Connect with us

Sport Trentino

Eurocup top 16: Lokomotiv Kuban-Trento 97-69, pesante punizione per l’Aquila

Pubblicato

-

Seconda sconfitta consecutiva (97-69), dopo la trasferta di Sassari, per la Dolomiti Energia Trentino che paga il lungo viaggio in Russia, a Krasnodar, ma anche l’incontro con il Lokomotiv Kuban che resta l’unica squadra di Eurocup ad aver vinto tutte le gare in questa stagione (12 su 12). Poco male per un risultato che ci poteva stare anche se non in termini così larghi. 11 punti di Franke e Silins, 10 di Flaccadori. Per Krasnodar 20 di Briekhoff e 5 giocatori in doppia cifra.

Inizio scioccante della squadra di Buscaglia che è andata immediatamente sotto di 20, poi ha costruito un parziale tra fine primo quarto e inizio del secondo quarto che ha portato a un insperato 30-30. Da quel punto è solo Kuban che va al riposo sul +13 con cui aveva chiuso anche la prima frazione. Sembrerebbe possibile una sfida tirata ma l’inizio del terzo quarto chiude ogni discussione. Sotto di quasi 30, l’Aquila non è più in grado di impensierire i russi.

PRIMO QUARTO – Avvio shock di Trento, dopo un lungo viaggio e la sconfitta di Sassari. 5-0 Lokomotiv, poi 7-4 con tripla di Sutton e nuovo allungo sul 14-4 grazie a Babb e al gioco da 4 punti di Antipov. Dopo il timeout di Buscaglia le cose vanno di male in peggio. Si scatena Elegar, l’Aquila perde palloni in serie e il tabellone recita in fretta 26-6. Meno 20 in meno di un quarto. Il solito indomabile Sutton, Hogue e Gutierrez riescono a limitare i danni negli ultimi due minuti. 29-16 dopo 10 minuti.

PubblicitàPubblicità

SECONDO QUARTO – Cambia tutta l’inerzia in campo. Flaccadori riparte forte con 4 punti per il meno 9. Dopo il timeout i russi segnano solo un libero ma perdono troppi palloni. Silins va in contropiede dopo ottima difesa di Gutierrez. Hogue mette i liberi, altra palla persa del Lokomotiv, Gutierrez segna il meno 4 in corsa. Shields si prende i liberi, timeout dei padroni di casa, ma un’altra palla persa porta all’incredibile pareggio di Silins in contropiede. 30-30 ovvero 14-1 Trento in metà quarto. Purtroppo lo sforzo alla fine viene pagato e il Lokomotiv restituisce un 15-2, solo un libero di Sutton e uno di Shields in mezzo a un grande parziale dove Elegar fa la parte del leone con diverse schiacciate. Troppe perse dei bianconeri, in particolare un opaco Forray.

45-32: 14 punti Elegar, 7 Sutton

TERZO QUARTO – L’Aquila rientra con lo stesso (sbagliato) spirito del primo quarto. Due bombe di Briekhoff, Lacey si scatena con 7 punti. Meno 29. 66-37 in 3 minuti. Un piccolo parziale con Lechtaler, Gutierrez e la tripla di Franke ma è solo meno 19. Ancora Babb e Collins in chiusura. Non sembra più esserci storia. 71-47 dopo 30 minuti.

QUARTO QUARTO – La Dolomiti Energia lascia andare la partita che scorre in scioltezza. Le squadre si scambiano canestri, in particolare per Trento un buon break di Franke ma il punteggio non è mai in discussione.

PubblicitàPubblicità

Sport Trentino

Vela, Europei Youth: aumenta il vantaggio dei primi, in testa il danese Medina Praest e la svedese Johnsson

Pubblicato

-

Al Circolo Vela Arco proseguono gli Europei giovanili classe Europa e i primi in classifica stanno prendendo via via sempre più vantaggio sugli inseguitori, sia tra i maschi che tra le femmine. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Sport

Trentino Volley presenta Candellaro: “Posso dare tanto in attacco”

Pubblicato

-

Idee chiare, entusiasmo e tanta voglia di diventare in fretta un punto di riferimento per quell’ambiente che ha incominciato a conoscere bene proprio oggi.

L’incontro con i giornalisti, svoltosi nel tardo pomeriggio odierno presso la Sala Trofei di Trentino Volley, ha chiarito subito quale sia lo spirito con cui Davide Candellaro inizia questa nuova tappa della sua carriera. (altro…)

PubblicitàPubblicità
PubblicitàPubblicità

Continua a leggere

Sport

Marcia, il trentino Aldo Andrei è argento agli Europei under 18: “Sono Felicissimo. Grazie Italia e GS Valsugana”

Pubblicato

-

Agli Europei di atletica under 18 di Gyor (Ungheria) l’Italia ha realizzato una fantastica doppietta nella 10 km di marcia dove Davide Finocchietti ha vinto l’oro mentre Aldo Andrei, in forza al GS Valsugana, ha conquistato l’argento. (altro…)

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Iscriviti alla Newsletter

Archivi

Categorie

Archivio

di tendenza

fortemalia inserto magazine

fortemalia.it