Connect with us
Pubblicità

Trento

Agire per il Trentino lancia «l’operazione ascolto e trasparenza nel Trentino»

Pubblicato

-

È una piccola rivoluzione quella proposta in conferenza stampa da Agire per il Trentino, il partito del segretario provinciale Claudio Cia. Mentre il mondo politico in generale si allontana pericolosamente dai cittadini del mondo reale ecco che il movimento di Cia si mette ulteriormente in gioco e a disposizione della comunità.

Presenti alla conferenza stampa Claudio Cia, Paolo Crusi, Michele Azzetti, Elena Sester, Sandro Bordignon, Sergio Binelli e Gianpiero Robbi in rappresentanza di Agire per il Trentino, Maurizio Fugatti segretario della Lega Nord, assente, ma giustificato, il consigliere provinciale di Forza Italia Giacomo Bezzi rimasto imbottigliato per ore nel traffico.

Agire fin dalla sua fondazione ha voluto rendere partecipe il cittadino alla gestione delle risorse, alla lotta agli sprechi, «vogliamo far capire ai cittadini che sono soldi e risorse di tutti. Solo così il cittadino riprenderà fiducia nella politica e nelle istituzioni, ora che ne è disgustato e demotivato, o addirittura rassegnato e di questo purtroppo l’astensione al voto ne è il segnale più emblematico» – hanno spiegato in conferenza stampa i militanti di Agire.

Pubblicità
Pubblicità

Per questo Agire, lancia un progetto innovativo mai realizzato in Trentino, di vicinanza ed ascolto della gente trentina!

Una rete di sportelli dove i cittadini potranno rivolgersi per segnalare le loro difficoltà, i loro problemi e bisogni, in particolare se essi riguardano la pubblica amministrazione.

Nello stesso tempo è attivo un portale on line da oggi (16 ottobre 2017), dove rivolgersi e dove denunciare tutti i casi di cattiva gestione, spreco, illegalità e mancata trasparenza nella gestione delle risorse pubbliche, nonché consigliare forme di risparmio e lotta agli sprechi.

Il cittadino può ora diventare parte attiva e rendersi partecipe per questa azione di miglioramento, sentendosi in prima persona utile a questo processo, vivendo il suo ruolo di cittadino attivo e non passivo nella amministrazione della res pubblica!

Pubblicità
Pubblicità

«Tutti i casi saranno pubblicati sul portale che in breve tempo diventerà così un vero e proprio “Must” in provincia e non solo ed una vera e propria mappa costruita da una rete di cittadini onesti e “vivi”. Agire ha già iniziato ad esplorare e raccogliere materiali per pubblicamente denunciare alcuni casi macroscopici di sperpero e comunque decisamente anomali che saranno illustrati nella conferenza stampa di presentazione; essi indubbiamente sono destinati a lasciare il segno. Agire per il Trentino è nato con l’obiettivo, coraggioso ed ambizioso, di portare un concreto e positivo cambiamento nella gestione del nostro territorio, del nostro Trentino; in particolare ha voluto sin dalla sua nascita, centrare la sua attività per farsi promotore della trasparenza e della lotta alla cattiva gestione della pubblica amministrazione» – spiegano i vertici di Agire per il Trentino

Il movimento ha dichiarato di essere consapevole che, anche se tanto si parla di crisi, in realtà essa tocca ben poco la fascia dei benestanti ed abbienti che invece, forse, ne parrebbero addirittura aver beneficiato; al contrario sempre più sono i cittadini “comuni” in difficoltà «Insomma i ricchi sempre più ricchi ed i poveri sempre più poveri!»

«Il Trentino non è esente, – concludono i militanti del movimento –  forte di grandi risorse, da sprechi, privilegi e mala gestione delle risorse pubbliche che quasi sempre vanno proprio a vantaggio dei più abbienti o di qualcuno…; un caso su tutti la politica immobiliare, tema che pochi ad oggi hanno voluto affrontare. Agire sferra la lotta agli sprechi! Agire attiva azioni per risparmiare e recuperare milioni di euro, con i quali propone d’ istituire un fondo a favore dei tanti e sempre maggiori giovani e cittadini in difficoltà, esclusi da un sistema locale che a dispetto di tanta vantata assistenza, sensibilità e vicinanza al cittadino, in realtà nei fatti non lo è per nulla».

Pubblicità
Pubblicità

Trento

Tensione in centro storico, africano dà in escandescenza

Pubblicato

-

Momenti di grande tensione nel tardo pomeriggio in centro storico di Trento all’incrocio tra via Diaz e via Oss Mazzurana. Un nord africano improvvisamente ha cominciato a dare in escandescenza senza nessun motivo urlando e minacciando i passanti.

Sul posto sono intervenute due pattuglie della Polizia di Stato con sei agenti (foto) che hanno sorvegliato senza mai intervenire il soggetto che dopo aver urlato per circa un ‘ora si è calmato da solo.

Pare che il giovane – secondo alcuni testimoni – sia lo stesso che ubriaco e sotto l’effetto di stupefacenti si è calato i pantaloni in piazza Duomo durante uno spettacolo durante le feste natalizie. 

PubblicitàPubblicità

 

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Trento

Arrestato 44 enne marocchino per furto e molestie

Pubblicato

-

I Carabinieri della Compagnia di Trento hanno tratto in arresto un 44 enne magrebino resosi responsabile di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.

Intorno alle 22.30 di ieri, infatti, l’autoradio del radiomobile di Trento interveniva in via della Cervara, presso la comunità “sentiero”, perché una persona stava disturbando insistentemente al citofono.

Nel mentre si avvicinava al civico esatto, la pattuglia intravedeva un uomo che cercava di nascondersi alla vista dei militari.

Pubblicità
Pubblicità

Fermato, nel tentativo di controllarlo ed identificarlo, opponeva però resistenza ai Militari spintonandoli.

Dopo alcuni tentativi i carabinieri, con non poche difficoltà riuscivano a bloccarlo.

Nel perquisirlo, il magrebino veniva trovato in possesso anche di una tastiera di un videocitofono, che risultava essere asportata poco prima dalla sede della comunità che aveva richiesto l’intervento al 112, come peraltro lui stesso ammetteva.

Ultimate le operazioni di rito, il marocchino è stato trattenuto presso la camera di sicurezza del Provinciale Carabinieri di via Barbacovi a disposizione dell’A.G., in attesa della direttissima, celebrata nella mattinata odierna (convalidato l’arresto e trattenuto in carcere come misura cautelare).

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Trento

Divieti per gli autotrasportatori in Tirolo: incontro in Provincia

Pubblicato

-

Portare la questione a Bruxelles e a Roma al fine di ottenere chiarezza sulla legittimità dei divieti di trasporto di un elevato numero, ampliato dal primo gennaio scorso, di categorie merceologiche sui Tir attraverso l’Austria.

E’ la richiesta che il mondo dell’autotrasporto trentino ha sottoposto al presidente Maurizio Fugatti nel corso di un incontro che si è tenuto in Provincia.

Erano presenti Lucio Sandri, presidente degli autotrasportatori trentini, l’amministratore delegato di Autobrennero SpA, Diego Cattoni, il dirigente del servizio Trasporti pubblici della Provincia, Roberto Andreatta e la consigliere provinciale Vanessa Masè, che ha portato recentemente la questione all’attenzione del Consiglio.

Pubblicità
Pubblicità

Il presidente Fugatti si è detto sensibile alla questione e ha annunciato che scriverà al ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Paola De Micheli per chiedere il suo interessamento.

Anche Autostrada del Brennero ha confermato la sua grande attenzione al tema e nell’incontro si è parlato di posti attrezzati di verifica sui mezzi in ingresso in A22, al fine di monitorare sia i livelli di inquinamento, sia i profili di sicurezza dei mezzi che transitano lungo il suo percorso.

L’occasione è risultata utile per affrontare il tema dell’intermodalità che vede impegnata anche l’amministrazione provinciale, nella consapevolezza da parte di tutti che si tratta di un processo di grandissima portata che richiede investimenti, tempo e snellimento delle procedure.

In chiusura si è parlato infine di patenti. E’ già stato avviato un sostegno alle spese da parte della Provincia e la misura sarà ampliata prevedendo incentivi a chi intenda abilitarsi alla professione anche qualora si tratti di soggetti già occupati.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Categorie

di tendenza