Connect with us
Pubblicità

Arte e Cultura

Inaugurata la mostra «Inclinazioni». Le opere di venti artisti trentini del Novecento

Pubblicato

-

I nomi degli artisti – tutti trentini del Novecento – dicono già da soli l’interesse di “Inclinazioni“, la mostra d’arte che è stata appena inaugurata ieri a palazzo Trentini davanti a una folla di primi visitatori.

Ecco di chi si tratta: Josef Maria Auchentaller, Marcello Iras Baldessari, Luigi Bonazza, Bruno Colorio , Fortunato Depero , Benvenuto Disertori , Orazio Gaigher , Tullio Garbari , Erika Giovanna Klien , Fausto Melotti , Umberto Moggioli , Guido Polo , Aldo Schmid , Riccardo Schweizer , Luigi Senesi , Cesarina Seppi, Giorgio Wenter Marini , Othmar Winkler , Dario Wolf e Remo Wolf. Nientemeno, viene da dire.

La rassegna, promossa dalla Presidenza del Consiglio provinciale, giustappone un’ opera giovanile e un’opera matura di ciascuno di questi 20 mostri sacri dell’arte figurativa della nostra terra, consentendo di apprezzarne l’evoluzione e talvolta la grande distanza tra gli esordi e la piena realizzazione estetica.

Pubblicità
Pubblicità

L’architetto Roberto Festi e la giovane storica dell’arte trentina Chiara Galbusera hanno scelto questa cifra, la ricerca di come la vena artistica nasce e si sviluppa in diverse personalità, ambienti e periodi storici. Molti degli artisti hanno studiato al Nord, a Vienna o a Monaco, altri hanno un imprinting tutto italiano, con studi nelle capitali dell’arte della penisola.

Attraverso le loro opere si rendono possibili delle incursioni in esperienze di grande respiro, dallo Jugendstil alle Avanguardie, dal Futurismo alla Nuova Oggettività e all’Astrazione. Galbusera oggi ha detto che la rassegna di palazzo Trentini – proponendo una coppia di opere per artista – è in realtà un invito all’approfondimento dell’intero percorso di personalità davvero importanti per la nostra terra.

Per la Presidenza del Consiglio provinciale l’esposizione rappresenta l’ideale conclusione di un percorso e di un impegno culturale durati per tutta la legislatura, durante la quale si è cercato di dare visibilità all’arte trentina e, più in generale, a quella dell’intera area euroregionale, attraverso il contributo delle espressioni artistiche più alte e riconosciute. “Inclinazioni” è stata espressamente dedicata a Paolo Vallorz, scomparso a Parigi lo scorso 27 novembre, per sottolineare la profonda riconoscenza di tutto il Trentino nei confronti di questo nostro straordinario artista del Novecento.

La selezione di artisti – introdotta da una splendida carrellata anche di ritratti fotografici dei maestri – non vuole certo stabilire gerarchie e graduatorie. Al contrario, la Presidenza del Consiglio provinciale richiama con questa mostra l’attenzione pubblica sulla vastità del produrre artistico trentino nei secoli e sull’altrettanto vasto silenzio che avvolge, tranne sporadiche occasioni, proprio il ruolo non secondario ricoperto dall’arte di queste valli nel lungo incedere della storia europea.

La mostra “Inclinazioni” rimane aperta a palazzo Trentini dal 20 gennaio al 10 marzo 2018, da lunedì a venerdì ad ore 10-18 e il sabato ad ore 10-12. Ingresso libero.

Pubblicità
Pubblicità

Artisti selezionati:

Josef Maria Auchentaller (Vienna 1865 – Grado 1949)***

Roberto Marcello [Iras] Baldessari (Innsbruck 1894 – Roma 1965)

Luigi Bonazza (Arco 1877 – Trento 1965)

Bruno Colorio (Trento, 1911 – 1997)

Fortunato Depero (Fondo, Valle di Non 1892 – Rovereto 1960)

Benvenuto Disertori (Trento 1887 – Padova 1969)

Orazio Gaigher (Levico Terme 1870 – 1938)

Tullio Garbari (Pergine Valsugana 1892 – Parigi 1931)

Erika Giovanna Klien (Borgo Valsugana 1900 – New York 1957)

Fausto Melotti (Rovereto 1901 – Milano 1986)

Umberto Moggioli (Trento 1886 – Roma 1919)

Guido Polo (Borgo Valsugana 1898 – Trento 1988)

Aldo Schmid (Trento 1935 – Bologna 1978)

Riccardo Schweizer (Mezzano, Primiero 1925 – Casez, valle di Non 2004)

Luigi Senesi (Pergine Valsugana 1938 – Bologna 1978)

Cesarina Seppi (Trento 1919 – 2006)

Giorgio Wenter Marini (Rovereto 1890 – Venezia 1973)

Othmar Winkler (Brunico 1907 – Trento 1999)

Dario Wolf (Trento 1901 – 1971)

Remo Wolf (Trento 1912 – 2009)

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Coronavirus: molto richiesti i saturimetri, a qualcuno servono davvero
    Dall’inizio dell’allarme coronavirus la corsa ai principali dispositivi di protezione individuale sembrava inizialmente limitarsi alle mascherine ed ai gel disinfettanti per le mani, diventati poi introvabili sia nelle farmacie che sui portali online, ma ultimamente il fenomeno parrebbe essersi allargato anche a strumenti prettamente sanitari come il saturimetro. Infatti, il particolare dispositivo a pinzetta facilmente […]
  • Coronavirus: L’Italia spegne i motori e i delfini tornano nei porti italiani
    La recente emergenza sanitaria ha reso l’Italia, Paese noto per la sua vivacità e il suo calore una penisola pressoché deserta obbligando negozi, centri commerciali e molte aziende a bloccarsi per intere settimane e costringendo milioni di italiani a guardare l’arrivo della primavera unicamente dalla finestra della propria abitazione. All’ombra di tutto questo, Madre Natura […]
  • Coronavirus: dalla Cina arrivano i caschi termoscanner per la polizia
    Da qualche mese, partendo dalla Cina e allargandosi come una macchia d’olio fino all’Italia, il mondo intero si è trovato improvvisamente a combattere una guerra contro un nemico veloce ed invisibile che non sta risparmiando niente e nessuno, colpendo non solo persone ma l’economia di interi Paesi, costringendo l’unione e l’impegno di tutte le forze […]
  • Coronavirus: 3 fasi per sanificare correttamente casa
    Candeggina, gel disinfettanti, alcol e spray si stanno rivelando i migliori alleati, nonché le armi più utilizzate in questo periodo per riuscire a combattere l’invisibile nemico che da settimane sta costringendo a casa milioni di italiani. Oltre alle ormai note raccomandazione di igiene emanate dal Governo, ai dispositivi di protezione individuale come le introvabili mascherine […]
  • Cascata “rosso sangue” in Antartide, uno spettacolo della natura
    Sono passato 109 anni dal primo avvistamento di questo macabro fenomeno situato nei pressi del lago (ovviamente ghiacciato) di Bonney, in Antartide. Nonostante questa cascata dal colore ramato fosse stata avvistata per la prima volta nel 1911 dal geologo Griffith Taylor durante una spedizione, soltanto qualche anno fa alcuni studiosi sono riusciti a risalire all’origine […]
  • Cenare sotto il mare: “Under” il primo ristorante sott’acqua d’Europa
    Attraversando i quattro angoli del mondo, sono molte sono le eccentricità dal punto di vista architettonico che si incontrano, ma pochi hanno lo stile e l’originalità del primo ristorante subacqueo di Baly, lungo le coste della Norvegia, candidato a diventare uno dei più spettacolari progetti architettonici mai concepiti in fondo al mare. “Under”si presenta come […]
  • Viaggiare rimanendo a casa: dall’arte ai paesaggi, vedere il mondo con i tour virtuali
    La veloce diffusione del Coronavirus in Italia e in Europa ha costretto milioni di persone a casa, obbligandoli ad annullare progetti e piani precedentemente programmati o a posticipare prenotazioni di viaggi a data da destinarsi. Ad oggi, la fine della quarantena sembra un giorno troppo lontano e la voglia di lasciare i confini della propria […]
  • Coronavirus: sanificare le mascherine per riutilizzarle in mancanza di nuove
    Da molti giorni l’Italia sta vivendo l’ormai nota emergenza Coronavirus che, oltre al periodo di quarantena forzata richiede l’utilizzo in caso di spostamenti, di particolari presidi di protezione individuale come il disinfettante per le mani o le tipiche mascherine. Mascherine che, dall’inizio dell’allarme hanno subito un aumento vertiginoso della domanda rendendole non solo introvabili, ma […]
  • Italia: Paese “green” e leader delle rinnovabili
    Troppo spesso, l’Italia è abituata ad occupare gli ultimi posti nelle classifiche europee, alimentando i pregiudizi sul Bel Paese che in alcuni settori, quando vuole, sembra essere incredibilmente ed indubbiamente qualificato. Infatti, secondo il rapporto condotto dall’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale ( ISPRA) seguito poi da un’analisi dell’Agenzia Nazionale per l’Energia, […]

Categorie

di tendenza