Connect with us
Pubblicità

Voce - Val di Non & Sole

Mancato rimborso canone del servizio depurazione Peio: Le minoranze chiedono un’assemblea pubblica.

Pubblicato

-

Il mancato rimborso del canone del servizio depurazione di Peio, obbligatorio dopo la sentenza di cassazione  335 del 15 ottobre 2008 della Corte Costituzionale che ha dichiarato l’incostituzionalità del pagamento del servizio di depurazione da parte degli utenti nel caso di assenza o temporanea inattività degli impianti di depurazione, finirà anche fra i banchi della giunta del Sindaco Dalpez. 

La giunta di Peio ora è entrata anche nel mirino delle minoranze che hanno presentato un’interrogazione nel tentativo di far luce ad alcune contraddizioni ed incongruenze che nelle ultime ore stanno emergendo in modo prepotente.

A far scoppiare il caso era stato il professor Gianni Porzi, un turista emiliano con la casa a Peio, che stufo di non essere rimborsato e in mancanza di risposte da parte dell’assessore competente ha deciso di inviare al nostro giornale in data 11 gennaio 2018 una lettera per denunciare il silenzio delle istituzioni.

PubblicitàPubblicità

Porzio, dimostrando una tenacia da altri tempi, dapprima ha inviato una lettera al Governatore Rossi invitandolo a dar seguito alla sentenza di cassazione. Dopo non aver ottenuto nessuna risposta si è rivolto anche al difensore civico al quale – attraverso una nuova lettera – ha richiesto di fare chiarezza su una situazione poco trasparente.

I consiglieri Aldo Bordati, Aurelio Veneri, Gabriele Canella, Daniel Gionta e Luca Veneri nell’interrogazione chiedono di sapere il perché la cittadinanza sia stata informata, ​non con sufficiente trasparenza e adeguatezza​ , pubblicando l’avviso sull’albo telematico solo 50 giorni prima della scadenza del termine fissato dalla PAT.

Inoltre pare che gli aventi diritto al rimborso residenti nelle frazioni di Celentino/Strombiano siano stati informati con un porta a porta svolto personalmente dall’Assessore Pretti Mauro. Il comportamento di Pretti secondo le minoranze sarebbe politicamente ed eticamente non corretti, ​«in quanto riteniamo che il rapporto di un amministratore (un Assessore non è un Consigliere) con i cittadini non può e non debba essere a livello personale/privato»si legge nell’interrogazione 

Pubblicità
Pubblicità

Un altro interrogativo che assume contorni misteriosi è il perché l’avviso sull’albo telematico sia stato pubblicato solo 50 giorni prima della scadenza del termine fissato dalla PAT quanto le stesse delibere della PAT risalgono al 26.10.2012 e al 19.7.2013, cioè ben 4 anni prima della scadenza fissata per il 25.10.2017. «In 4 anni vi era tutto il tempo per informare adeguatamente gli aventi diritto visto che alcuni Comuni Trentini hanno stabilito le modalità di rimborso già nel 2013».

Le lamentele dei proprietari delle seconde case cominciano a fioccare. Per questo i consiglieri di minoranza chiedono alla giunta se la problematica sia stata nuovamente affrontata dalla Giunta Comunale dopo le varie lamentele dei cittadini e proprietari di seconde case ed eventualmente con quali conclusioni e se si ritenga opportuno ​ organizzando un’assemblea pubblica per ​ comunicare ai cittadini quanto definito al fine di fare chiarezza sulla vicenda.

Nel frattempo il professor Porzi rincara la dose e scrive al nostro giornale una nuova lettera che pubblichiamo interamente sotto.

LA LETTERA – Sono venuto a conoscenza che i cinque Consiglieri di minoranza del Comune di Peio, cioè Aldo Bordati, Gabriele Canella, Daniel Gionta, Aurelio Veneri e Luca Veneri, hanno recentemente presentato una interrogazione (in allegato) avente per oggetto “Rimborso degli importi pagati e non dovuti a titolo di tariffa per il servizio depurazione relativo al periodo 2003-2007”.

La notizia ritengo sia molto interessante per più di un motivo. Infatti, non solo viene giustamente richiesta una spiegazione sul fatto che i residenti (ma non solo) in Peio non sono stati adeguatamente informati e con congruo anticipo, come peraltro fece il Comune di Fiavè che pubblicò l’avviso (in allegato) ai propri abitanti nientemeno che il 5.11.2013, ma nella interrogazione sono riportati due fatti inquietanti, sia sul piano politico che etico, che non possono passare in secondo piano.

Il primo riguarda le due delibere della PAT (del 26.10.2012 e del 19.7.2013) che il Comune di Peio rese pubbliche sull’albo telematico solo il 4.9.2017. Una domanda si pone inevitabilmente : “perché il Comune di Peio informò la popolazione solo il 4.9.2017, con una comunicazione (in allegato) nel proprio sito e non prima come fece ad esempio il Comune di Fiavè, cioè il 5.11.2013? Le delibere della PAT risalivano a 4 anni prima.

Il secondo è relativo ad un comportamento che, se rispondente a verità (il se è d’obbligo), sarebbe politicamente ed eticamente per nulla corretto. Infatti, a detta dei cinque Consiglieri di minoranza, l’assessore Mauro Pretti avrebbe informato con un “porta a porta” i soli abitanti delle frazioni di Celentino e Strombiano. Informando solo “alcune” persone, piuttosto che la popolazione in toto, l’assessore avrebbe tenuto un rapporto a livello personale/amichevole, invece che istituzionale.

Questi due fatti aprirebbero uno scenario politico imbarazzante per l’amministrazione del Comune di Peio in quanto sarebbe venuta meno la trasparenza e la correttezza istituzionale. Quindi, per rispetto nei confronti di tutti gli elettori, la naturale conseguenza sarebbero le dimissioni della Giunta.

Chi fa politica deve assumersi l’onere sociale, cioè sia politico che etico, delle scelte e delle decisioni assunte. E il solo modo per dimostrare ai propri elettori di riconoscere l’errore politico ritengo sia sempre e solo quello di fare un passo a lato, un atto doveroso, di correttezza istituzionale.

Forse questo non avverrà, ma lascerà un segno decisamente negativo sull’operato degli amministratori che gli abitanti del Comune di Peio certamente non dimenticheranno, salvo, ovviamente, l’amministrazione sia in grado di fornire una spiegazione plausibile e accettabile del proprio agire.

Gianni Porzi

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • L’idea di rifugio si evolve in sostenibilità, design e tradizione
    Il giusto equilibrio tra sostenibilità, design e tradizione prende forma grazie all’innovativo progetto di due architetti italiani che, reinterpretando l’idea tradizionale di rifugio hanno progettato e realizzato “ The Mountain Refuge”. Si tratta di una piccola capanna modulare dalla forma semplice e minimale che vuole rievocare l’archetipo tradizionale mediante composizioni innovative e contemporanee. La struttura […]
  • Lindt realizza il sogno di ogni bambino: apre in Svizzera la Home of Chocolate
    La Lindt Home of Chocolate, in italiano “Casa del Cioccolato“, avrebbe dovuto aprire le porte al pubblico lo scorso maggio ma, a causa della pandemia di Covid-19 che sta ancora affliggendo la popolazione mondiale, Lindt ha dovuto rimandare questo dolce e atteso appuntamento al 10 settembre 2020. Questa Casa del Cioccolato, situata nella sede di Lindt& Sprüngli […]
  • Internet supera i confini del deserto con 30 palloni aerostatici
    Dal mondo della tecnologia arriva il primo passo verso una società più equa. Il 4G supera i confini del deserto e arriva in Kenya grazie a 30 palloni aerostatici alimentati ad energia solare per garantire una copertura di rete a 14 contee keniote altrimenti isolate. L’iniziativa è frutto di un accordo tra la compagnia telefonica […]
  • Percorso Kneipp: concludere le vacanze in Trentino in totale relax
    La strana e tanto discussa estate 2020 sta per giungere al termine. E, se ci si trova in Trentino Alto-Adige, cosa si può fare per concludere al meglio la propria vacanza? Una delle tappe da non perdere è sicuramente il Percorso Kneipp, Centro situato in Val di Rabbi, per la precisione nella Frazione S. Bernardo. Il […]
  • In Giappone trionfano le vacanze covid – Free, di girare il mondo su un aereo ma con la realtà virtuale
    Per ottemperare alle rigide restrizioni imposte per abbattere la pandemia da Coronavirus garantendo contemporaneamente l’emozione del viaggio in aereo, una compagnia aerea giapponese ha riconvertito la propria offerta proponendo ai clienti  eccentriche vacanze virtuali a bordo di aerei finti con occhiali per la realtà virtuale. L’ideatrice di questo stravagante progetto è la Tokyo First Airlines, che permette […]
  • Si viaggerà ad idrogeno anche in Italia: dal 2021 al via i nuovi treni
    Negli ultimi anni, le soluzioni green per il trasporto pubblico si sono moltiplicate e concretizzate sempre di più attraverso la produzione di treni riciclabili a basse emissione oppure con l’entrata in servizio di Bus ibridi. A questo si aggiunge l’ultimissimo accordo siglato tra uno dei maggiori colossi di infrastrutture energetiche, Slam e una delle più […]
  • La Nasa riprogramma la strada verso la Luna testando “il razzo più potente di sempre”
    Dopo l’ultima missione di Apollo del 1972, l’agenzia aerospaziale americana Nasa si prepara a riportare l’uomo sulla Luna, testando nel deserto di Utah quello che ha definito “ il razzo più potente di sempre”, lo Space Launch System. Questo razzo farà parte della missione Artemide che in un solo lancio riuscirà a portare l’equipaggio insieme […]
  • Petit Pli: il vestito che cresce insieme ai bambini
    I bambini crescono rapidamente e spesso i loro vestitini hanno vita molto breve diventando stretti o troppo piccoli. Un’ulteriore costo che incide sulle tasche delle famiglie e dell’ambiente. A risolvere questo problema ci ha pensato il designer Ryan Yasin attraverso dei tessuti elastici che adattandosi perfettamente al corpo riescono a coprire ben 6 differenti taglie. […]
  • Scuole sanificate con robot a raggi UV: in Gran Bretagna le scuole sono a prova di virus
    Mentre in Italia ci si interroga ancora su come e quando aprire le scuole in vista dei rientri in classe degli studenti, in alcuni Istituti della Gran Bretagna anche la robotica entra in servizio per accelerare e favorire il rientro in sicurezza di bambini e ragazzi. Infatti, nelle ultime settimane per rendere tutte le superfici […]

Categorie

di tendenza