Connect with us
Pubblicità

Trento

FolgariaSki e i gestori replicano a Filippo Degasperi

Pubblicato

-

Il consigliere provinciale Filippo Degasperi ieri era tornato sulla vicenda delle strutture ricettive edificate da FolgariaSki vicino agli impianti di risalita che secondo lui non rispetterebbero i vincoli edificatori.

«Il quattro dicembre scorso il Tar – spiega Degasperi – ha accertato che le opere oggetto del ricorso di Folgariaski e di Ally srl erano abusive, e che erano legittime le ordinanze di demolizione del Comune. Da allora non risultano sviluppi se non che, dalle foto in nostro possesso oltre che da quanto pubblicato sui social, sembrerebbe che almeno uno degli skibar oggetto del contenzioso sia aperto? Se il dato corrisponde al vero – sottolinea Degasperi – ci domandiamo come possano essere state rilasciate la licenza, l’agibilità e l’abitabilità. Ci domandiamo altresì come possano esistere le certificazioni per l’idoneità rispetto alle attività commerciali svolte in un edificio sottoposto a ordinanza di demolizione».
«Sorge il sospetto – aggiunge Degasperi – che si tratti di una prova della debolezza del Comune e dell’arroganza di FolgariaSki, società a forte partecipazione pubblica a cui evidentemente sarebbe concessa una libertà impensabile per il normale imprenditore. Provvederemo nei prossimi giorni ad attuare tutte le verifiche necessarie per comprendere come quanto evidenziato dalle foto sia possibile». 

Oggi arriva prontamente la replica del presidente Denis Rech e dei gestori«Provvederemo nei prossimi giorni ad attuare tutte le verifiche necessarie per comprendere come quanto evidenziato dalle foto sia possibile». Così si conclude il comunicato del consigliere 5 Stelle Degasperi e, a questa frase, il presidente di FolgariaSki Denis Rech replica: «Abbiamo già invitato Degasperi per un sopralluogo. Vuole fare tutte le verifiche? Venga a fare tutte le verifiche. Ma forse, più che la verità gli interessa la visibilità».

Pubblicità
Pubblicità

Rech comunica che sono operativi i servizi di ristorazione a Serrada e a Malga Piovernetta e chiarisce: «Un conto è la difformità edilizia e un altro sono le licenze per la ristorazione. Aprire si può. A norma di legge e rispettando la sentenza del Tar, è stato infatti avviato l’iter tecnico – giuridico con l’amministrazione comunale che porterà a una soluzione definitiva. Ma stavolta parla anche il gestore del Bar H, indirizzando una lettera proprio a Degasperi intitolata: “Partita a scacchi o voglia di capire? La invito per un caffè”».

Nel testo, Rosaria Dalprà scrive: «Vorrei capire se questi articoli siano un gioco a scacchi per dipingere di nero ciò che nero non è. Signor Degasperi, se c’è da parte sua un interesse sincero per ciò che sta accadendo qui, prima di scrivere sui giornali la invito personalmente e a nome della Ally srl, perché dietro alla società possa conoscere le persone, la vera storia e cominciare a chiamare le cose col loro nome.

Due anni fa, su obbligo del Comune abbiamo dovuto demolire la struttura ambulante per realizzare, con tanto di mutuo, l’edificio del nuovo Bar H. Chiarito questo, mi domando come possa lei mettere in dubbio la regolarità delle mie licenze; non solo, mi chiedo anche come mai usi con tanta facilità termini come “abuso”. Qui abbiamo una “difformità nell’uso di materiale in una piccola porzione di un muro”. Non è stato realizzato un centimetro in più del progetto approvato dal Comune, non è stato aperto un solo giorno che la licenza non permetta.

La invito a bere un caffè e a conoscere le persone che qui lavorano. Salga con una macchina fotografica, che le permetta di immortalare non solo il Bar H, ma anche l’edificio che a Passo Coe troverà sulla destra. Un locale che per la prima volta è chiuso, un locale che ha lasciato fuori dalla porta non solo i gestori, ma soprattutto le persone diversamente abili che da anni trovavano lì una meta per scaldarsi. Speriamo nel frattempo che i dipendenti e le loro famiglie abbiano trovato lavoro altrove.

La invito poi a scattare una foto all’edificio giallo in paese, sede del Comune che dovrebbe essere cuore pulsante della vita di una località, non il punto dove si ricerca la morte delle attività commerciali. Sono in fase di dialogo da più 12 mesi col Comune e mi ritengo una persona di buon senso. Far rinascere questo dibattito al 28 dicembre non è volontà di risolvere: sembra piuttosto voglia di mettere in difficoltà le persone».

Un chiarimento sul Centro fondo. Lì il bando del Comune, fatto in palese ritardo, andò deserto; c’è poi voluto un ulteriore mese per affidarlo alla FolgariaSki, che ha deciso di aprire in prima persona anche i bagni attrezzati per disabili ma, spiega Rech: «Il ristorante resta chiuso perché quello che doveva essere il gestore ha avuto la certezza di poter aprire solo a inizio dicembre: a quel punto non aveva nemmeno il personale pronto a lavorare e ha rinunciato, anche perché la proroga sarebbe stata di soli tre mesi».

Per FolgariaSki e per i gestori, dunque, il nodo sembra essere più che altro politico. «Forse è vero, come dice lo stesso Degasperi, che Forrer non ha il supporto della sua maggioranza e in particolare del vicesindaco, sempre più in contrasto con la linea del primo cittadino. Si trovano punti di contatto col sindaco, poi le decisioni si arenano. Accade su diverse questioni, da ormai due anni a farne le spese è l’intera comunità».

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Giappone propone vacanze quasi gratis per rilanciare il turismo
    Negli ultimi mesi, il Giappone come tutti gli altri Stati del mondo, ha subito un forte rallentamento dal punto di vista turistico a causa dell’emergenza sanitaria da Covid – 19, arrivando ad un calo del 99.9% del turismo locale con neanche 3 mila arrivi durante il mese di aprile. Inoltre, considerando che il 2020 avrebbe […]
  • Coronavirus: distributori automatici di mascherine gratuite
    Nel periodo in cui la massima attenzione all’igiene e al distanziamento sociale sono la priorità principale per ogni Governo del mondo, la città di Singapore in stato di lockdown fino a giugno, ha deciso di contenere la diffusione da Covid – 19, garantendo a tutti i cittadini mascherine gratuite attraverso particolari distributori automatici. La caratteristica […]
  • NASA, progetta il sistema per prevedere alluvioni e siccità fino a 60 giorni prima
    Vista dallo spazio la Terra appare come un Pianeta Blu grazie alle grandi distese di acqua in continuo movimento che ricoprono il 70% dell’intera superficie. Da quando evapora, fino a quando cade pioggia alimentando le falde acquifere, l’intero ciclo dell’acqua dolce è così importante da essere al centro di alcuni programmi di ricerca internazionali volti […]
  • Borghi italiani dimenticati: incentivi, bonus e aste a partire da 1 euro per ripopolarli
    Da nord a sud l’Italia intera è costellata di Borghi che conservano, identità, mestieri e saperi di un patrimonio immateriale e materiale di una storia unica al mondo certificata dall’Unesco. Alcuni di questi, vengono chiamati “comuni a rischio scomparsa” a causa delle loro ridottissime dimensioni, eppure fanno parte del patrimonio storico e artistico italiano, rappresentando […]
  • Covid, oltre 60.000 perdono il lavoro: lo Stato li assume per un importante progetto
    L’emergenza sanitaria da Coronavirus con le misure preventive, indubbiamente necessarie al fine di contrastare la pandemia, hanno gravemente frenato i consumi mondiali, con pensanti ripercussioni sull’intero tessuto imprenditoriale. Tutto questo, ha portato inevitabili e devastanti conseguenze non solo per le abitudini sociali, ma anche e sopratutto per il settore produttivo ed economico. Nel mondo infatti, […]
  • Coronavirus: da nord a sud l’Italia ringrazia con vacanze gratis ai sanitari impegnati nella battaglia
    Nonostante l’emergenza sanitaria, lo abbia pesantemente logorato, esiste un pezzo del settore turistico italiano che vuole ringraziare tutti i medici, operatori sanitari e ausiliari che, durante questi mesi sono stati impegnati, spesso senza tregua per salvare le vite di moltissime persone affette da Coronavirus dedicando loro una splendida ed esclusiva vacanza gratuita. Infatti, in vista […]
  • Civita Bagnoregio: l’incredibile borgo sospeso sulla Valle dei Calanchi
    Tra il lago Bolsena e la Valle del Tevere, nel Comune di Bagnoregio in provincia di Viterbo, si estende un’ immensa area lunare che regala un paesaggio davvero particolare caratterizzato da una successione di rocce argillose in erosione per effetto degli agenti atmosferici detti “calanchi”. Quello dei calanchi è un ambiente decisamente unico che offre […]
  • La Vespa Samurai usata in agricoltura contro il “nemico”, la cimice asiatica
    Arrivata in Italia nel 2012, la cimice marmorata (Halyomorpha halys) detta anche cimice asiatica, è una specie invasiva aliena proveniente dalla Cina che, nel corso del 2015 dopo una rapida e capillare diffusione in quasi tutte le Regioni italiane, ha causato ingenti danni sopratutto alle produzioni ortofrutticole concentrandosi su meli, peri, peschi e ciliegi. A seguito […]
  • Australia in lockdown e senza turisti: i sub decidono di ripopolare la Grande Barriera Corallina
    Quando, a causa di un’emergenza sanitaria mondiale i turisti non ci sono, la natura risorge e ne approfitta per riappropriarsi degli spazi o, più incredibilmente concedere alla mano umana di rallentare il declino di alcune delle zone più belle del mondo. Si tratta della Grande barriera Corallina al largo delle coste australiane che, a causa […]

Categorie

di tendenza