Connect with us
Pubblicità

Voce - Val di Non & Sole

Mancato rimborso canone del servizio depurazione Peio: Le minoranze chiedono un’assemblea pubblica.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Il mancato rimborso del canone del servizio depurazione di Peio, obbligatorio dopo la sentenza di cassazione  335 del 15 ottobre 2008 della Corte Costituzionale che ha dichiarato l’incostituzionalità del pagamento del servizio di depurazione da parte degli utenti nel caso di assenza o temporanea inattività degli impianti di depurazione, finirà anche fra i banchi della giunta del Sindaco Dalpez. 

La giunta di Peio ora è entrata anche nel mirino delle minoranze che hanno presentato un’interrogazione nel tentativo di far luce ad alcune contraddizioni ed incongruenze che nelle ultime ore stanno emergendo in modo prepotente.

A far scoppiare il caso era stato il professor Gianni Porzi, un turista emiliano con la casa a Peio, che stufo di non essere rimborsato e in mancanza di risposte da parte dell’assessore competente ha deciso di inviare al nostro giornale in data 11 gennaio 2018 una lettera per denunciare il silenzio delle istituzioni.

Pubblicità
Pubblicità

Porzio, dimostrando una tenacia da altri tempi, dapprima ha inviato una lettera al Governatore Rossi invitandolo a dar seguito alla sentenza di cassazione. Dopo non aver ottenuto nessuna risposta si è rivolto anche al difensore civico al quale – attraverso una nuova lettera – ha richiesto di fare chiarezza su una situazione poco trasparente.

I consiglieri Aldo Bordati, Aurelio Veneri, Gabriele Canella, Daniel Gionta e Luca Veneri nell’interrogazione chiedono di sapere il perché la cittadinanza sia stata informata, ​non con sufficiente trasparenza e adeguatezza​ , pubblicando l’avviso sull’albo telematico solo 50 giorni prima della scadenza del termine fissato dalla PAT.

Inoltre pare che gli aventi diritto al rimborso residenti nelle frazioni di Celentino/Strombiano siano stati informati con un porta a porta svolto personalmente dall’Assessore Pretti Mauro. Il comportamento di Pretti secondo le minoranze sarebbe politicamente ed eticamente non corretti, ​«in quanto riteniamo che il rapporto di un amministratore (un Assessore non è un Consigliere) con i cittadini non può e non debba essere a livello personale/privato»si legge nell’interrogazione 

Pubblicità
Pubblicità

Un altro interrogativo che assume contorni misteriosi è il perché l’avviso sull’albo telematico sia stato pubblicato solo 50 giorni prima della scadenza del termine fissato dalla PAT quanto le stesse delibere della PAT risalgono al 26.10.2012 e al 19.7.2013, cioè ben 4 anni prima della scadenza fissata per il 25.10.2017. «In 4 anni vi era tutto il tempo per informare adeguatamente gli aventi diritto visto che alcuni Comuni Trentini hanno stabilito le modalità di rimborso già nel 2013».

Le lamentele dei proprietari delle seconde case cominciano a fioccare. Per questo i consiglieri di minoranza chiedono alla giunta se la problematica sia stata nuovamente affrontata dalla Giunta Comunale dopo le varie lamentele dei cittadini e proprietari di seconde case ed eventualmente con quali conclusioni e se si ritenga opportuno ​ organizzando un’assemblea pubblica per ​ comunicare ai cittadini quanto definito al fine di fare chiarezza sulla vicenda.

Nel frattempo il professor Porzi rincara la dose e scrive al nostro giornale una nuova lettera che pubblichiamo interamente sotto.

LA LETTERA – Sono venuto a conoscenza che i cinque Consiglieri di minoranza del Comune di Peio, cioè Aldo Bordati, Gabriele Canella, Daniel Gionta, Aurelio Veneri e Luca Veneri, hanno recentemente presentato una interrogazione (in allegato) avente per oggetto “Rimborso degli importi pagati e non dovuti a titolo di tariffa per il servizio depurazione relativo al periodo 2003-2007”.

La notizia ritengo sia molto interessante per più di un motivo. Infatti, non solo viene giustamente richiesta una spiegazione sul fatto che i residenti (ma non solo) in Peio non sono stati adeguatamente informati e con congruo anticipo, come peraltro fece il Comune di Fiavè che pubblicò l’avviso (in allegato) ai propri abitanti nientemeno che il 5.11.2013, ma nella interrogazione sono riportati due fatti inquietanti, sia sul piano politico che etico, che non possono passare in secondo piano.

Il primo riguarda le due delibere della PAT (del 26.10.2012 e del 19.7.2013) che il Comune di Peio rese pubbliche sull’albo telematico solo il 4.9.2017. Una domanda si pone inevitabilmente : “perché il Comune di Peio informò la popolazione solo il 4.9.2017, con una comunicazione (in allegato) nel proprio sito e non prima come fece ad esempio il Comune di Fiavè, cioè il 5.11.2013? Le delibere della PAT risalivano a 4 anni prima.

Il secondo è relativo ad un comportamento che, se rispondente a verità (il se è d’obbligo), sarebbe politicamente ed eticamente per nulla corretto. Infatti, a detta dei cinque Consiglieri di minoranza, l’assessore Mauro Pretti avrebbe informato con un “porta a porta” i soli abitanti delle frazioni di Celentino e Strombiano. Informando solo “alcune” persone, piuttosto che la popolazione in toto, l’assessore avrebbe tenuto un rapporto a livello personale/amichevole, invece che istituzionale.

Questi due fatti aprirebbero uno scenario politico imbarazzante per l’amministrazione del Comune di Peio in quanto sarebbe venuta meno la trasparenza e la correttezza istituzionale. Quindi, per rispetto nei confronti di tutti gli elettori, la naturale conseguenza sarebbero le dimissioni della Giunta.

Chi fa politica deve assumersi l’onere sociale, cioè sia politico che etico, delle scelte e delle decisioni assunte. E il solo modo per dimostrare ai propri elettori di riconoscere l’errore politico ritengo sia sempre e solo quello di fare un passo a lato, un atto doveroso, di correttezza istituzionale.

Forse questo non avverrà, ma lascerà un segno decisamente negativo sull’operato degli amministratori che gli abitanti del Comune di Peio certamente non dimenticheranno, salvo, ovviamente, l’amministrazione sia in grado di fornire una spiegazione plausibile e accettabile del proprio agire.

Gianni Porzi

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento20 minuti fa

Sala Operativa, il check del presidente Fugatti: sopralluogo con gli assessori Failoni e Segnana nella sede del Nucleo Elicotteri

Trento25 minuti fa

Una città non basta: la 3A delle medie di Mattarello vince il secondo premio del concorso nazionale dedicato a Chiara Lubich

Rovereto e Vallagarina32 minuti fa

Domenica la Pro Loco di Mezzomonte ci riprova: arriva la «Gnoccolada di primavera»

Trento36 minuti fa

Coronavirus: 206 contagi, calano i ricoveri, stabili le terapie intensive

Trento1 ora fa

Federazione Provinciale Allevatori: Giacomo Broch confermato presidente

Trento1 ora fa

Vasco Live: oggi il soundcheck che anticipa il concerto di Vasco Rossi, le strade chiuse il 19 e 20 maggio

Trento2 ore fa

Vasco live: firmata un’ordinanza in tema di somministrazione di alimenti e bevande, commercio e vendita

Valsugana e Primiero2 ore fa

XXI volume del «Dizionario toponomastico trentino» dedicato a Primiero San Martino di Castrozza e Sagron Mis

Trento3 ore fa

Femminicidio Deborah Saltori, Cattoni condannato a 24 anni di reclusione

Trento3 ore fa

Aperta ufficialmente la sala operativa della Protezione civile per «Vasco Live 2022»

Val di Non – Sole – Paganella4 ore fa

Una raccolta fondi per aiutare Flavio e Silvia a ricostruire la loro casa

Italia ed estero5 ore fa

Covid, l’Oms da ufficialmente il via libera alla quarta dose di vaccino ma non per tutti

Trento6 ore fa

Vasco a Trento: “Ricordo come sono venuto qui per la prima volta. Avevo 22 anni, facevo l’università”

Trento6 ore fa

Primi segnali di miglioramento per la piccola Greta, schiacciata da un’auto a Mezzolombardo

Alto Garda e Ledro7 ore fa

Riva del Garda: torna il «Memorial Giacomo Sartori»

Trento2 settimane fa

Mauro Ottobre perde anche in appello con La Voce del Trentino. Dovrà pagare altri 22 mila euro

Trento4 settimane fa

Coronavirus in Trentino: un decesso e salgono contagi e ricoveri nelle ultime 24 ore

Politica3 settimane fa

Nella prossima seduta consiliare in discussione 6 ddl, compreso quello sulla terza preferenza

Trento3 settimane fa

Coronavirus: contagi contenuti e nessun decesso nelle ultime 24 ore

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Orso a spasso tra i meleti di Mechel – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Fiamme in centro storico a Denno – IL VIDEO

Trento6 giorni fa

Coronavirus: un decesso e 326 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Concerto Vasco Rossi: ecco la viabilità alternativa per minimizzare i disagi

Trento1 settimana fa

Coronavirus: contagi e ricoveri in calo nelle ultime 24 ore

Telescopio Universitario3 settimane fa

Ricerca, l’Europa premia ancora l’Università di Trento

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 156 contagi e nuovo balzo in avanti dei ricoveri nelle ultime 24 ore

Trento1 settimana fa

Coronavirus: 426 contagi nelle ultime 24 ore. In salita i ricoveri

Politica2 settimane fa

Anche una delegazione Trentina alla conferenza di Fratelli d’Italia, Meloni: «E’ arrivato il nostro tempo»

Trento1 settimana fa

Coronavirus: 66 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Vasco diffonde la prime foto del grande palco del Concerto di Trento. Saranno 11 i musicisti impegnati nel live

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza