Connect with us
Pubblicità

Trento

Elezioni politiche: il rebus delle candidature in Trentino

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

La conferma ufficiale arriverà dopo Natale, ma ormai è praticamente certo: le elezioni politiche saranno il prossimo 4 marzo.

Per il Trentino, in gioco non c’è solo la scelta dei suoi rappresentati a Roma ma anche gli equilibri all’interno della coalizione del centrosinistra autonomista, che cercherà la riconferma alla guida della Provincia alle elezioni di ottobre.

Alle politiche di marzo, gli elettori del Trentino Alto Adige saranno chiamati a eleggere sette senatori e undici deputati. Per quanto riguarda la nostra provincia, la nuova legge elettorale – il Rosatellum – prevede per il Trentino l’elezione di tre deputati e tre senatori su collegi uninominali maggioritari (vince il candidato che prende più voti). I collegi in questione sono Rovereto, Trento e Valsugana. Ci sono poi altri cinque seggi alla Camera che vengono assegnati con sistema proporzionale (ogni partito o coalizione propone dei listini e il candidato o i candidati in cima al listino, secondo la percentuale di voti ottenuti dal partito su base nazionale, entrano in parlamento).

Pubblicità
Pubblicità

Partiamo da questi cinque seggi alla Camera, che i candidati trentini dovranno spartirsi con i vicini altoatesini, e sui quali è già possibile fare delle (più) facili previsioni.

Nei giorni scorsi è stato pubblicato un documento sul sito della Camera che simula il risultato delle elezioni del 2013 con il nuovo sistema elettorale.

Il dato per certi versi sorprendente è che, se dovesse ottenere gli stessi voti di cinque anni fa, il Pd trentino non ce la farebbe a ottenere neanche un seggio dei cinque assegnati con il proporzionale.

Pubblicità
Pubblicità

Due andrebbero alla coppia Svp-Patt e gli altri tre a Movimento Cinque Stelle, Forza Italia e Lega Nord. Un risultato, che dovrebbe trovare la conferma nelle urne, a meno che il Pd non prenda molti più voti dell’altra volta.

Il patto tra Svp e Patt ha tra i suoi punti che al secondo posto nel listino proporzionale per la Camera ci vada un candidato delle Stelle alpine. O meglio, una candidata. Questo perché la Svp già deciso che il capolista sarà un uomo e quindi, secondo le regole del Rosatellum, che prevede candidature alternate tra uomini e donne, al secondo posto sul listino ci dovrà essere una donna. La grande favorita è Chiara Avanzo, consigliera provinciale.

Un seggio per il Patt al proporzionale e palla al centro per la spartizione dei sei candidati nei collegi uninominali. Proprio qui sta il nodo delle negoziazioni tra i partiti del centrosinistra autonomista. Per equità, due posti dovrebbero andare al Pd, due all’Upt e due al Patt, che potrebbe così trovarsi con tre esponenti a Roma.

Una condizione centrale posta dalle Stelle alpine è la riconferma del senatore Franco Panizza nel collegio di Trento (che comprende anche Val di Non e Val di Sole) ed è quello che ha più chance di essere vinto dagli esponenti del centrosinistra autonomista. Collegio naturale di un altro big trentino, il deputato Lorenzo Dellai.

Se così fosse, resterebbero il collegio di Rovereto – un esponente Pd per la Camera e uno dell’Upt al senato (Tiziano Mellarini o il senatore uscente Vittorio Fravezzi) – e il collegio della Valsugana, il più difficile da vincere per il centrosinistra autonomista, dove potrebbero presentarsi per il senato il Pd Giorgio Tonini, che questo collegio l’ultima volta lo vinse per miracolo, e un esponente Patt (si fa il nome di Andrea Girardi, ex presidente di A22).

Uno scenario come quello descritto finirebbe per penalizzare il Pd provinciale ed è per questo probabile che i democratici si oppongano.

Centrale è il collegio di Trento dove il deputato Pd Michele Nicoletti dovrebbe cercare la rielezione. Il nome di Nicoletti è molto più importante di quello che traspare dai resoconti locali, perché, pochi lo sanno, l’anno prossimo il deputato del Pd trentino sarà eletto con ogni probabilità presidente dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa a Strasburgo (e per mantenere questa carica dovrà essere riconfermato a Roma).

Nicoletti o meno, è improbabile che il Pd ceda il collegio di Trento e, a tal riguardo, Dellai ha più probabilità di Panizza di finire per essere dirottato su un altro collegio (in Valsugana?).

Resta il nodo del numero dei candidati nei collegi uninominali. Il Pd sostiene che il Patt, che avrà già Panizza in un collegio e una donna nel proporzionale, dovrebbe lasciare un collegio (per la Camera) al Pd, in modo che il Pd possa presentare tre candidati, invece che due, nei collegi uninominali.

Un nodo questo, che per essere sciolto potrebbe implicare anche un ragionamento sulle prossime elezioni provinciali di ottobre, ovvero, il Patt lascia il collegio al Pd ma in cambio i democratici si mettono l’anima in pace e accettano di riconfermare Ugo Rossi alla testa della Provincia.

Se così fosse, per il Pd si aprirebbe lo spazio per un’altra candidatura. Sulla stampa locale è stato tirato più volte in ballo Alessandro Olivi, che però ha sempre negato di voler andare a Roma. Più probabile allora che questo posto – se dovesse davvero materializzarsi – spetti a una donna.

La Voce del Trentino seguirà giorno dopo giorno la maratona elettorale offrendo ai suoi lettori una serie di interviste esclusive con i protagonisti del voto, che vi permetteranno di conoscere le loro proposte per portare avanti gli interessi della nostra regione a Roma.

L’appuntamento è per inizio gennaio, quando saranno sciolti tutti i nodi sulle candidature.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Giudicarie e Rendena32 minuti fa

Porte Rendena: ecco la conta dei danni della Tempesta del 28 giugno

Bolzano37 minuti fa

Alto Adige, precipita per 400 metri: alpinista muore sull’Ortles

Michele vaia
Fiemme, Fassa e Cembra2 ore fa

È recentemente mancato il 28 enne Michele Vaia: lascia moglie e figlia piccola

Fiemme, Fassa e Cembra2 ore fa

Sonia Bonizzi: l’ex giocatrice di hockey salvata dalla paura, “una volta ai piedi del ghiacciaio, ho scelto di non andare su”

economia e finanza2 ore fa

Cresce l’inflazione e frenano i consumi: gli italiani preferiscono il risparmio

Arte e Cultura3 ore fa

“Una dama, una farfalla… Storie di sogni e d’amore”: le artiste Fidapa espongono ad ‘Ala città di velluto’

Fiemme, Fassa e Cembra3 ore fa

Strage Marmolada: la rabbia dei parenti delle vittime

Italia ed estero3 ore fa

Diplomazia energetica, Draghi rilancia la cooperazione con Ankara: “Italia e Turchia sono partner, amici e alleati”

Trento4 ore fa

38 enne accoltellato per strada a Mattarello. Bloccato l’aggressore

Trento4 ore fa

Strage Marmolada, Procura di Trento: «Evento imprevedibile, nessuna negligenza o imprudenza»

Alto Garda e Ledro5 ore fa

Improvvisamente prende fuoco lo scooter, salvo il conducente

Alto Garda e Ledro5 ore fa

Duplice incidente motociclistico sulle strade dell’ Alto Garda, feriti due giovani centuari

Valsugana e Primiero5 ore fa

La professione di Sabina Busatta addestratore cinofilo, tra coaching e passione per gli animali

Trento5 ore fa

A fuoco una vettura mentre sta percorrendo la strada provinciale 18

Fiemme, Fassa e Cembra14 ore fa

Marmolada, in fase di riconoscimento altre due corpi

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

eventi4 settimane fa

Dal 17 al 26 giugno tornano a Trento le Feste Vigiliane

Telescopio Universitario4 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Alto Garda e Ledro4 settimane fa

Stop alla viabilità a Riva del Garda: si girano le scene di un film americano

Politica3 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Trovato morto in piscina Stefano Lorenzini di Levico Terme

Trento4 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Italia ed estero4 settimane fa

Crolla un ponte sospeso durante l’naugurazione: 25 feriti – IL VIDEO

Politica3 settimane fa

L’abbraccio mortale col PD affonda definitivamente il M5stelle

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento – Ucraina, accolte le prime due studiose

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Rovereto, continuano gli atti vandalici: prese di mira le auto parcheggiate

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Fausto Iob è stato ucciso, arrestato il presunto colpevole

Politica3 settimane fa

Claudio Cia: «Patt è solo l’ombra del suo passato e pronto a mettersi con tutti per il potere»

Trento2 settimane fa

Chico Forti, lo zio Gianni: «Perchè chi ha promesso non ha mantenuto la parola?»

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza