Connect with us
Pubblicità

Trento

Corse clandestine a Trento, follia nella notte.

Pubblicato

-

Hanno gareggiato per ore a partire dalle 23.00 completamente indisturbati per le vie di Trento, sfrecciando a velocità folle, in contromano e urtando anche alberi, muri e altri veicoli in  sosta.

Sulla falsariga del film di Rob Cohen «Fast and Furious» una Mini Minor e una Golf di color grigio azzurro si sono sfidate a velocità folle con sorpassi azzardati, frenate improvvise, ruggiti di motore e gravi rischi per pedoni ed altri automobilisti.

La Mini era guidata da un ragazzo dall’apparente età di 20 anni, la Golf invece con a bordo una donna e un uomo pressapoco della stessa età.

Pubblicità
Pubblicità

Siamo riusciti a risalire a quanto successo alcune notti fa, attraverso alcune testimonianze di persone che hanno assistito alla folle corsa dei ragazzi e che sono sicure che si trattasse di una vera e propria gara. Non è risaputo se la folle corsa avesse in palio un premio oppure se sia iniziata per aumentare l’adrenalina di questi giovani.

Le due autovetture sono state viste spuntare dalla zona dell’ospedale immettendosi subito in una via a senso unico contromano dove poi nel tentativo di girarsi hanno sbattuto entrambi contro gli alberi. Poi la corsa è continuata verso  Corso Tre Novembre e san Pio X dove un testimone li ha visti sfrecciare a velocità pazzesca.

Poi sono ricomparsi a Melta di Gardolo e Canova dove altri testimoni li hanno visti sgommare e correre a velocità pazzesca.

Pubblicità
Pubblicità

Uno dei due si è girato su se stesso rischiando di scontrarsi con «l’avversario». La cosa sarebbe andata avanti fino a notte fonda. Le scene viste sono talmente incredibili che alcuni testimoni hanno ipotizzato che entrambi i conducenti fossero sotto l’effetto di qualche strana sostanza stupefacente. 

Quanto successo non è nuovo alle cronache, anche se in Trentino, fino ad ora non sono mai stati segnalati episodi simili. In Italia il fenomeno è abbastanza circoscritto o quantomeno strutturato su  singoli episodi che vedono protagonisti più che altro stranieri dell’est Europa.

Spesso queste auto sono rubate. Si tratta di un furto d’uso, come viene chiamato dagli inquirenti, che consente a molti giovani di avere a disposizione un comodo mezzo di trasporto per raggiungere le discoteche e i locali a breve distanza dalla città. Ma talvolta le auto rubate vengono impiegate per effettuare gare in strade periferiche.

Secondo il noto psichiatra Alessandro Meluzzi, la cosa che spinge giovani e giovanissimi a rischiare la vita in una corsa clandestina sarebbero due meccanismi: il primo riguarda il classico comportamento giovanile e adolescenziale che privilegia molto spesso situazioni di forte rischio, una sorta di tossicodipendenza da adrenalina che si esprime anche in altri comportamenti che invece sono leciti, come lanciarsi con il paracadute o gettarsi da un ponte con i piedi legati a un elastico, che però sono situazioni in cui c’è un bisogno di provare emozioni forti in situazioni a rischio controllato.

Nelle corse clandestine usciamo invece dalla zona del rischio controllato, per entrare in una situazione completamente fuori controllo, che assomiglia anche ad altre attività autodistruttive come il “balconing”, in cui ci si lancia dai balconi per cercare di tuffarsi direttamente nella piscina o di saltare sulla terrazza di un’altra stanza; o come è accaduto su alcune strade spagnole quest’anno, l’idea di infilarsi in grandi scatole di cartone per provare il brivido delle automobili e dei camion che riescono ad evitarle.

Nella foto un’immagine di repertorio di una corsa clandestina. 

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]
  • “ Sentiero dei Parchi”: presto anche l’Italia avrà il suo Cammino di Santiago italiano
    Dai Tg flash, ai treni velocissimi ai fast food fino ai pranzi al volo: viviamo in un mondo in cui la velocità è diventata una dote essenziale e molto ricercata, ma esiste un’alternativa che cerca di promuovere il valore della lentezza e della scoperta. Esistono infatti, diversi modi di viaggiare e dopo lo slow food […]
  • “Regalati il Molise”:case vacanze gratis per rilanciare turismo e piccoli borghi
    Nell’anno in cui l’emergenza sanitaria ha rotto tutti gli schemi del classico turismo legato alle grandi mete e alle vacanze tradizionali, una delle regioni più piccole d’Italia ha deciso di riaprire i confini del turismo con una particolare iniziativa aperta al mondo: “ Regalati il Molise perché il Molise è un regalo speciale”. L’annuncio arriva […]

Categorie

di tendenza