Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Pasta: ecco le marche prive di glifosato, tutte bio

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

L’Associazione GranoSalus continua le sue analisi sulla presenza del glifosato (qui l’articolo sulle precedenti analisi), il pesticida della Monsanto più diffuso al mondo, il cui utilizzo è stato appena autorizzato per altri 5 anni dai Paesi dell’Unione Europea, riuniti nel Comitato d’appello.

Nella votazione, che si è svolta il 27 novembre scorso, 18 paesi si sono espressi a favore. Nove i contrari: oltre all‘Italia, hanno votato contro Francia, Belgio, Grecia, Ungheria, Cipro, Malta, Lussemburgo e Lettonia, mentre il Portogallo si è astenuto. A far pendere l’ago della bilancia è stato il voto positivo della Germania, che si era sempre astenuta negli scorsi tentativi nel comitato permanente Ue su piante, cibi e mangimi, facendo mancare la maggioranza qualificata pro o contro la proposta della commissione.

Sono undici le marche di spaghetti bio che sono state analizzate da GranoSalus e I Vespri, per rispondere alle tante richieste ricevute dai consumatori. “D’accordo, giusta la battaglia sul grano che state conducendo. Ma noi che pasta dobbiamo mangiare?”

Pubblicità
Pubblicità

I prodotti biologici vengono coltivati senza ricorrere a pesticidi, diserbanti e concimi chimici. Quindi la pasta bio è fatta con grano duro che non contiene glifosato (che è proprio un erbicida).

Ecco i risultati del test:

Pubblicità
Pubblicità

Coop Vivi Verde Bio è la prima marca di spaghetti ‘Bio’ che non contiene glifosato; poi segue Eurospin Tre Mulini Bio; la terza è la Alce Nero Bio 100% italiano (grano Cappelli); Libera Terra Bio è la quarta; la quinta è Daunia & Bio (grano Cappelli); la sesta è Sapori Primi Olga Bio (grano Cappelli); Granoro Bio è la settima; Barilla Bio l’ottava, mentre la nona è Felicetti Bio.

Gli spaghetti La Finestra sul cielo Bio (grano Cappelli) contengono 0,027 milligrammi per kg di glifosato, un residuo non è ammissibile per legge.

Un’altra marca che contiene tracce di glifosato è la De Cecco Bio: il valore riscontrato, al di sotto dei limiti di rilevabilità del laboratorio che ha effettuato le analisi, è come se fosse pari a zero così come riportato sul Rapporto di prova.

Ora l’Associazione GranoSalus proseguirà le sue analisi verificando la presenza delle micotossine DON.

“Di solito, la presenza di glifosato si accompagna alla presenza di micotossine DON. Per almeno due motivi.” Così riporta il comunicato di GranoSalus. “In primo luogo perché – come avviene nelle aree fredde e umide del Canada – quando la pianta di grano duro viene fatta maturare artificialmente ricorrendo al glifosato si indebolisce e diventa più sensibile agli attacchi dei funghi che producono le micotossine DON. In secondo luogo va detto che la presenza di umidità favorisce la proliferazione dei funghi e, quindi, delle micotossine.”

Una grande attività di controllo e di informazione che continua a proseguire per il bene dei consumatori.

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Bolzano4 minuti fa

Terrore in A22, furgone impazzito si schianta contro il guardrail

Bolzano11 minuti fa

Travolta da un pick up, muore una 72enne

Italia ed estero22 minuti fa

Dopo le proteste, l’Iran decide di scioperare: “Chi non porta il velo pagherà un caro prezzo”

Trento29 minuti fa

16 milioni di euro di arretrati al personale sanitario: firmato l’accordo per il contratto 2019/2021

Rovereto e Vallagarina36 minuti fa

Rovereto: sequestrati oltre sei quintali di rifiuti ferrosi. Denunciato un pensionato per attività abusiva

Arte e Cultura40 minuti fa

«I ragazzi delle scorte», il film memories per il trentennale delle stragi di Capaci e Via D’Amelio

economia e finanza1 ora fa

Bankitalia boccia la manovra su contante, flat tax e reddito: in contrasto con Pnrr

Spettacolo1 ora fa

Brenner 66: al Teatro Zandonai uno spettacolo, tutto al femminile, di Musica Teatro Danza

Rovereto e Vallagarina1 ora fa

Apsp Benedetti di Mori, presentato il primo bilancio: «Pandemia non ha influito sui decessi»

Piana Rotaliana1 ora fa

Chiude «Da Demetrio» a Mezzocorona: «È giunto il momento di congedarci e goderci la pensione»

Valsugana e Primiero2 ore fa

Confermata la condanna a 20 anni di carcere per l’omicidio di Agitu

Vita & Famiglia2 ore fa

Carriera Alias. Pro Vita & Famiglia diffida 150 scuole e chiede intervento di Valditara

Trento2 ore fa

Terrore e devastazioni Torino: identificati anche degli anarchici trentini

Rovereto e Vallagarina2 ore fa

Centra con l’auto il centro commerciale in corso Rosmini e fugge

Arte e Cultura3 ore fa

L’artista nonesa Francesca Dolzani espone a Trento per solidarietà

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Monica Cadau perde il ricorso al TAR e dovrà risarcire il comune di Borgo e il Ministero

Trento3 settimane fa

A Trento è arrivata “Pokè Monade”, la Poke trentina!

Io la penso così…4 giorni fa

Coredo: «I maiali che mangiavano fango: il veterinario si dimetta»

Trento2 settimane fa

Avvistato un branco di lupi tra Centa San Nicolò e Caldonazzo

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Morte neonato a Cles: era già successo 42 anni fa

Trento4 settimane fa

Occupa abusivamente 3 parcheggi da anni e nessuno fa nulla

Trento2 settimane fa

I pendolari della sanità trentina: «È l’unico modo per curarsi e rimanere in vita»

Trento6 giorni fa

Gallerie Martignano: da dicembre saranno attivi gli autovelox

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Massimiliano Lucietti è morto mentre era a terra per sparare

Trento4 settimane fa

Le sconcertanti e imbarazzanti parole di Antonio Ferro sulle Oss trentine

Le ultime dal Web3 settimane fa

Tesla Model Y impazzita uccide due persone – IL VIDEO

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Non più lezioni, ma esperienze in montagna. A Molveno apre la nuova «Non scuola di sci»

Trento4 settimane fa

Non poteva essere l’avvocato della Provincia di Trento. La corte dei Conti chiede 113 mila euro di risarcimento a Giacomo Bernardi

Val di Non – Sole – Paganella2 giorni fa

Paura nella notte a Cles: a fuoco un’abitazione in zona Spinazzeda

Trento3 settimane fa

Gardolo: autobus va contro un’auto, manda a quel paese il guidatore e scappa

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza