Connect with us
Pubblicità

Voce - Val di Non & Sole

Da Coredo a Sluderno: Il palloncino di «Casa Sebastiano» che porta fede e speranza

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

«Mi chiamo Simone, abito in Val Venosta e sono insegnante di storia e tedesco in una scuola superiore. Ogni giorno siamo messi a confronto con situazioni difficili e anche “brutte” riguardo certe cose che succedono giorno per giorno sul nostro mondo! Soprattutto per questo è stato un bel momento quando abbiamo trovato i palloncini con le notizie e pensieri della scuola primaria di Coredo. Grazie! Distinti saluti da Sluderno, Simone H.»

Quanto scritto sopra fa riferimento ad uno dei messaggi che i bambini della scuola primaria Bartolomeo Sicherhanno liberato in cielo attaccati a tanti palloncini blu, colore simbolo della Giornata Mondiale per la Consapevolezza dell’Autismo, in occasione dell’inaugurazione del nuovo centro specialistico Casa “Sebastiano” a Coredo.

Era il 2 aprile quando ben 3.000 persone hanno partecipato all’inaugurazione di Casa “Sebastiano”, il  nuovo centro specialistico per Disturbi dello Spettro Autistico a Coredo (TN). Oggi il centro è la casa di ragazze e ragazzi con autismo, una condizione complessa con elevata variabilità  di sintomi e gravità che rendono ogni caso unico, per cui sono necessari trattamenti individualizzati e una progettazione di azioni congiunte per tutto l’arco della vita.

Pubblicità
Pubblicità

Il centro diurno e residenziale è accreditato dall’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari di Trento e viene gestito dalla cooperativa sociale Autismo Trentino, è un luogo di accoglienza in cui i ragazzi possono vivere serenamente, una realtà  stimolante per crescere e per favorire la relazione con l’altro, una casa che accoglie la famiglia intera, con i suoi bisogni e le sue esigenze. Un’equipe multidisciplinare specializzata composta da educatori professionali sanitari, Operatori Socio Sanitari, terapisti occupazionali, terapisti della riabilitazione psichiatrica, tirocinanti/stagisti e volontari progetta percorsi educativi personalizzati per sviluppare abilità cognitive e sociali per il miglioramento della qualità di vita.

Ma nel 2017 con impegno e determinazione la Fondazione Trentina per l’Autismo ha raggiunto altri importanti obiettivi: l’accreditamento standard come provider provinciale per la Formazione Continua in Medicina (ECM) ed il corso di formazione realizzato a novembre “Disturbi dello Spettro Autistico: tecniche comportamentali nel trattamento di adolescenti e adulti” con la docenza di Giacomo Vivanti della Drexel University – Philadelphia USA, che ha superato i 40 iscritti tra educatori, terapisti, psicologi e neuropsichiatri, un quarto provenienti dall’Alto Adige.

La certificazione Family Audit, garantisce un’ ottica di miglioramento dell’organizzazione, dei servizi e della diffusione di una cultura della conciliazione e del bilanciamento tra vita lavorativa e vita personale e familiare. Come quel palloncino anche la Fondazione Trentina per l’Autismo ha fatto tanta strada, superato difficoltà comparabili a montagne…

Pubblicità
Pubblicità

«Tanto è stato fatto, grazie al sostegno di molti: le istituzioni, tante persone comuni e tante aziende hanno supportato le nostre attività, tanti professionisti hanno dedicato gratuitamente tempo e competenze per la realizzazione dei nostri progetti, tanti volontari hanno collaborato ai nostri eventi: a tutti loro va il nostro più sentito ringraziamento e la nostra gratitudine! Proseguiremo anche nel 2018 a mettere in relazione, a gettare ponti tra realtà diverse, tra pubblico e privato, ma che possono collaborare per il bene di tutti. Non si vince da soli, il futuro si costruisce insieme. Nessuno escluso» – spiega il presidente della Fondazione Trentina per l’autismo Giovanni Coletti.

Alcuni messaggi che gli alunni della scuola hanno attaccato sui palloncini liberati in volo.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Val di Non – Sole – Paganella6 ore fa

Dramma in Val di Non: il corpo di una donna recuperato nella forra del torrente Pongaiola

Val di Non – Sole – Paganella7 ore fa

A Cavareno si impara l’inglese

Rovereto e Vallagarina7 ore fa

A Folgaria «La lingua batte dove il dente duole»

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

Bartolomeo Carneri: un trentino illustre valorizzato a Vienna

Rovereto e Vallagarina8 ore fa

Avio: in corso i lavori di sistemazione della strada forestale

Trento8 ore fa

Riconoscimenti OMS-UNICEF: anche i Consultori e i servizi della Comunità di Apss sono Baby Friendly

Trento8 ore fa

Rincari e effetti per i servizi di assistenza, Segnana ha incontrato U.P.I.P.A e Spes

Trento9 ore fa

Fugatti: “Assestamento di bilancio pienamente operativo”

Val di Non – Sole – Paganella9 ore fa

“Aperitorno al futuro”: in Val di Sole un workshop per permettere ai giovani di far sentire la propria voce

Cani Gatti & C9 ore fa

ENPA chiede la riduzione dell’IVA al 10% per pet food e spese veterinarie

Italia ed estero10 ore fa

Nuova inquietante gaffe di Biden. «Jackie, dove sei?», ma la deputata è morta in agosto

Trento10 ore fa

L’Ospedale Santa Chiara di Trento per la terza volta «Amico delle Bambine e dei Bambini»

Vita & Famiglia10 ore fa

Giornata aborto sicuro. Pro Vita: «Di sicuro solo la morte di un bambino»

Trento10 ore fa

Coronavirus, nelle ultime 24 ore in Trentino 658 nuovi positivi

Rovereto e Vallagarina10 ore fa

Ala: serata in ricordo del poeta Giuseppe Caprara

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza