Connect with us
Pubblicità

Voce - Rotaliana

La rimpatriata dei protagonisti biancoazzurri di 40 anni fa. La Rotaliana più forte di sempre.

Pubblicato

-

Quarant’anni fa la Rotaliana visse il momento più fulgido della sua storia: il successo nel campionato di Promozione 1976/’77 senza subire sconfitte e l’ascesa in quarta serie in serie D. Un campionato non fortunato quello del ’77/’78, ma carico di emozioni forti.

La storia della Rotaliana, narrata nel libro di Bruno Antoniolli “Dalla Rupe alla serie D. Gli anni d’oro della Rotaliana“, si è animata allo stadio “De Varda” di Mezzolombardo, quello “nuovo”, non quello che fu teatro di memorabili battaglie calcistiche. Ad otto lustri di distanza e con tante cose da raccontarsi e da ricordare, si sono ritrovati i protagonisti degli anni d’oro della società di Mezzolombardo.

Presidenti di ieri e di oggi e i giocatori che fecero grande la società biancoazzurra. Ettore Pignago era nella rosa della serie D del presidente Umberto Conforti, oggi è il massimo dirigente della società. In tanti, a distanza di otto lustri, hanno raccolto l’invito per una rimpatriata carica di emozioni. Nella stagione 1976/’77 la Rotaliana vinse alla grande il campionato di Promozione, il massimo torneo regionale, quinta categoria nazionale, con 47 punti in 30 partite, ad otto punti il Termeno, a nove il Passirio, a 12 la Dolomitica, a 14 il Merano.

Pubblicità
Pubblicità

I biancoazzurri conquistarono l’accesso alla serie D, che disputarono l’anno successivo, 1977/’78 con uno spirito e un fascino particolari. Quelle sensazioni ed emozioni forti narrate nel libro storico: dalle prime partite alla “Rupe”, con i pochi spettatori ai bordi del campo e con un dirigente che passava con il cappello tra il pubblico a raccogliere un’offerta, alle due vittorie consecutive nel campionato di Promozione che hanno permesso di partecipare alla Serie D 1977/’78.

Quel campionato si chiuse con soli 13 punti ma, al di là della retrocessione e dei tanti record negativi, ci furono anche note positive e piccole soddisfazioni: innanzitutto l’esperienza fatta in un campionato dove il divario tecnico e di mentalità con la Promozione era enorme, poi la scoperta di un portiere come Demattè e la conferma di alcuni giovani del vivaio che nel girone di ritorno erano entrati con continuità in squadra. Ma il ricordo più importante, a conclusione di quell’avventura in Quarta Serie, fu di aver fatto conoscere il nome della Rotaliana oltre i confini regionali e la grande simpatia incontrata su tutti i campi fu un giusto riconoscimento alla sportività dimostrata dalla società nonostante i risultati negativi. In quella serie D, girone lombardo c’erano le due trentine (Rotaliana e Benacense) e un veneta, il Chievo.

In molti non sanno che nelle giovanili di quella squadra giocavano anche Rodolfo Borga, oggi consigliere provinciale della provincia autonoma di Trento e Roberto Conci, l’editore e proprietario della nostra testata che facevano parte della stessa squadra degli allievi e della squadra Berretti, insieme all’adesso presidente Ettore Pignago. Tutti e tre allora giocavano in difesa, allenati dal grande maestro di Calcio ex Inter Sergio Maestri.  Ora pare siano tutti passati però all’attacco oppure in cabina di regia visto i posti che occupano. «Noi ragazzini ammiravamo  i grandi giocatori della prima squadra di allora, – ricorda Roberto Conci –  io ero stato acquistato dalla squadra del Cristo Re insieme a Stefano Leveghi e Paolo Ianes, e per me, all’età di 15 anni, arrivare a Mezzolombardo era come arrivare su un altro pianeta. Il livello organizzativo di quella società era unico in tutta la regione e tutti i dirigenti molti preparati e competenti, tutti guidati al presidente Conforti che allora era una garanzia economica per tutti. Quella Rotaliana è stata la più forte di sempre, perché fatta anche di veri uomini con dei valori importanti anche fuori dal campo». 

Pubblicità
Pubblicità

I giocatori rotaliani della serie D 1977/78, presenze e reti: Bert Ezio 32, Costanzi Luigi 31, Pistolato Franco 30, de Martini Vitaliano 29 1 (1 su rigore), Donei Mario 29 1, Gasser Stefan 28 2, Filippi Ettore 26 2, Demattè Claudio 23, Perini Marco 22 5 (5 su rigore), Zecchini Vittorio 19, Valentini Mario 18, Endrizzi Diego 17 1, Largaiolli Arturo 17, Bassani Luciano 15 1, Andreatta Lorenzo 14, Zanvettor Tiziano 14 6, Noldin Ivano 9, Gardumi Luigi 8, Bertol Enzo 4, Endrizzi Claudio 4, Tedoldi Giorgio 4, Fuganti Marco 2 1, Leveghi Stefano 2, Marinelli Marino 2, Ravelli Dino 2, Dalsant Claudio 1, Pignago Ettore 1. Tait Marco 1.<

Pubblicità
Pubblicità

  • PubblicitàPubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità
    Con le riaperture torna anche il Bonus Sanificazione e DPI anche per il 2021 per una ripartenza in sicurezza. Il Decreto Sostegni bis ripropone l’agevolazione per i titolari di partita Iva, seppur in una percentuale... The post Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità appeared first on Benessere Economico.
  • Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto
    Con l’arrivo delle nuove agevolazioni a fondo perduto per le partite Iva, scattano anche le regole per l’accesso al contributo. Le agevolazioni Le nuove attività ed imprese economiche hanno diritto ad un contributo a fondo... The post Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa
    Come noto, nell’Unione Europea alcuni Paesi attuano politiche fiscali aggressive a scapito di altri. Di conseguenza, questa mossa consente loro di attirare molti investitori con una tassazione favorevole. In questo sistema si inserisce l’Osservatorio fiscale... The post Nasce l’Osservatorio Fiscale Europeo, passo verso una tassazione più equa appeared first on Benessere Economico.
  • Accordo storico al G7: tassazione minima al 15% per le multinazionali, quali conseguenze
    Dopo anni di pressione dell’Unione Europea, Whasington cede e apre la possibilità di una tassa digitale globale per le multinazionali del web. Di cosa si tratta e come funziona L’accordo parla di un’imposta minima del... The post Accordo storico al G7: tassazione minima al 15% per le multinazionali, quali conseguenze appeared first on Benessere Economico.
  • Nuovo Portale di Reclutamento per la P.A.: l’unico spazio dove domanda e offerta si incontrano
    Con il nuovo Decreto varato dal Governo, esce anche il nuovo Portale del Reclutamento per la Pubblica Amministrazione, un luogo rivoluzionario dove si incontrerà domanda e offerta di lavoro pubblico. Di cosa si tratta All’interno... The post Nuovo Portale di Reclutamento per la P.A.: l’unico spazio dove domanda e offerta si incontrano appeared first on […]
  • Cresce la fiducia dei consumatori e delle imprese: Italia verso un trend positivo
    L’Italia rincorre la strada per la ripresa e cresce la fiducia dei consumatori che si riavvicina ai livelli pre-pandemia. I dati vengono confermati dall’Istituto nazionale di statistica, Istat che racconta di un’Italia più fiduciosa e... The post Cresce la fiducia dei consumatori e delle imprese: Italia verso un trend positivo appeared first on Benessere Economico.
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]
  • Tempo di vacanze: conoscete già l’Hotel Alpen Tesitin a Tesido?
    A Monguelfo si trova un eccezionale luogo di benessere e relax, dove ci si dedica ai piaceri della bella vita. Gli spazi inondati di luce e la piacevole sensazione di essere a proprio agio sono frutto dell’arte dell’accoglienza che si respira dal primo momento durante le vacanze in Val Pusteria all’Hotel Alpen Tesitin. La posizione […]

Categorie

di tendenza