Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Italiano espulso dalla Svizzera perché indebitato e in assistenza.

Pubblicato

-

Sono tanti gli episodi d’intolleranza a carico d’italiani che si verificano al di là delle Alpi che denotano il razzismo diffuso che pare sia troppo spesso tollerato da alcune istituzioni elvetiche.

Questa volta un italiano 52enne oberato dai debiti, dovrà lasciare definitivamente il Canton Ticino.

Il Tribunale federale ha infatti respinto in ultima istanza il ricorso presentato contro la sentenza dell’8 novembre 2017 del Tribunale amministrativo del Cantone Ticino (TRAM).

Pubblicità
Pubblicità

La Corte cantonale aveva dato ragione alla Sezione della popolazione del Dipartimento delle istituzioni, che, nel gennaio del 2017, gli aveva revocato il permesso di dimora ottenuto nel 2012, anno in cui era arrivato in Svizzera. A sostegno della propria decisione l’autorità aveva osservato che questi da tempo non lavorava più, che era oberato dai debiti, che aveva interessato le autorità giudiziarie penali svizzere e quelle italiane e che dal luglio 2016, non disponendo più di entrate sufficienti per il proprio mantenimento, era a carico della pubblica assistenza.

Tale decisione era stata confermata su ricorso dapprima dal Consiglio di Stato, il 19 settembre 2017, e in seguito dal TRAM. I giudici di Mon Repos hanno però dato ragione alla Corte cantonale, che aveva rilevato come il ricorrente non potesse più essere considerato un lavoratore e che la perdita del suo impiego non fosse riconducibile a motivi di malattia o infortunio.

Il 52enne non aveva neppure dimostrato di essersi prodigato per ricercare un nuovo impiego. La Corte cantonale aveva inoltre constatato che il ricorrente adempiva il motivo di revoca siccome non aveva rispettato la condizione per la quale gli era stato rilasciato il permesso di dimora (cioè l’esercizio di un’attività lucrativa).

Inoltre l’uomo  dipendeva da tempo dall’aiuto sociale ed aveva percepito prestazioni assistenziali per 20’989 franchi dal mese di luglio 2016. “Un suo rientro nella vicina Penisola, dove aveva vissuto sino all’età di 47 anni prima di venire in Svizzera e dove possedeva i suoi principali legami culturali e sociali, appariva quindi perfettamente esigibile”, si legge nella sentenza.

Infine, riguardo ai problemi di salute fatti valere dall’interessato, sia la Corte cantonale che il TF avevano osservato che l’Italia non è sprovvista di adeguate strutture sanitarie medico-psichiatriche-assistenziali pubbliche e private di ottima qualità. Inoltre, “risiedendo nella fascia di confine, il ricorrente potrà continuare il suo percorso terapeutico in Svizzera”.

Per questi motivi i giudici losannesi hanno respinto il ricorso del cittadino italiano, ponendo a suo carico anche le spese giudiziarie di 200 franchi. Una storia che sta assumendo i contorni dell’ordinario in Svizzera, dove gli italiani che hanno sempre contribuito al miglioramento delle condizioni di vita di quel Paese con il proprio sudore della fronte, si ritrovano spesso umiliati e costretti a subire il volere delle autorità che si uniformano più che ai diritti umani, al sentire comune che in questo momento assume particolari contorni d’intolleranza.

Pubblicità
Pubblicità
  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Ricette fresche con le fragole, le golosità dell’estate!
    Finalmente stanno arrivando l’estate, il caldo e le giornate di sole. Con loro, inizia anche la stagione della frutta fresca, dei frullati e dei dolci golosi e leggeri. Tra quelli più classici e gustosi spicca la Torta Sbriciolata alle fragole senza cottura. Facile, veloce e adatta a tutti palati, la torta sbriciolata alle fragole senza cottura […]
  • “CrowdWine”, l’originale sistema per sostenere le piccole cantine italiane
    In un momento storico in cui l’intero settore del vino italiano ed internazionale sta vivendo un profondo cambiamento strutturale, relazionale e sopratutto commerciale è nata un’idea per sostenere le piccole e medie cantine italiane. L’idea prende spunto direttamente dal più noto crowdfunding, tentando di avvicinare i consumatori con i produttori attraverso l’ormai utilizzatissimo sistema di […]
  • Coronavirus: un team di giovani donne progetta ventilatori polmonari con ricambi di automobili
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus ha colpito anche angoli di mondo già molto fragili come L’Afghanistan, Paese precedentemente dilaniato da decenni da guerre e dittature che, dopo l’arrivo del Coronavirus rischia di mettere definitivamente in ginocchio il fragile sistema sanitario. Nonostante il Governo di Kabul abbia adottato i più noti sistemi prevenzione, come il distanziamento sociale […]
  • Beer SPA, una tappa imperdibile nella splendida Praga
    Ti piacciono la birra e le belle città d’Europa? Allora una tappa alla Beer SPA delle capitale Ceca è d’obbligo. Aperta nel 2013, la Original Beer SPA, negli anni, ha riscosso un grande successo soprattutto tra coloro che amano il connubio tra belle città, relax e attrazioni peculiari o comunque diverse dal solito. Ma cos’è […]
  • Covid19: L’isola di Cipro paga le vacanze ai turisti contagiati e ai loro famigliari
    Nonostante Cipro abbia avuto poco meno di 1.000 casi di contagi e 17 vittime da Coronavirus, non vuole rinunciare all’attesissimo nonché molto importante traffico turistico estivo dando così il benvenuto a qualsiasi viaggiatore. A differenza di altri Stati, Cipro si sta infatti attrezzando per non ostacolare gli arrivi nei luoghi di villeggiatura sull’isola mediterranea attraverso […]
  • Giappone propone vacanze quasi gratis per rilanciare il turismo
    Negli ultimi mesi, il Giappone come tutti gli altri Stati del mondo, ha subito un forte rallentamento dal punto di vista turistico a causa dell’emergenza sanitaria da Covid – 19, arrivando ad un calo del 99.9% del turismo locale con neanche 3 mila arrivi durante il mese di aprile. Inoltre, considerando che il 2020 avrebbe […]
  • Coronavirus: distributori automatici di mascherine gratuite
    Nel periodo in cui la massima attenzione all’igiene e al distanziamento sociale sono la priorità principale per ogni Governo del mondo, la città di Singapore in stato di lockdown fino a giugno, ha deciso di contenere la diffusione da Covid – 19, garantendo a tutti i cittadini mascherine gratuite attraverso particolari distributori automatici. La caratteristica […]
  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]

Categorie

di tendenza