Connect with us
Pubblicità

Voce - Bolzano

Sposati da solo due anni e costretti a vivere in macchina.

Pubblicato

-

Sono molte le storie drammatiche che vedono protagoniste intere famiglie sfrattate e obbligate a vivere senza dignità in macchina o peggio per strada. Famiglie magari con figli piccoli, abbandonate da tutto e da tutti.

Sempre più spesso queste sono famiglie italiane che fino a qualche momento prima hanno vissuto in mezzo a noi, condividendo la vita giornaliera insieme alla comunità. Famiglie che hanno sempre rispettato le regole, sempre pagato le tasse, che sono sempre state partecipi dei diritti e dei doveri della comunità. Famiglie decorose, con un lavoro che hanno contribuito in questi anni allo sviluppo del paese e al raggiungimento dei valori di libertà e democrazia. 

Poi un giorno succede che il capo famiglia perde il lavoro. Comincia così in tragico Iter che pieno di  vergognosi e ripugnanti accadimenti porta questi esseri umani ad essere pressoché esclusi e abbandonati da quella stessa società di cui, fino a poco tempo prima, ne erano stati sostenitori.

PubblicitàPubblicità

Quanto appena descritto, purtroppo, si verifica ormai molto diffusamente in Italia: il numero delle famiglie sfrattate, che si ritrovano senza nulla e senza un tetto, sta lievitando giorno per giorno. E la testimonianza più vera e vicina di quanto si è descritto arriva da una coppia trentenne sposata solo 2 anni fa con una figlia piccola; Giovanni e Maria. (nomi di fantasia)

La storia è la solita, Giovanni perde il lavoro e, in poco tempo la coppia si ritrova a vivere all’addiaccio nei parcheggi di Bolzano, all’interno della loro auto.(foto)

In questi giorni poi, lei viene colpita da un’influenza che la obbliga a una sofferenza ancora maggiore. Ma, senza perdersi d’animo, Giovanni e Maria iniziano la ricerca senza sosta di un nuovo lavoro. E qui la macchiavellica macchina della burocrazia e l’ironia della sorte ci mette del suo.

Il lavoro infatti lo trovano, ma il titolare risponde loro che senza certificato di residenza quell’impiego non gli può essere assegnato. Siamo insomma alle tragicomiche.

La coppia disperata si  mette in contatto con numerose associazioni ed enti istituzionali. Ma, con grande stupore, si trova difronte a muri e a porte “sbattute in faccia”. “Semplicemente perché” viene dettotutti i dormitori e tutte le risorse sono già destinate, per la maggior parte, agli immigrati e alla loro accoglienza!”.

«Giovanni e Maria si sono messi in contatto con noi» – spiega la responsabile dell’associazione  di volontariato Solidarietà Nazionale, (satellite di Forza Nuova) da sempre impegnata nella raccolta e distribuzione di generi di prima necessità alle famiglie italiane in difficoltà. «Senza perdere altro tempo, – aggiunge –  ci siamo attivati subito in una corsa solidaristica nei confronti di Giovanni e Maria e per cercare principalmente un alloggio il più possibile decoroso». 

Per fortuna la bambina è stata portata in una struttura protetta dove i genitori possono vederla tutti i giorni.

L’associazione volontariato nazionale si è fatta carico per un primo intervento di assistenza diretta. Tutti i componenti infatti hanno donato una somma di denaro alla coppia garantendo pasti caldi e  vestiti per coprirsi dal freddo.

Ma non è abbastanza. Per questo l’associazione tramite il nostro giornale chiede a tutte le persone di buona volontà di prendersi a cuore la situazione di Giovanni e Maria. A tal proposito, potete dare quindi un valido aiuto a Giovanni e Maria o scrivendo all’indirizzo Facebook https://www.facebook.com/Solidarietà-Nazionale-Alto-Adige-697085673663386/ o al numero di cellulare 349 5452417.

«Non è moralmente corretto che uno stato quale il nostro rinneghi aiuti di così primaria importanza ai suoi stessi cittadini per sostenere tutto questo business dell’accoglienza che, come ormai risulta chiaro, serve solo ad arricchire determinati soggetti o associazioni, quali le cooperative» – dichiara l’associazione. 

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • “Glamping”: la nuova alternativa glamour e chic al campeggio
    La natura con la sua bellezza ha la straordinaria capacità di avere una forte reazione ed un effetto diretto sulle nostre emozioni invitando ogni anno molti viaggiatori a viverla appieno per migliorare i propri momenti di pausa dalla vita frenetica, attraverso una semplice passeggiata all ombra delle fronde di un bosco o meglio, trascorrendo un’intera […]
  • Profumi funzionali: in arrivo nuove fragranze per diminuire lo stress ed aumentare il benessere
    I ricordi e le emozioni sono unite da un profondo e stretto legame con l‘olfatto che lo rendono come il gusto, uno dei sensi più potenti e straordinari arrivando ad influenzare molte volte anche i nostri comportamenti. L’olfatto è quel senso che non solo riesce a collegare i ricordi, gli attimi e addirittura i sapori […]
  • Svizzera: dal 2020 il tragitto casa – lavoro viene considerato orario d’ufficio
    In metropolitana, in autobus o in treno: tutti i giorni durante il tragitto che da casa porta al lavoro si risponde a numerose telefonate, si inviano e ricevono sollecitazioni, informazioni o delucidazioni sia via mail che attraverso social riguardo gli impegni lavorativi della giornata e della settimana. Dal primo gennaio 2020, in Svizzera, il tragitto […]
  • “Cortex Cast”: il gesso del futuro direttamente dalla stampante 3D
    Il gesso è da sempre stato l’irritante, ingombrante e pesante compagno di molte convalescenze, accompagnando e terrorizzando per settimane milioni di persone in tutto il mondo. Molto presto tutto questo potrebbe diventare soltanto ricordo molto lontano; a rimpiazzare con notevole onore il vecchio gesso sarebbe “Cortex Cast”: un esoscheletro stampato in 3D, composto da nylon […]
  • Formaggella della Solidarietà: il Caseificio Val di Fiemme ed il successo del volontariato d’impresa
    Le aziende hanno diversi sistemi e modi per creare valore, ma soltanto uno riesce a generare opportunità ed importanza contribuendo con successo al benessere del territorio e della società: Il volontariato sociale d’impresa. Il Caseificio della Val di Fiemme è entrato e si è distinto in questo importante mondo, creando e dedicando ad ogni anno […]
  • Affitti troppo alti: Berlino impone con legge un tetto massimo ai prezzi
    In tutta Italia, le cifre da capogiro degli appartamenti in affitto colpiscono direttamente ragazzi, studenti universitari ed intere famiglie che, costretti a scontrarsi con le difficoltà lavorative e la mancanza di un capitale iniziale per acquistare una casa di proprietà, devono a ripiegare sull’appartamento in affitto. Nonostante le cifre improponibili, il profondo cambiamento della società […]
  • Bhutan: l’incredibile fascino del Paese più felice del mondo
    Incastonato tra le rocce dell’immensa catena montuosa Himalayana, tra Cina e India, la natura lascia spazio al piccolo ma affascinate Stato monarchico del Bhutan. Nonostante sia uno dei paesi più poveri dell’Asia, qui si registra il tasso di felicità più elevato di tutto il continente e l’ottavo nella classifica mondiale. Infatti, oltre agli incredibili paesaggi, […]
  • Mobili fonoassorbenti per eliminare i rumori da casa e dagli uffici
    Il rumore del traffico esterno, il calpestio proveniente dal piano superiore, la televisione del vicino a volume troppo alto: questi sono solo alcuni dei rumori che possono infastidire l’ambiente domestico. Il mercato offre moltissimi sistemi per ottimizzare, migliorare e molte volte eliminare il problema: dai blocchi di muratura, applicati sopratutto nelle nuove costruzioni, ai feltri […]
  • Stop agli oggetti smarriti: Google Tile aiuta a trovare le chiavi di casa
    Perdere oggetti e non riuscire più a ritrovarli è diventato un fenomeno talmente comune e frequente dall’essere d’ispirazione a numerose ricerche scientifiche per riuscire a determinarne le cause e i motivi. Secondo alcuni ricercatori, oltre allo stress e la fretta, sarebbero le attività inconsce ad allargare le possibilità di perdita. Infatti, senza volerlo spostiamo gli […]

Categorie

di tendenza