Connect with us
Pubblicità

Spettacolo

La magia del metateatro pirandelliano riletta da Bernardi

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Dopo il debutto in prima nazionale giovedì 9 novembre a Bolzano, l’opera pirandelliana Questa sera si recita a soggetto diretta da Bernardi approda al Teatro Sociale di Trento. Lo spettacolo ambientato sulle scene di Gisbert Jaekel vedrà in scena una nutrita e variegata compagine guidata da Patrizia Milani e Carlo Simoni.

In un anno cruciale della storia mondiale, il 1929, un Pirandello da poco nominato Accademico da Benito Mussolini guarda da lontano la sua Sicilia, forse ripensando all’esperienza capocomicale in seno al Teatro d’Arte appena conclusasi.

Il fallimento di un’impresa ambiziosa come quella di creare una compagnia teatrale, tuttavia, non rappresenterà una battuta d’arresto nella carriera di un artista destinato anzi ad essere celebrato come i più eccentrici e significativi portavoce dell’arte drammaturgica italiana del Novecento.

Pubblicità
Pubblicità

Questa sera si recita a soggetto, apice e coronamento della cosiddetta trilogia del “teatro nel teatro” inaugurata nel 1921 con l’altrettanto celebre titolo Sei personaggi in cerca d’autore è forse la più compiuta, dal punto di vista della riflessione sul teatro, delle tre opere che ne fanno parte.

La piéce teatrale, indubbiamente complessa ed innovativa, porta sul palcoscenico il collerico conflitto tra il megalomane regista Hinkfuss e il suo entourage di attori, costretto a “recitare a soggetto”, cioè ad improvvisare sulla base di uno scarno canovaccio di torbida gelosia siciliana.

In una «prepotente dialettica di suoni, di luci, di colori, di passioni elementari» gli attori, poco disposti a sottostare ai capricci e ai vezzi del loro eccentrico mentore, si ribelleranno sbagliando volontariamente le battute ed inventando scene non previste, fino a cacciare lo stesso regista per continuare la recita da soli – e con risultati sorprendenti: un epilogo definito dallo stesso Bernardi come «il trionfo della magia del teatro, nel momento stesso in cui si fa davanti a noi spettatori».

Pubblicità
Pubblicità

L’ammutinamento della compagnia, con la cacciata del regista dal teatro e la tensione assoluta che ne consegue viene descritta nelle note di regia come «una scena strepitosa» e «altamente drammatica», un vero e proprio momento catartico che inizialmente spaventerà perfino gli attori stessi, rimasti senza la propria ‘parte’ su un palcoscenico ormai vuoto e buio. S’infrange così, tra il vociferare confuso della platea, l’impercettibile barriera che separa la messa in scena dal pubblico in sala: crolla la fiction per lasciare spazio alla vera natura della creazione teatrale.

Il labile eppure significativo legame tra realtà e rappresentazione, spesso dato per scontato, verrà portato allo scoperto per poi essere ribaltato in sala in un «un capolavoro di caos organizzato» dove gli attori interpreteranno non solo il rispettivo ruolo in quanto personaggi fittizi, ma si mescoleranno anche tra gli spettatori in platea, a volte dialogando – con toni più o meno concitati – con i propri colleghi sul palco, altre volte giocando la parte del pubblico impertinente e pronto a giudicare l’operato della compagine teatrale. Parafrasando Lucio Lugnani (1977), Pirandello costringe, per così dire, il pubblico allo «shock di uno spettacolo in cui senza tregua si discute di come fare lo spettacolo mentre lo si fa».

Con quest’opera Pirandello (e perché no, lo stesso Bernardi) ci conduce a quella che è la sua peculiare concezione del teatro, un mondo in cui la performance drammaturgica non è che una delle infinite realizzazioni possibili da portare sul palcoscenico.

La commedia è, per definizione stessa dell’autore che la scrisse, una «commedia da fare», un’opera non compiuta, inconclusa, aperta, in cui sono gli stessi attori a dare vita e corpo ai personaggi, intrappolati in un copione altrimenti destinato a rimanere sempre uguale e fine a se stesso.

Descrivere Questa sera si recita a soggetto come un’opera meta-teatrale inserita nel più ampio dibattito europeo dell’epoca sulla funzione del teatro sarebbe tuttavia riduttivo, soprattutto per la naturale capacità di questo spettacolo di evocare immagini suggestive grazie anche ad un uso sapiente dell’allestimento scenico, tra sipari che si aprono e chiudono per lasciar spazio a cornici di Cabaret, campi d’aviazione e spazi vuoti in attesa di essere sfruttati da un’arte poietica qual è la drammaturgia.

Vedere questa commedia sarà perciò un po’ come assistere di nascosto – o meglio, partecipare – ad una prova teatrale, ma con un enorme vantaggio: quello di poter godere dell’astuzia drammaturgica firmata da un autore Premio Nobel per la letteratura quale Pirandello e di condividere con lui, a distanza di decenni, una riflessione critica ed introspettiva sul proprio lavoro creativo.

Come di consueto, la rappresentazione di Questa sera si recita a soggetto sarà accompagnata nel pomeriggio di venerdì 17 novembre alle ore 17.30 presso lo Spazio Ridotto del Teatro Sociale, dal «Foyer della prosa», incontro di approfondimento critico che il Centro Servizi Culturali S. Chiara propone in collaborazione con il Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Trento. Alla discussione saranno presenti il docente Massimo Rizzante e la compagnia.

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento3 ore fa

Marmolada, proseguono le ricerche. Draghi a Canazei: «Grazie agli operatori per la loro generosità, professionalità e coraggio»

Val di Non – Sole – Paganella4 ore fa

Giovani “parcheggiatori” cercansi a Castel Thun

Fiemme, Fassa e Cembra5 ore fa

Strage Marmolada: era davvero impossibile da prevedere?

Piana Rotaliana5 ore fa

Nuovo calendario di raccolta rifiuti (secco e umido) a Mezzocorona

Val di Non – Sole – Paganella5 ore fa

Fango e detriti sulla SP67 dopo il temporale: intervengono i Vigili del Fuoco di Campodenno

Alto Garda e Ledro6 ore fa

Ad Arco la festa per il 50° anniversario del record di Renato Dionisi

Trento6 ore fa

Strage Marmolada, Facchini (Sat): «Vanno cambiati i modelli di sviluppo»

Rovereto e Vallagarina6 ore fa

Rovereto si risveglia indifesa e fragile: il grido d’allarme degli imprenditori: «Le Istituzioni preposte facciano qualcosa»

Fiemme, Fassa e Cembra7 ore fa

Strage Marmolada: i nomi delle prime vittime

Trento7 ore fa

Coronavirus: risalgono i ricoveri. In Trentino 4.647 persone in quarantena

Fiemme, Fassa e Cembra8 ore fa

Marmolada: sale a 8 il numero delle vittime, cala quello dei dispersi

Trento8 ore fa

Gardolo: ancora violenza e scontri fra stranieri

Trento8 ore fa

Difensore civico, crescono gli interventi. Temi “caldi”: il diritto di accesso agli atti e la sanità, Covid in testa

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

Successo per la prima edizione del Torneo di calcio tennis di Cles

Fiemme, Fassa e Cembra9 ore fa

Crollo Marmolada – Ghiaccio Bollente, WWF: dati e analisi disponibili da tempo, manca azione

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 99 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. Calano i ricoveri

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

eventi4 settimane fa

Dal 17 al 26 giugno tornano a Trento le Feste Vigiliane

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Telescopio Universitario4 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Alto Garda e Ledro4 settimane fa

Stop alla viabilità a Riva del Garda: si girano le scene di un film americano

Politica3 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Trento4 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Italia ed estero4 settimane fa

Crolla un ponte sospeso durante l’naugurazione: 25 feriti – IL VIDEO

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Trovato morto in piscina Stefano Lorenzini di Levico Terme

Politica3 settimane fa

L’abbraccio mortale col PD affonda definitivamente il M5stelle

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento – Ucraina, accolte le prime due studiose

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Rovereto, continuano gli atti vandalici: prese di mira le auto parcheggiate

Politica3 settimane fa

Claudio Cia: «Patt è solo l’ombra del suo passato e pronto a mettersi con tutti per il potere»

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Fausto Iob è stato ucciso, arrestato il presunto colpevole

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza