Connect with us
Pubblicità

Trento

Stupro nigeriani: la ferma condanna di Forza Italia, Lega Nord e PD.

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Arrivano le prime reazioni politiche dopo la notizia dell’arresto di 3 nigeriani richiedenti asilo ospitati a Trento per violenza sessuale su una connazionale. La donna è stata trascinata in un parco trentino, pare Maso Ginocchio, e stuprata ripetutamente dal branco. (qui l’articolo)

La prima ad intervenire sul dolorose episodio è la lega Nord: «Tenuto conto dei casi di femminicidio, violenza domestica e di genere che già avvengono nel nostro Paese, di certo non abbiamo bisogno di nuove risorse (importate in Trentino dall’Africa grazie alle scellerate politiche della sinistra buonista) che vedono la donna come un mero oggetto di divertimento. Inutile poi che gli esponenti di una certa parte politica versino lacrime da coccodrillo; provvedano invece a impedire questa immigrazione di massa clandestina i cui esiti, purtroppo, sono sotto gli occhi di tutti. Più trentini, meno clandestini è sinonimo di sicurezza per tutti» dichiara Maurizio Fugatti.

Il consigliere provinciale del carroccio ha presentato anche un’interrogazione dove chiede alla giunta provinciale dove fossero alloggiati i 3 nigeriani, se siano già noti per altri reati (anche similari) alle Forze dell’ordine e se dopo il soggiorno al carcere di Spini di Gardolo saranno espulsi.  Fugatti chiede anche a che ora è avvenuto lo stupro, per valutare, qualora sia avvenuta la sera, la necessità di istituire un coprifuoco dopo le ore 20.00

Pubblicità
Pubblicità

Parla invece di «sgomento e forte preoccupazione per le ragazze a rischio nella nostra città ed al proliferare della violenza d’importazione» – Giacomo Bezzi di Forza Italia. 

«Un atto di violenza e minacce che fa rabbrividire, – aggiunge il consigliere – che incrementa la già lunga lista di violenze di cui sono vittime le donne anche nel nostro territorio a riprova del fatto che anche nella nostra città, la donna non si può sentire al sicuro. La presenza ormai costante e numerosa di profughi e clandestini che sono liberi di aggirarsi liberamente remunerati con i soldi del programma protezione, stuprano le nostre donne e il PD Trentino dovrebbe preoccuparsi più di questa grave emergenza, piuttosto che fare demagogia sulla parità di genere. L’ideologia politica che sta dietro alla rappresentanza della parità di genere, può anche essere ragguardevole e condivisibile, ma l’allarme dettato dai gravi atti di violenza contro le donne è un dramma abnorme che va oltre la rappresentanza della parità di genere in politica. Quando la sinistra inizierà a ragionare sul come protegge veramente le donne oggetto di violenza invece che fare demagogia sarà troppo tardi».

Ferma condanna anche da parte dei vertici del PD Trentino, che esprime la sentita solidarietà verso la vittima.  «Si tratta di un fatto di estrema gravità,  – scrivono Gilmozzi e Manica – che tocca ed offende la dignità di tutte le donne e che tradisce la fiducia e la solidarietà della comunità trentina. Auspichiamo, come sempre in questi casi, la massima fermezza ed efficacia nel dar corso alla giustizia e nell’attuare tutte le misure necessarie a prevenire altri fenomeni di questo tipo. Il Trentino è una terra sicura e va eliminata ogni possibile sacca di criminalità».

Pubblicità
Pubblicità

E ancora: «rivolgiamo però subito a tutti un appello: non facciamo di tutta l’erba un fascio. Non trasformiamo in colpe collettive quelle che sono responsabilità penali personali. Quanto accaduto è un fatto gravissimo, ma è un fatto eccezionale, che non può in alcun modo tradursi in generalizzazioni o farci retrocedere da un progetto diffuso di accoglienza ed integrazione che non ha finora creato problemi di criminalità e che costituisce un esempio positivo in Italia e in Europa».

“Si tratta di un fatto di una gravità assoluta. Proprio mentre stiamo lavorando per sensibilizzare tutta la comunità contro la violenza sulle donne, avviene una violenza gravissima. In questo caso poi si aggiunge l’amarezza in quanto commessa da persone ospiti della nostra comunità.  Appena avuta notizia del fatto, è stata immediatamente revocata l’accoglienza ai due richiedenti asilo accusati della violenza. L’ospitalità all’interno della comunità trentina è condizionata imprescindibilmente al rispetto delle regole e su questo non possono essere fatte deroghe.  Chi non rispetta le più basilari regole di convivenza non può essere ospite nel nostro territorio. Per coloro che non rispettano le regole, soprattutto per reati così gravi, chiediamo agli organi statali di essere rigorosi nell’applicazione della legge, nell’accertamento delle responsabilità e per la commutazione di adeguate pene, affinché episodi di questo genere non si ripetano mai più”.  Con queste parole il presidente della Provincia Ugo Rossi e l’assessore alla salute e politiche sociali, Luca Zeni, hanno commentato l’episodio di cronaca, esprimendo la propria solidarietà alla vittima unita al ringraziamento alle Forze dell’Ordine per l’impegno e la tempestività nell’intervento.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Fiemme, Fassa e Cembra10 minuti fa

Scontro auto – moto sulla statale 48 delle Dolomiti, 28 enne elitrasportato al santa Chiara

Italia ed estero24 minuti fa

Si ribalta in un canale di irrigazione, muore una donna 66 enne

Aziende1 ora fa

Exterior design: proteggere la piscina con stile grazie alle tapparelle

Trento11 ore fa

Preso il vandalo di Piazza Duomo: scontro fra Ianeselli e azienda sanitaria

Trento12 ore fa

L’addio del questore Francini: «Occorre fare di più contro la mafia e lo spaccio»

Val di Non – Sole – Paganella12 ore fa

Dal 1° luglio artisti all’opera a Borgo d’Anaunia: in cima alla Val di Non torna “Fontane d’Artista”

Italia ed estero13 ore fa

«Revisione scaduta»: la polizia stradale ferma tre carri armati italiani diretti in Ucraina

Piana Rotaliana13 ore fa

Carenza idrica, a Lavis fontane a secco e l’invito a un uso corretto e razionale dell’acqua

Trento14 ore fa

Firmato in Provincia il nuovo accordo per il lavoro agile con le organizzazioni

Trento14 ore fa

Prorogata fino a fine anno la misura «rimborsi visite specialistiche»

Bolzano15 ore fa

Caldaro, violento schianto auto-moto: muore un motociclista

Trento15 ore fa

Coronavirus, salgono a 50 i pazienti ricoverati nelle ultime 24 ore

Alto Garda e Ledro16 ore fa

Piante avvelenate: l’amministrazione di Riva del Garda ha sporto denuncia

Arte e Cultura16 ore fa

Al Museo di San Michele l’inaugurazione della mostra fotografica «La contemporaneità della tradizione. Sguardi sulle comunità cimbra, ladina e mòchena»

Giudicarie e Rendena16 ore fa

Villa Rendena, motociclista scivola sull’asfalto e finisce nella scarpata: elitrasportato al Santa Chiara

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 99 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Calano i ricoveri

eventi3 settimane fa

Dal 17 al 26 giugno tornano a Trento le Feste Vigiliane

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

Alto Garda e Ledro3 settimane fa

Stop alla viabilità a Riva del Garda: si girano le scene di un film americano

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 166 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Politica2 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 49 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino con nessun positivo al molecolare

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Trento3 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Trovato morto in piscina Stefano Lorenzini di Levico Terme

Società4 settimane fa

L’impresa di Melissa Mariotti tra lavoro in Germania e progetti turistici in Valbrenta

Le Vignette di Fabuffa4 settimane fa

Il 51% degli adolescenti italiani non capisce un testo scritto. Una scuola che fa acqua da tutte le parti

Politica2 settimane fa

L’abbraccio mortale col PD affonda definitivamente il M5stelle

Italia ed estero3 settimane fa

Crolla un ponte sospeso durante l’naugurazione: 25 feriti – IL VIDEO

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza