Connect with us
Pubblicità

Trento

Raddoppiati i passeggeri dei treni in Trentino negli ultimi 5 anni.

Pubblicato

-

Cresce l’alta velocità ma non solo. In alcune Regioni il numero di persone che prende il treno è aumentato molto in questi anni. In Trentino dal 2011 i passeggeri sono passati da 13 mila ad oltre 26 mila, in Alto Adige da quasi 20 mila a oltre 31 mila.

A dirlo è l’ultimo rapporto di «Pendolaria» di Legaambiente che fotografa ogni anno la situazione e gli scenari del trasporto ferroviario italiano dei pendolari.

Questi risultati sono il frutto degli investimenti realizzati e dei tagli evitati in particolare sulle linee a più forte domanda.

Pubblicità
Pubblicità

Il numero di corse in Trentino è garantito grazie a Trentino Trasporti (72 corse giornaliere) e Trenitalia (82 corse). A Bolzano gli investimenti stanno producendo risultati importanti, perché i nuovi treni e gli investimenti realizzati sulle linee per la Val Venosta e la Val Pusteria hanno portato ad un aumento dei passeggeri incredibile, passando dagli 11.100 del 2011 ai 31.425 dell’ultimo anno, quasi triplicando i viaggiatori, con l’aumento più consistente in Italia.

Il Trentino, insieme ai cugini Alto Atesini è promosso a pieni voti, infatti le due provincie sono quelle che hanno stanziato più dell’1% di spesa per i pendolari nell’ultimo anno rispetto al proprio bilancio, arrivando nel caso del Trentino all’1,54% negli investimenti per il servizio e per il materiale rotabile.

Ma in generale tutte le regioni italiane continuano a investire su strade e autostrade. Anche se Trento e Bolzano in tal senso rappresentano delle eccezioni. Non caso il maggior stanziamento è stato quello destinato alla riattivazione e da ultima l’elettrificazione della linea della Val Venosta (in tutto circa 108,15 mln di Euro) a cui si aggiungono i finanziamenti per la realizzazione di nuove e più funzionali stazioni con marciapiedi rialzati per permettere la sosta di tipologie più efficienti e moderne di treni quali quelli utilizzati dalla Società SAD (per un totale di circa 31,2 milioni) e 20 milioni di euro per la
riqualificazione della linea della Val Pusteria; mentre per la Provincia di Trento uno sforzo economico notevole ha riguardato la linea Trento-Malè-Marilleva con 139,6 milioni di euro, ma anche la linea della Valsugana per i quali sono stati spesi 61,7 milioni negli scorsi dieci anni.

Pubblicità
Pubblicità

Per dare in concreto un esempio: 396,12 sono stati i milioni di euro investiti nelle infrastrutture per «gomma» e 217,9  i milioni investiti sulle reti ferroviarie negli ultimi 15 anni nella provincia di Trento. 

Ogni giorno sono 5,51 milioni le persone che prendono i treni per spostarsi nelle Regioni e nelle città italiane. Di questi sono 2milioni e 841mila i passeggeri che usufruiscono del servizio ferroviario regionale, divisi tra 1,377 milioni che utilizzano i convogli di Trenitalia e 1,464 milioni quelli degli altri 20 concessionari (tra cui 735mila Trenord in Lombardia, 207mila CTI in Emilia-Romagna, 190mila per Atac nel Lazio, 154mila per Eav in Campania).

Sono invece 2milioni e 672mila coloro che ogni giorno prendono le metropolitane, presenti in 7 città italiane (Milano, Roma, Napoli, Torino, Genova, Brescia e Catania). Nel 2017 il numero dei pendolari del treno è aumentato, seppure di poco con una crescita di 11mila passeggeri al giorno sul servizio regionale (+0,4% rispetto al 2016) mentre per quello metropolitano si verifica un aumento di 22mila viaggiatori giornalieri (+0,6% rispetto al 2016, stesso trend in positivo come tra 2016 e 2015). Nel 2014 il numero di viaggiatori era complessivamente di 5,1 milioni, per cui si deve segnalare una crescita complessiva del 7,4% in quattro anni.

Ma non bisogna cantare vittoria, infatti se guardiamo alle città e alle tendenze del trasporto pubblico i dati non sono positivi. Perché il predominio nel trasporto su gomma continua, anche per via di 38 milioni di auto in circolazione e un tasso di 62,8 veicoli ogni 100 abitanti che ha pochi paragoni al mondo (ed è al 70,8 a Roma contro i 32 di Madrid e i 35 di Berlino). I dati dell’osservatorio Isfort evidenziano nel 2016 che la percentuale di spostamenti in automobile copre il 65,3% degli spostamenti ed è in crescita (era al 57,5% nel 2001!). Questi dati hanno delle ragioni precise nei ridotti investimenti che vi sono stati in questi anni nel Tpl, che continua a non essere un alternativa reale per gli spostamenti, e poi nel recuperare la distanza dagli altri Paesi europei in termini di dotazione di trasporto pubblico su ferro, laddove sono i più gravi ritardi nel nostro Paese.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]
  • “ Sentiero dei Parchi”: presto anche l’Italia avrà il suo Cammino di Santiago italiano
    Dai Tg flash, ai treni velocissimi ai fast food fino ai pranzi al volo: viviamo in un mondo in cui la velocità è diventata una dote essenziale e molto ricercata, ma esiste un’alternativa che cerca di promuovere il valore della lentezza e della scoperta. Esistono infatti, diversi modi di viaggiare e dopo lo slow food […]
  • “Regalati il Molise”:case vacanze gratis per rilanciare turismo e piccoli borghi
    Nell’anno in cui l’emergenza sanitaria ha rotto tutti gli schemi del classico turismo legato alle grandi mete e alle vacanze tradizionali, una delle regioni più piccole d’Italia ha deciso di riaprire i confini del turismo con una particolare iniziativa aperta al mondo: “ Regalati il Molise perché il Molise è un regalo speciale”. L’annuncio arriva […]

Categorie

di tendenza