Connect with us
Pubblicità

Spettacolo

Il silenzio è mafia. Stasera al teatro Sociale di Trento.

Pubblicato

-

Alle ore 22.00 del 5 gennaio del 1984 Giuseppe Fava, scrittore, giornalista e sceneggiatore viene ucciso da 5 proiettili alla nuca. La mano che preme più volte quel grilletto ha un nome: mafia.

Nato il 15 settembre del 1925 in provincia di Siracusa, Fava affianca al giornalismo una brillante carriera di drammaturgo: il film ‘Palermo or Wolfsburg’, tratto dal suo romanzo ‘Passione di Michele’, vince l’Orso d’oro al Festival di Berlino nel 1980. Nello stesso anno, diviene direttore del ‘Giornale del Sud’, un quotidiano che denuncia con coraggio le attività mafiose a Catania. Successivamente licenziato da questa testata, continua la sua campagna antimafiosa sulla rivista ‘I Siciliani’, in cui pubblica un’inchiesta-denuncia, che segna per sempre il suo futuro: ‘I quattro cavalieri dell’apocalisse mafiosa’, un articolo sulle attività illecite di quattro imprenditori catanesi, Carmelo Costanzo, Gaetano Graci, Mario Rendo e Francesco Finocchiaro, e di altri personaggi tra cui Michele Sindona, che Fava collega con il clan del boss Nitto Santapaola.

Io vorrei che gli italiani sapessero che non è vero che i siciliani sono mafiosi. I siciliani lottano da secoli contro la mafia. I mafiosi stanno in parlamento, i mafiosi sono ministri, i mafiosi sono banchieri, sono quelli che in questo momento sono al vertice della nazione. Nella mafia moderna non ci sono padrini, ci sono grandi vecchi i quali si servono della mafia per accrescere le loro ricchezze, dato questo che spesso viene trascurato. L’uomo politico non cerca attraverso la mafia solo il potere, ma anche la ricchezza personale, perché è dalla ricchezza personale che deriva il potere, che ti permette di avere sempre quei 150mila voti di preferenza. La struttura della nostra politica è questa: chi non ha soldi, 150mila voti di preferenza non riuscirà ad averli mai! I mafiosi non sono quelli che ammazzano, quelli sono gli esecutori. Ad esempio si dice che i fratelli Greco siano i padroni di Palermo, i governatori. Non è vero, sono solo degli esecutori, stanno al posto loro e fanno quello che devono fare. Io ho visto molti funerali di Stato: dico una cosa che credo io e che quindi può anche non essere vera, ma molto spesso gli assassini erano sul palco delle autorità”.

Pubblicità
Pubblicità

Queste le sue parole nell’intervista rilasciata a Enzo Biagi per la trasmissione Filmstory, una settimana prima del suo assassinio. Tante parole come queste rivivranno oggi alle 20.30 al Teatro Sociale di Trento grazie all’attore Luigi Lo Cascio

Parole per ricordare il coraggio di chi ha detto no al silenzio e ha detto sì alla verità. Parole per dare voce a chi ha pagato con la propria vita il prezzo della coerenza con la propria coscienza civile e morale.

Pubblicità
Pubblicità

‘La coscienza della responsabilità individuale come consapevolezza personale del porre la legalità per la tutela dei diritti a riferimento etico; cura e al tempo stesso antidoto per la sanità di una società libera’ dichiara l’avv. Andrea de Bertolini, presidente dell’Ordine degli avvocati di Trento, che propone l’evento con il contributo della Fondazione Museo Storico del Trentino.

Una cornice, quella individuata dall’avvocato, che avvolge anima e vita di un uomo che ha lottato per dare voce alla legalità. Una cornice formata da quattro lati:

la tutela dei diritti violati, ‘come direzione dell’agire dell’individuo per una società compassionevole giusta e perciò egualitaria’;

la legalità, ‘come esigenza necessaria della vita sociale per promuovere il pieno sviluppo della persona e la costituzione del bene comune’;

la coscienza della responsabilità e la memoria attiva, per ‘vivere il ricordo come segno permanente, indelebile di un crimine le cui responsabilità collettive e singole, in quanto storicizzate, sono individuabili.’

I biglietti saranno disponibili in teatro a partire dalle ore 19.30. L’ingresso è gratuito.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]

Categorie

di tendenza