Connect with us
Pubblicità

Trento

Lupo, Dorfmann: «Passo avanti verso una gestione locale»

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Il Parlamento europeo riunito in sessione plenaria ha approvato oggi una proposta di risoluzione relativa al piano di azione per la natura, i cittadini e l’economia, in cui si parla anche di grandi predatori, come il lupo.

L’europarlamentare sudtirolese Herbert Dorfmann ha contribuito alla stesura della proposta di risoluzione come relatore del partito popolare europeo, con l’obiettivo di trasferire a livello locale maggiori competenze nella gestione del lupo.

“Il voto di oggi rappresenta una pietra miliare nel dibattito in Parlamento europeo sul lupo. Per la prima volta, la maggioranza dei deputati ha riconosciuto che la protezione del lupo non può essere assoluta e che lo sviluppo delle aree rurali, dell’agricoltura locale e del turismo sono, perlomeno, altrettanto importanti. Il lupo, come anche l’orso bruno, è classificato dalla direttiva Habitatat come una specie particolarmente protetta. Tuttavia, in vari luoghi e anche nelle Alpi, ci sono popolazioni di lupo stabili. Sicuramente, non si tratta di una specie rischio estinzione in Europa. Perciò, lo status di protezione del lupo deve essere ridotto e adattato alle specificità del territorio in cui è insediato”, dichiara Dorfmann.

Pubblicità
Pubblicità

Dorfmann aggiunge che, già oggi, gli stati hanno i mezzi nel contesto dei piani di azione per regolare il numero di lupi, quando questi diventano un pericolo per gli uomini o per gli equilibri biologici o quando i danni per l’agricoltura assumono una dimensione non più tollerabile.

In Italia, però, nonostante un annoso dibattito, non si è ancora riusciti ad approvare un piano di questo genere e perciò il lupo continua a godere di protezione assoluta.

“Non si può assistere passivamente al ritorno del lupo nelle Alpi. Serve una collaborazione a livello europeo, statale e locale, per trovare una soluzione condivisa. Il voto di oggi in Parlamento europeo rappresenta un passo giusto nella giusta direzione”. – sostiene Dorfmann.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento3 settimane fa

Mauro Ottobre perde anche in appello con La Voce del Trentino. Dovrà pagare altri 22 mila euro

Trento2 settimane fa

Coronavirus: un decesso e 326 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: contagi e ricoveri in calo nelle ultime 24 ore

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 426 contagi nelle ultime 24 ore. In salita i ricoveri

Politica4 settimane fa

Anche una delegazione Trentina alla conferenza di Fratelli d’Italia, Meloni: «E’ arrivato il nostro tempo»

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 66 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Politica3 settimane fa

Consiglio straordinario il 16 maggio per la comunicazione sull’A22

Politica3 settimane fa

Fratelli d’Italia chiede un incontro col governatore, Urzì: «Ecco le nostre priorità per il Trentino»

Telescopio Universitario4 settimane fa

Università di Trento: ecco il piano strategico fino al 2027

Aziende3 settimane fa

Quando Arte e Luce si incontrano nasce ‘illuminando Arte’

Trento4 settimane fa

Vasco Live: venticinquemila posti auto, oltre a quelli riservati a camper e pullman, online la piattaforma per prenotare il parcheggio

Italia ed estero4 settimane fa

Papa Francesco: per l’Ucraina, contro “l’abbaiare della Nato alla porta della Russia”

Politica3 settimane fa

Laboratorio Paritario Trentino: sabato a Cognola la presentazione

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Si ribalta col tagliaerba a Sfruz e rimane schiacciato: 26enne elitrasportato in gravissime condizioni al Santa Chiara

Trento3 settimane fa

Vasco Live 2022: da oggi operativo il numero dedicato 0461 889400, programma straordinario per la gestione della viabilità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza