Connect with us
Pubblicità

Trento

Assegno unico: ecco a quante famiglie è stato negato.

Pubblicato

-

L’assessore Luca Zeni ieri durante i lavori del consiglio provinciale ha fornito al consigliere di Agire Claudio Cia  gli elementi per la risposta all’interrogazione ( la n 5500), precisando che si sono confrontate le famiglie che hanno percepito l’assegno regionale al nucleo familiare (ARNF) nel 2017 con le famiglie che hanno diritto nel 2018 alla quota figli minori dell’assegno unico provinciale (AUP).

In via preliminare occorre rettificare un’imprecisione contenuta nell’interrogazione. Non è vero che l’ARNF fosse determinato sulla base di una condizione economica calcolata con un indicatore diverso dall’lCEF. In realtà l‘ARNF era determinato utilizzando l’indicatore ICEF, solo che il valore dell’ICEF (che come è noto è un numero decimale compreso tra 0 e 1) veniva trasformato in un importo espresso in euro (moltiplicandolo per 65.000 e per il coefficiente della scala d’equivalenza), per adeguarsi alle tabelle previste dalla normativa della Regione.

Quindi la modalità di calcolo dell’ICEF per il calcolo della quota figli dell’AUP è rimasta invariata (franchigie del patrimonio e altri parametri) tra Io scorso anno e quest’anno, se non per alcuni particolari che riguardano qualche decina di casi. La differenza di importi tra ARNF e AUP o il fatto che la domanda passi da idonea a non idonea (o viceversa) non può quindi essere dovuta all’ICEF ma alle seguenti cause:

Pubblicità
Pubblicità

1) modifiche degli elementi che determinano la condizione economica familiare (composizione del nucleo familiare, redditi, patrimoni, detrazioni, ecc.) che ovviamente possono variare da un anno all’altro;
2) modifiche delle regole con cui a partire dall’lCEF si determina l’importo dell’assegno.

L’ARNF 2017 basato sull’ICEF con redditi/patrimonio/detrazioni 2015 (che chiamiamo ICEF_2015) presenta 27.843 domande idonee con figli minori. Da un’interrogazione della banca dati ICEF, effettuata il 12 gennaio 2018, risultano 22.288 domande di AUP che presentano lo stesso richiedente dell’ARNF 2017 e che quindi sono in possesso sia dell’ICEF_2015 che dell’ICEF_2016 (cioè I’ICEF basato sui redditi/patrimonio/detrazioni 2016 che viene utilizzato per calcolare I’AUP).

Per dare un’idea della prima causa di variazione, si rileva che solo 19.543 delle 22.288 famiglie che hanno presentato entrambe le domande mantengono la stessa composizione del nucleo familiare. Se poi andiamo a vedere anche i redditi, le detrazioni ed i patrimoni, tutte le domande, poco o tanto, presentano un ICEF diverso (sia superiore che inferiore), nonostante le regole che determinano I’ICEF15 e I’ICEF16 siano rimaste identiche.

Pubblicità
Pubblicità

Più interessante è invece fare una valutazione dell’effetto delle modifiche delle regole con cui si calcolano i due assegni a parità di ICEF.

Tra le 22.288 famiglie che hanno presentato entrambe le domande, se utilizzassimo l’ICEF_2015 per determinare la quota figli dell’AUP ci sarebbero 253 famiglie non idonee (1,1%). Tra queste 253 famiglie, ce ne sono 145 che mantengono l’idoneità in quanto il loro ICEF_2016 è minore di 0,3 e 108 che sono non idonee neanche con ICEF_2016.

Attualmente ci sono 28.111 famiglie idonee per la quota figli AUP, con una proiezione a fine 2018 di circa 33.000 famiglie, per una spesa di circa 43 ml.

Per chi non ha avuto variazioni significative tra ICEF_2015 e ICEF_2016, l’importo dell’AUP è generalmente superiore a quello dell’ARNF, qualche volta è rimasto lo stesso mentre in qualche raro caso è diminuito di pochi euro per effetto del fatto che la curva dell’ARN aveva un andamento non lineare “a gradoni” per scaglioni di reddito, per cui era sufficiente una piccola variazione in meno della condizione economica (anche di un solo centesimo) per avere uno sbalzo in positivo dell’importo dell’Assegno.

l 100/150 casi che perdono l’assegno per effetto delle nuove regole sono comunque famiglie che hanno un ICEF_2016 superiore a 0,3 (e che quindi non rientrano tra quelle in condizione economica precaria) e perdono, rispetto all’anno 2017, assegni di importo modesto (50/60 € al mese).

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • La Nasa lo conferma: sulla Luna c’è acqua ed è accessibile
    Sulla Luna c’è acqua, un annuncio clamoroso ma vero. L’incredibile notizia arriva da due studi della Nasa pubblicati su Nature. Il primo studio coordianato dalla Nasa dimostra la scoperta rilevata dal telescopio volante Sofia della molecola dell’acqua sulla Luna. Grazie al telescopio Sofia, montato a bordo di un boeing 747 ha infatti risolto il mistero […]
  • A Trento è arrivato l’innovativo franchise di SkinMedic Beauty Clinic
    SkinMedic è un nuovo modo di concepire il mercato dell’estetica, in cui la realtà in franchising diventa un’opportunità di crescita condivisa. Da qualche mese, il noto marchio ha aperto anche una Beauty Clinic a Trento, presso il quartiere Le Albere. “Operiamo sul campo nel settore medicale-estetico da oltre 20 anni, inizialmente come produttori di attrezzatura […]
  • Casa Sebastiano: ogni giorno la qualità di una vita migliore
    In Trentino, a Coredo nel Comune di Predaia, tra boschi e il profumo dei frutteti, si apre un grande edificio in cui ogni giorno si costruisce la qualità di una vita migliore, Casa Sebastiano. Struttura dedicata alle persone con disturbi dello spettro autistico, è stata costruita dalla Fondazione Trentina per l’Autismo presieduta da Giovanni Coletti, […]
  • Dal camerino digitale alle chat “commessa”: Cambia l’esperienza d’acquisto anche nella moda
    L’arrivo del covid prima e l’emergenza sanitaria poi, sta accelerando un processo e una trasformazione che era più che mai prevedibile, puntando verso diversi cambiamenti, soprattutto quello dell’esperienza d’acquisto. Una direzione inconvertibile in cui molti, tra esperti e protagonisti del settore, stanno cercando di riprodurre le stesse sensazione dell’acquisto vissuto in negozio  provando ad uguagliarlo […]
  • Anche i grandi nomi della moda scelgono la sostenibilità: Prada lancia la nuova linea “Prada Re – Nylon” con plastica ricilata
    I grandi nomi della moda e del lusso si reinventano nella forma e soprattutto nella sostanza facendo della sostenibilità una propria cultura aziendale, impegnandosi verso una moda sostenibile e decisamente più responsabile. Questa è la direzione che ha deciso di prendere Prada, ampliando la sua proposta e introducendo una nuova collezione con del nylon rigenerato per […]
  • Al MART di Rovereto è arrivata la mostra “Caravaggio. Il contemporaneo”
    Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio, è un pittore italiano nato a Milano nel 1571 e deceduto a Porto Ercole nel 1610. Questo incredibile autore, che si è formato a Milano e che ha lavorato a Roma, Napoli, Malta e in Sicilia fra il 1593 e il 1610, ha raggiunto la notorietà nel XX secolo dopo un […]
  • Arriva la crociera “ no where”: navigare in mare aperto senza scali né meta
    Dopo i voli verso il nulla annunciati da diverse compagnie aeree in Asia, ora, per riconquistare la fiducia dei viaggiatori e dei turisti di tutto il mondo arrivano anche viaggi in nave senza destinazione, le crociere “no where”. Si tratta di navigazioni in barca in mare aperto ma senza scali con andata e ritorno e […]
  • Il periodo di quarantena all’estero diventa un’opportunità di turismo: la Norvegia e il suo fascino
    Nonostante un periodo di limitazioni, viaggiare per turismo è diventato un imperativo, esiste infatti chi ha inventato proposte decisamente non convenzionali per trasformare l’attuale situazione di emergenza in una vera opportunità di turismo. Si parla in particolare del “Loften Quartine Tour”, un “pacchetto sicuro” pensato da Quality Group e marchiato da Il Diamante che punta […]
  • A Londra il vecchio taxi cambia stile: a bordo Playstation 4 e Apple TV
    Uno dei simboli della città di Londra, i tipici taxi neri Balck Cab dall’estetica retrò che percorrono le strade della capitale inglese, è stato finemente rivisitato in chiave moderna, realizzandone una versione di lusso ma fedele all’originale. Mantenendo la stessa funzione, un rivenditore di auto di fascia alta, ha realizzato un’edizione premium limitata di alto […]

Categorie

di tendenza