Connect with us

News dalle Valli

Voto estero, Cia (AGIRE): «Nel 2013 spesi quasi 200 mila euro, necessaria una revisione del sistema elettorale».

Pubblicato

-

E’ arrivata la risposta del Presidente della Provincia Ugo Rossi all’interrogazione presentata dal consigliere provinciale Claudio Cia sul voto estero alle elezioni provinciali. “Visti gli scandali alle ultime elezioni politiche, che facilmente potranno ripetersi, visto il disinteresse di revisionare la materia in questione, era necessario porre chiarezza sulla normativa elettorale che ci riguarda più da vicino: quella provinciale”, dichiara il Consigliere di AGIRE per il Trentino.

Nella risposta si specifica che l’unica modalità di voto alle elezioni amministrative per gli elettori all’estero è presso il Comune di iscrizione elettorale, con conseguente rimpatrio e rimborso assistenziale da parte della Provincia autonoma di Trento. “È curioso che il voto per corrispondenza, per gli elettori all’estero, sia permesso solo alle consultazioni elettorali nazionali, tuttavia nella risposta non si esclude che un giorno possa entrare in vigore un sistema di questo tipo, com’è appunto previsto dalle disposizioni transitorie e finali delle legge elettorale provinciale”, dichiara Cia.

In seguito vengono riportati alcuni dati importanti: su 18.940 elettori all’estero hanno votato solo 614, mentre 2.125 non sono stati reperiti. “È evidente che il diritto di voto per tutti gli elettori all’estero viene garantito solo astrattamente da questo sistema – commenta Claudio Cia -, costituendo un ulteriore elemento che suggerisce una revisione della norma elettorale, considerando anche il fatto che tali elettori non hanno tutti la possibilità di rimpatriare, per evidenti motivi”.

PubblicitàPubblicità

Infine per quanto concerne le spese per il voto estero la Provincia autonoma di Trento ha speso nel 2013, anno delle ultime elezioni provinciali, 194.873,00 € di cui 98.155,00 € per i rimborsi agli elettori rimpatriati e il rimanente importo per le spese di spedizione delle cartoline-avviso.

“Alla luce di questi dati sarebbe da considerare la possibilità impostare il sistema con il voto per corrispondenza per gli elettori residenti all’estero: sarebbe sempre una spesa, ma logicamente va considerato il risparmio per la Provincia a lungo termine e la grande semplificazione di voto per gli elettori all’estero con un’alternativa di questo tipo”, conclude Cia

Pubblicità
Pubblicità

Valsugana e Primiero

Primiero: Centauro esce di strada e perde la vita

Pubblicato

-

L’allarme ai soccorsi è arrivato alle 13.48 .

Il drammatico incidente è successo sulla strada tra Lamon e Imer in località Le Moline, conosciuta in passato già come teatro di incidenti simili.

Un uomo di 56 anni, Giambattista Cerutti di 57 anni residente a Manerbio in provincia di Brescia, purtroppo ha perso la vita sul colpo uscendo di strada da solo mentre stava sorpassando un’autovettura.

PubblicitàPubblicità

Nell’incidente non stati coinvolti altri veicoli.

Vano quindi l’intervento dei soccorritori arrivati sul posto con l’elicottero dei vigili del fuoco permanenti insieme ai carabinieri della compagnia di Cavalese.

 

Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Scomparso nel nulla a Sarnonico, l’appello degli amici sul web

Pubblicato

-

L’appello corre forte sul web nelle ultime ore.  Gli amici di Lorenzo Arpoasi, un ragazzo di 20 anni scomparso da Sarnonico nella  mattinata di oggi, domenica 22 luglio stanno condividendo un appello:

«Lorenzo Arpoasi 20 anni scomparso da Sarnonico stamattina al momento della scomparsa indossava tuta con felpa blu e K – wat color grigio condividere il più possibile se ci sono novità contattarmi in privato grazie mille».  Si sono anche attivati i vigili del Fuoco di Sarnonico -Seio che hanno cominciato le ricerche nella zona.

AGGIORNAMENTO: il ragazzo è stato ritrovato in buone condizioni di salute. 

PubblicitàPubblicità

PubblicitàPubblicità
Continua a leggere

Val di Non – Sole – Paganella

Tragedia in valle di Tovel: 64 enne precipita e muore

Pubblicato

-

Nuova tragedia della montagna oggi domenica 22 luglio 2018,.

Nella mattinata poco dopo le 10.00 in valle di Non un uomo di 64 anni, Gianpaolo De Concini di Tuenno, mentre era in compagnia dell’amico, ha perso la vita precipitando per circa 30 metri, durante un’escursione in val di Tovel.

I due stavano affrontando un tratto di sentiero particolarmente esposto quando il 64 enne è scivolato, precipitando a valle.

PubblicitàPubblicità

L’incidente si è verificato tra pian della Nana e la val Madris, nei pressi del passo de l’Om a quota 2.200 metri.

Sul posto sono intervenuti gli uomini del soccorso alpino  e due elicotteri del soccorso ma purtroppo l’uomo è morto sul colpo a causa delle lesioni procurate durante la caduta.

De Concini era andato da poco tempo in pensione. È stato il compagno che si trovava a dare subito l’allarme chiamando il Numero Unico per le Emergenze 112 verso le 10.40.

Il coordinatore dell’Area operativa Trentino Occidentale ha chiesto l’intervento dell’elicottero che ha caricato a bordo il personale del Soccorso Alpino e lo ha verricellato sul luogo dell’incidente.

I soccorritori non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’escursionista. La salma è stata trasportata all’ospedale di Cles. 

Pubblicità
Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Archivi

Categorie

Archivio

di tendenza

fortemalia inserto magazine

fortemalia.it