Connect with us
Pubblicità

Trento

Cervo investe Panda a Vezzano, donna sotto shock

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

«Ho visto con la coda dell’occhio un’ombra che scendeva dal bosco, quando ho capito che era un cervo ho frenato bruscamente, la macchina si è piegata è sbandata sulla strada e ha centrato con la parte destra l’animale» – questo in sintesi, raccontato dalla protagonista, quanto successo mercoledì sera, 30 novembre 2017, verso le 21.45 sulla retta che porta a Vezzano, poco dopo il ristorante Vecchio Mulino. 

Il tratto di strada purtroppo non è la prima volta che viene interessato da simili incidenti. Gli animali che vivono nel bosco scendono a bere verso il laghetto del ristorante e seguono la luce dei fari delle macchine attraversando la carreggiata a forte velocità, rischiando lo scontro con le autovetture.

La donna, una cinquantenne del posto, completamente sotto shock ha capito subito che l’investimento ha portato alla morte dell’animale che è rimasto poi per ore in mezzo alla carreggiata. La donna ha chiamato il 112 iniziando così la solita trafila di chi doveva intervenire. Dopo i vari passaggi ha risposto la forestale di Mezzolombardo che ha spiegato alla donna che sarebbe intervenuta dopo circa un’ora e mezza, e dopo essere passata a «caricare» il veterinario.

Pubblicità
Pubblicità

La donna naturalmente ha lasciato perdere la forestale attendendo l’arrivo del marito. «Per fortuna nel frattempo è arrivata una guardia giurata che mi ha aiutata a smaltire il traffico e mi ha rincuorato mentre stavo piangendo dalla disperazione, non sapendo più cosa dovevo fare»  – racconta ancora la donna.

Pensate solo un momento: una donna che ama gli animali si trova da sola in piena notte in mezzo ad una strada al freddo dopo aver ucciso un cervo, e rischiato di uscire di strada, con  la carcassa in mezzo alla strada che blocca il traffico e non riceve nessun aiuto da nessuna istituzione o ente.

«Non siamo per niente tutelati, – afferma ancora la donna – ma perché non è intervenuta la forestale di Vezzano invece che quella di Mezzolombardo?» Per la cronaca l’animale è stato rimosso a cura di un cacciatore che è passato casualmente sul luogo dell’incidente. Come riporta il regolamento provinciale i danni saranno tutti a carico della donna, mentre l’animale rimane in carico a chi lo ha ucciso che può farne quello che crede. I danni nella Panda della 50 enne come da foto sono abbastanza ingenti.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento1 settimana fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Offerte lavoro2 settimane fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Vista su Rovereto3 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

Trento21 ore fa

È finita la storia d’amore tra Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento2 settimane fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento4 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento4 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento3 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Giudicarie e Rendena5 giorni fa

Non ce l’ha fatta Luigi Poli: il gestore del Palaghiaccio di Pinzolo è morto ieri

Trento3 settimane fa

«Soliti noti», abusivismo a Villazzano: una storia tutta trentina

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Sviluppo turistico di Coredo, un gruppo di esercenti (e non) chiama a raccolta i cittadini: «Ora tocca a noi darci da fare»

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza