Connect with us
Pubblicità

Trento

A Brentonico la scuola ha un cuore che pulsa

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Si può fare lezione in biblioteca? O al parco? O al museo?

A Brentonico i banchi sono stati messi da parte per molte ore scolastiche, lasciando il posto a nuovi luoghi di apprendimento, spesso dimenticati e poco valorizzati dalla didattica.

La voce e le idee dei genitori, accolte dalla amministrazione, hanno creato un progetto dai profili davvero innovativi.

Pubblicità
Pubblicità

“Nulla sarebbe potuto accadere senza la condivisione con un gruppo di genitori e insegnanti particolarmente motivati, curiosi, disponibili e senza la collaborazione e il contributo degli amministratori del Comune di Brentonico, che credono fortemente nella partecipazione della comunità ai processi decisionali.” Queste le parole di Barbara Plotegher, mamma e architetto che negli ultimi anni si è dedicata molto alle tematiche riguardanti la progettazione degli ambienti di apprendimento e la progettazione partecipata.

“La proposta è stata quella di intraprendere un percorso di progettazione condivisa per sviluppare un piano progettuale coerente e pedagogicamente giustificato per la riorganizzazione e trasformazione della scuola primaria e secondaria di primo grado di Brentonico, con la guida della pedagogista Beate Weyland, professoressa di Didattica presso la Facoltà di Scienze della Formazione della Libera Università di Bolzano.” 

Dopo un primo convegno formativo svolto nel maggio 2016, nel maggio 2017 si è concretizzato il processo di progettazione condivisa intitolato: ‘Brentonico scuola pulsante – Verso la scuola aperta e di comunità e il Libero Lyceum di Brentonico e del Monte Baldo’.

Pubblicità
Pubblicità

“Attraverso le attività condotte da Beate Weyland e Alessandra Galletti, tutta la comunità di Brentonico (insegnanti, allievi, genitori, amministratori e cittadini) è stata coinvolta in un percorso volto a ripensare la scuola attraverso un concetto pedagogico finalizzato all’innovazione degli spazi della didattica e alla qualificazione ed espansione della formazione umana, civile, umanistica e professionale dei cittadini dell’Altopiano di Brentonico” spiega Barbara Plotegher. 

Il processo ha condotto alla redazione di un documento condiviso, il piano organizzativo a indirizzo pedagogico, che indica in modo chiaro cosa vuole fare la scuola, come vuole lavorare e dove. Il progetto si interroga in primo luogo sulla strutturazione dell’ambiente della scuola per poi estendere la riflessione a tutti quei luoghi presenti sul territorio che possono essere strutturati come ambienti di apprendimento.

“Il concetto pedagogico si incentra sul modello di scuola aperta e di comunità, in cui il rapporto con il territorio non è occasionale ma è la struttura portante dell’offerta formativa. L’obiettivo è quello di elevare i livelli di apprendimento e di motivazione allo studio, di orientare al meglio tutti gli alunni nel loro progetto di vita, di favorire un’azione di apprendimento diffuso rivolta a tutta la comunità. 

Attraverso un patto di responsabilità e di reciproco impegno, scuola e amministrazione studiano un percorso sicuro per riconoscere alla didattica potenziali spazi complementari nei diversi siti del paese da utilizzare in via sperimentale (circa il 25% delle attività curricolari), attivando in tal senso un primo progetto pilota innovativo sul piano nazionale.”

Attualmente il progetto e tutti i soggetti coinvolti stanno vivendo la fase sperimentale di attivazione di tutti quei processi che possono concretizzare gli obiettivi proposti.

Il percorso rientra nelle esperienze esposte recentemente al Convegno “Progettare scuole insieme” organizzato dalla Facoltà di Scienze della Formazione della Libera Università di Bolzano ed è parte della mostra laboratorio visitabile al Forte di Fortezza fino al 1 aprile 2018.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
rel="nofollow"Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Spettacolo20 minuti fa

Tutti al Melotti di Rovereto per ascoltare la “Storia di Pinocchio”

Benessere e Salute30 minuti fa

Tumori, 390.700 nuove diagnosi nel 2022: «Pesano i gravi ritardi accumulati durante pandemia»

Trento48 minuti fa

La sanità Trentina saccheggiata dalle multinazionali: l’appello al presidente Fugatti

Trento1 ora fa

Aperto il disegno di legge per bloccare il «gender» nelle scuole trentine

Val di Non – Sole – Paganella1 ora fa

«Respect»: a Castelfondo un evento per aumentare la sensibilità verso la diversità

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

Mascherine, coriandoli, stelle filanti: Spormaggiore si prepara a festeggiare il Carnevale

Fiemme, Fassa e Cembra2 ore fa

Ubriaco fradicio sulle piste da sci finisce in coma etilico

Rovereto e Vallagarina2 ore fa

Anarchici devastano i muri dei palazzi di Rovereto

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

Aperta a Monclassico la “Piazzetta del riuso”

Trento4 ore fa

Trovati panetti di hashish tra le siepi del centro santa Chiara

Trento4 ore fa

Polizia di Stato: dal primo dell’anno 2.900 persone identificate e 5 arresti

Hi Tech e Ricerca5 ore fa

Trentino Startup Valley. Yore vince il Validation Day

Valsugana e Primiero5 ore fa

Avviata la gara per realizzare l’ultimo tratto della ciclabile Trento-Pergine

Bolzano5 ore fa

Colonnello dei carabinieri sospeso per dieci mesi, due le ipotesi di reato

Rovereto e Vallagarina6 ore fa

Maltrattare api e arnie non è solo vandalismo, è anche un atto di irresponsabilità

Trento6 giorni fa

Continuano le truffe del reddito di cittadinanza. Ecco quanti lo ricevono in Trentino

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Torna in Val di Non la grande “Festa di San Romedio”

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Nuovo lutto per la famiglia Cantaloni, dopo la figlia Chiara muore anche il papà Giorgio

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo, pluripregiudicato tiene in ostaggio i residenti da anni. Il giudice: «Non si può sfrattare perchè è ai domiciliari»

Offerte lavoro1 settimana fa

Cercasi commessa/o per nuova apertura negozio centro storico di Trento

Vista su Rovereto3 settimane fa

Spazi vuoti e serrande abbassate: la desolazione di Rovereto

economia e finanza4 settimane fa

Il colosso Amazon licenzia 18 mila dipendenti

Rovereto e Vallagarina3 settimane fa

Tragico incidente in Vallagarina, auto contro un Tir: 37 enne muore sul colpo

Trento2 settimane fa

Dalla Security ai set cinematografici: la storia del trentino Stefano Mosca

Trento3 settimane fa

Morto Marco Dorigoni, storico Dj di Studio uno. Aveva 57 anni

Trento3 settimane fa

60 enne denunciato per bracconaggio e per distillazione illegale di grappa

Trento2 settimane fa

Condominio da incubo via Perini: il soggetto entrerà in comunità alla fine del mese

Giudicarie e Rendena1 giorno fa

Non ce l’ha fatta Luigi Poli: il gestore del Palaghiaccio di Pinzolo è morto ieri

Trento2 settimane fa

«Soliti noti», abusivismo a Villazzano: una storia tutta trentina

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Sviluppo turistico di Coredo, un gruppo di esercenti (e non) chiama a raccolta i cittadini: «Ora tocca a noi darci da fare»

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza