata da esperti informatici, è diventata realtà grazie agli investimenti dei tre imprenditori. Domenica 4 febbraio alle ore 14.00 i risultati motivazionali rispetto ai Mercatini Natale saranno presentati a Exporivahotel.

Luca Betta, Stefano Tamburini e Christian Milesi sono gli imprenditori che stanno modificando in modo radicale l’approccio alla promozione turistica. Siamo partiti dall’osservare il comportamento dei nostri ospiti e di tutti noi: prima si decide dove andare a trascorrere le vacanze, poi si studia cosa è possibile fare nel territorio e poi si sceglie l’hotel!” – afferma Luca referente per Ricerca e sviluppoConoscendo la motivazione per cui la località viene scelta, tutte le azioni di marketing e comunicazione di tutti noi, attori turistici, trovano una loro collocazione: le proposte diventano più facilmente vendibili, ottimizziamo i ritorni economici e ci guadagniamo come strutture e destinazione rendendo il cliente soddisfatto!”

PubblicitàPubblicità

KYG è un progetto condiviso fra operatori dell’accoglienza e destinazioni fin dalla nascita.

“Un anno di lavoro per l’infrastruttura tecnologica e poi due anni di test, prima nei nostri due hotel e poi su diversi territori” – precisa Stefano Tamburini CEO & Project Manager – “Fra le tante citiamo le 12 strutture a Savona, il Consorzio Grado in Rete con altre 15 e poi i 26 hotel dell’Alto Garda. L’APT Garda Trentino ha sposato da subito il progetto e l’anno scorso è stato fatto un accordo importante: Roberta Maraschin, Direttrice, e Marco Benedetti, Presidente, hanno appoggiato da subito Kyg coinvolgendo tutta la loro organizzazione per intercettare, misurare e confrontare l’offerta con le aspettative o meglio i desideri degli ospiti.”

Nel seminario manageriale di Exporivahotel che si terrà domenica 4 febbraio alle ore 14.00 Padiglione B4, Sala Riva 2° Piano, oltre a illustrare il sistema, Stefano Tamburini e Christian Milesi di KYG e Emanuela Corradini di Oficina d’impresa, loro consulente marketing, presenteranno due case history:

  • la ricerca sviluppata nell’Alto Garda relativamente alle motivazioni vacanza dei Mercatini Natale grazie al supporto del blog www.mercatinatale.it, tema fondamentale nella gestione turistica del Trentino
  • l’esperienza del Consorzio Grado in rete, progetto portato avanti da Emiliano Viola della Franco Grasso Revenue Team http://www.visionandmission.it/gradoinrete

Kyg sarà in ogni caso presente a Exporivahotel dal 4 al 7 febbraio nello stand HALL B2, Stand E02, nel padiglione tecnologico proprio all’ingresso della fiera.

COME FUNZIONA KYG? – Kyg è il sistema tecnologico che individua le motivazioni vacanza dell’ospite e si rivolge a hotel, campeggi, B&B, agriturismi, case vacanza…senza limiti dimensionali. La raccolta delle motivazioni vacanza avviene attraverso la compilazione di un breve form al momento della prenotazione direttamente on-line o all’arrivo in hotel utilizzando un tablet.

A seconda della motivazione indicata dall’ospite, KYG indica le attività adeguate ai suoi desideri inviandole direttamente alla sua e-mail o tramite l’aiuto degli addetti alla reception che in ogni momento possono capire i desideri del loro ospite. I dati raccolti sono consultabili sul pc dell’hotel in tempo reale così come è possibile programmare le proposte, individuarne delle nuove, essere pronti alle più disparate richieste.

KYG è partito dagli hotel, ma è stato chiaro che le tecnologie sono un supporto, mentre il valore sta nei dati conoscitivi delle motivazioni vacanza del turismo collegati all’offerta e alla possibilità di mettere in link in modo facile le infinite proposte delle destinazioni con il cliente.

“Emerge un dato incredibile: spesso gli investimenti di marketing e comunicazione vanno in una direzione mentre il cliente è qui da noi per tutt’altro!” – afferma Christian Milesi, responsabile dell’Innovazione e Sviluppo tecnologico.

Dai dati motivazionale della località emergono in tempo reale le potenzialità di scelta per cui è possibile eliminare dall’offerta dell’hotel e della località quel surplus che spesso ci si trova a dover sostenere anche solo perché sono in trend. Meno investimenti a ventaglio e molto più lavoro sull’ospite è la strada indicata da KYG: questo statisticamente è sostenuto dalla quantità di dati che KYG può raccogliere ed elaborare superando ogni limite statistico.

Parliamo di decine di migliaia di interviste in una stagione, circa il 35% lascia l’e-mail a cui inviare le offerte categorizzate della destinazione! Un ritorno molto positivo per gli hotel che ottimizzano la vendita dei servizi non-room, e per il territorio che può riempire di proposte interessanti e finalizzate i propri market place.

Lo sviluppo commerciale di KYG può interessare le singole strutture e le catene di hotel, ma produce il massimo risultato se opera all’interno delle destinazioni con una diffusione statisticamente rappresentativa. In questo modo le Apt, i Consorzi, le DMO Destination Marketing Organization e le Pro-loco possono avere a disposizione, sempre in tempo reale e in forma anonima, le motivazioni vacanza per cui i loro territori sono stati scelti in fase di prenotazione, anche 6 mesi prima, e in tempo reale. Questo consente una straordinaria efficacia nella modalità di gestione dei social, delle offerte, delle promozione ottimizzando gli investimenti del territorio.

Diversi sono i market place delle destinazione ove KYG sta intervenendo per arrivare in modo diretto al cliente e proporre il meglio della località. Un lavoro importante che necessita di competenze tecnologiche semplici nella fase di raccolta dati, mentre decisamente più complessa è la valutazione e interpretazione della massa di dati raccolti che però hanno il vantaggio di essere la voce del cliente. Per questo è in programma lo sviluppo di servizi di supporto alle singole strutture e sulle destinazioni per aiutarle a riallinearsi con il proprio ospite.

Relax, vita attiva, cultura, enogastronomia, sport e così via sono tracciate e si evolvono con estrema velocità nel turismo. Con KYG è possibile seguirne il movimento già da subito, cogliere quei segnali deboli tanto decantanti dagli strateghi più importanti e dare risposte concrete ottimizzando le risorse in una logica di sistema.

Stefano Tamburini, imprenditore nel settore turistico, titolare dell’Hotel Pace Arco (TN) www.hotelpace.net, attivo e molto presente sul territorio del Garda Trentino. CEO & Project manager di BTM srls titolare di KYG.

Luca Betta, imprenditore nel settore turistico, titolare dell’Hotel Rudy a Riva del Garda (TN) www.hotelrudy.com, esperto di gestione tecnologiche nel settore alberghiero e turistico. Socio di KYG e referente per Ricerca & sviluppo

Christian Milesi, imprenditore nel settore tecnologico, titolare di CM1 web technologies www.cm1.it , referente di tutto il sistema KYG di cui è responsabile dell’Innovazione e Sviluppo Tecnologico

Emanuela Corradini, esperta di marketing strategico e operativo, titolare di Oficina d’impresa, svolge attività di consulenza e servizi di supporto alle imprese per il marketing, la comunicazione e il branding. www.oficina-dimpresa.com

Pubblicità
Pubblicità

Alto Garda e Ledro

Esce di strada e finisce sul muretto

Pubblicato

-

Singolare incidente oggi poco dopo mezzogiorno a Ceniga in via al Ponte.

Un’autovettura per cause ancora imprecisate è uscita di strada finendo sopra ad un muretto.

Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco che hanno dovuto riportare il mezzo sulla carreggiata. Non ci sono feriti. 

PubblicitàPubblicità

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Alto Garda e Ledro

Riva del Garda: tre interventi dei vigili del fuoco nella giornata di ieri

Pubblicato

-

Ripetuti interventi ieri per i vigili dei fuoco di Riva.

Alle tre del mattino sono accorsi a San Giacomo per un incendio in un’abitazione.

Sono stati fatti intervenire nove uomini e due autobotti, ma in realtà una volta giunti sul posto si è capito che si trattava di poca cosa: un principio d’incendio ad un bidone del ristorante del quartiere.

Pubblicità
Pubblicità

Secondo i primi accertamenti dei Carabinieri della compagnia di Riva la causa riguarderebbe un mozzicone di sigaretta non spento.

L’intervento è terminato dopo un’ora.

Ieri mattina verso le 8.30 sono intervenuti in via Ballino per mettere in sicurezza un lungo tratto di strada a causa di un mezzo agricolo che aveva perso olio durante il percorso.

Questa volta sono stati mobilitati cinque vigili del fuoco e tre veicoli per cospargere l’asfalto di oleoassorbente. La durata complessiva è stata di due ore.

Pochi minuti più tardi un’imbarcazione si è rovesciata fra Malcesine e Limone. Per fortuna si è trattato di una segnalazione errata.

I vigili del fuoco venivano infatti allertati per un soccorso urgente sul lago per persona in difficoltà con un natante scuffiato nella zona compresa tra Limone e Malcesine.

Subito gli operatori partivano con il gommone in dotazione con 3 Vigili della squadra nautica dei vigili del fuoco Riva del Garda mentre da Trento si alzava in volo l’elisoccorso con i sommozzatori.

Sul posto inoltre era pronto alla partenza un secondo equipaggio.

Fortunatamente questo intervento si è risolto con un falso allarme.

 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Alto Garda e Ledro

Arco, liti fra ragazzi: due finiscono all’ospedale

Pubblicato

-

Serate molto movimentare questo weekend ad Arco.

La moltitudine di eventi, feste e appuntamenti musicali ha portato alcuni giovani ad eccedere nel consumo di bevande alcoliche.

Tra venerdì e sabato intorno alle due di notte un ragazzo è stato ricoverato in codice giallo a causa di una lite.

PubblicitàPubblicità

Mentre nella notte fra sabato e domenica un trentenne è finito in codice rosso dopo un’altra lite.

In entrambi i casi si tratterebbe di liti scoppiate fra ragazzi e non di vere e proprie risse.

In tutti e due gli episodi sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Riva del Garda. Per il momento nessuno ha presentato denuncia.

Per i due ricoverati le condizioni non sono gravi.

Se la “sono cavata” con otto giorni di prognosi.

 

 

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza