Connect with us
Pubblicità

Voce - Val di Non & Sole

Andalo: al via le Olimpiadi Invernali over 50

Pubblicato

-

Nella celebre cornice della Paganella sono al via le Olimpiadi Invernali dedicate agli atleti over 50 di tutta Italia. Una rassegna alla sua seconda edizione, ideata e programmata dall’Associazione nazionale 50&Più per il sostegno dell’invecchiamento attivo e della valorizzazione della persona anziana. Un evento importante per l’altipiano della Paganella che contribuisce a lanciare un messaggio importante nella valorizzazione del ruolo dell’anziano nella nostra società. Una società dai ritmi incalzanti che mai come oggi ha bisogno di sostenere una vecchiaia attiva, sana e all’insegna dello sport.

L’inaugurazione sarà mercoledì 31 gennaio alle ore 18.00 in Piazza Dolomiti di Andalo con la partecipazione del sindaco di Andalo, Alberto Perli. Le gare inizieranno giovedì 1 febbraio con quella di sci di fondo classico, di fondo pattinato e la camminata di regolarità presso il circuito del Lago di Andalo.

Per venerdì 2 febbraio è invece prevista la doppia manche di discesa slalom sulle piste della Paganella. Una seconda edizione quella delle Olimpiadi Invernali 50&Più, organizzata grazie al successo della prima edizione, come dichiarato da Gabriele Sampaolo, segretario generale di 50&Più:La prima edizione delle Olimpiadi invernali è stata una scommessa vinta grazie ai buoni risultati in termini di partecipazione. Soprattutto, ha evidenziato l’aspetto fondamentale dello sport: il senso di squadra, un senso di unione che supera le singole diversità, perché far parte di una squadra significa sentire su di sé il peso delle speranze e delle fatiche dell’altro. Lo stesso spirito, unito al desiderio di un sano divertimento, impregnerà anche questa seconda edizione, poiché lo stile di vita attivo insegna a stare insieme, instillando in ciascuno il rispetto, la correttezza e l’importanza della fiducia nell’altro”,

PubblicitàPubblicità

Venerdì 2 febbraio, alle ore 19.30, presso il “Rifugio Dosson”, seguiranno le premiazioni con l’assegnazione delle coppe 50&Più ai primi 3 migliori classificati, uomini e donne, che otterranno il miglior risultato assoluto; le Coppe Regionali 50&Più alle Regioni che totalizzeranno i 3 migliori punteggi; le Coppe Provinciali 50&Più alle province che totalizzeranno i 3 migliori punteggi.

Ma la vittoria più ambita sarà il Trofeo 50&Più che verrà assegnato alla Provincia vincitrice dell’Olimpiade. Il trofeo 50&Più verrà messo in palio nella successiva edizione per essere assegnato definitivamente alla Provincia che vincerà per 3 anni, anche non consecutivi, le Olimpiadi.

Le Olimpiadi Invernali 50&Più vi aspettano quindi sulle piste della Paganella a partire da mercoledì 31 gennaio fino al 2 febbraio 2018. Per informazioni e iscrizioni: http://www.50epiu.it.

Pubblicità
Pubblicità

Trento

Monclassico: grave 79enne azzannato dal cane

Pubblicato

-

Momenti di grande paura per un settantanovenne di Monclassico lunedì mattina (31 dicembre): il malcapitato intervenuto per liberare una gallina dalla presa del lupo cecoslovacco appartenente al figlio, è stato azzannato al viso e alle braccia.

Il 79enne  ha riportato lesioni al volto e accompagnato dapprima all’ospedale di Cles, è stato poi trasferito a Trento dove è stato trattenuto in ospedale; le sue condizioni sono gravi, ma non è per fortuna in pericolo di vita.

La chiamata al 112 è pervenuta poco prima delle  12.

PubblicitàPubblicità

L’aggressione è avvenuta all‘esterno dell’abitazione di famiglia. Il lupo cecoslovacco appartiene al figlio ed è abituato a stare anche con l’anziano.

Sembra che lunedì mattina il cane avesse afferrato una gallina; a quel punto l’uomo è intervenuto istintivamente per  strappargliela dalla bocca.

Sembra sia questo il gesto che ha fatto scattare il lupo cecoslovacco: il cane ha azzannato l’anziano al volto e alle braccia. Solo l’intervento del proprietario avrebbe poi evitato che la situazione degenerasse e potesse accadere il peggio.

L’ambulanza è intervenuta tempestivamente e l’uomo è stato trasportato all’ospedale di Cles per le cure del caso.

valutate le lesioni riportate dal 79enne, è stato deciso un trasferimento all’ospedale Santa Chiara di Trento, soprattutto per permettere agli specialisti di valutare l’entità delle ferite riportate al volto

L’anziano è stato quindi trattenuto in ospedale in osservazione. Sul posto dell’aggressione, sono intervenuti i carabinieri di Cles

Il lupo cecoslovacco è stato quindi affidato al suo proprietario,che lo ha messo nel suo recinto.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Voce - Val di Non & Sole

Pia Laviosa Zambotti e le altre: dalla terra allo spazio cercando l’umano

Pubblicato

-

FONDO-CLES –  Un progetto dedicato a Pia Laviosa Zambotti, con incontri previsti a Fondo e Cles nei mesi di febbraio e marzo, rivisiterà la figura dell’archeologa e studiosa anaune in quanto donna che ha saputo emanciparsi attraverso lo studio in un contesto culturale, sociale e politico prevalentemente maschile. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Voce - Val di Non & Sole

Gli otto cori di montagna della Val di Non di nuovo insieme per non dimenticare. «Un filo per soldato» replica a Fondo

Pubblicato

-

FONDO – Dopo l’enorme successo riscosso dallo spettacolo intitolato “Un filo per soldato”, tenutosi nella sala della C.O.CE.A. a Taio sabato 25 novembre 2017, a grande richiesta l’evento verrà riproposto presso il Palanaunia a Fondo sabato 24 febbraio 2018 alle ore 21.00. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

di tendenza