Connect with us
Pubblicità

Trento

Via ai 116 licenziamenti del SAIT.

Pubblicato

-

Non sono servite le proteste dei sindacati che hanno anche incontrato i consiglieri provinciali dentro il palazzo della Regione giovedì pomeriggio. E durante l’incontro non è passata inosservata la mancanza degli assessori all’industria e alla cooperazione.

Alla fine i licenziamenti del SAIT sono comunque arrivati. Una brutta pagina per la cooperazione trentina. In 116 sono stati messi alla porta. La comunicazione è partita ieri. Una procedura che era stata annunciata solo alcuni mesi fa, a febbraio per la precisione. Si tratta di un quinto del personale. All’origine della drastica decisione, un bilancio gravato da costi eccessivi. A differenza di altre realtà che, nello stesso settore, crescono e assumono.

Una scelta che la dirigenza ha giustificato come necessaria a fronte dei costi della struttura che si ripercuoterebbero negativamente sul prezzo dei prodotti, di un fatturato fermo a 300 mln di Euro da un paio d’anni e della richiesta delle famiglie cooperative più grosse di ridurrei costi per cercare di rispondere alla concorrenza e contrastare la chiusura di punti vendita. La Lega Nord per voce del suo segretario Maurizio Fugatti dopo aver sentito i sindacati ha depositato un’interrogazione alla giunta provinciale per fare luce sulla possibile esternalizzazione di lavoro ad una cooperativa esterna.

Pubblicità
Pubblicità

Fugatti chiede alla giunta quanti finanziamenti ad oggi ha ottenuto dalla Provincia il SAIT  e se si possa confermare l’utilizzo di società esterne da parte del Sait a copertura dei posti lasciati scoperti dagli ex dipendenti, quale il costo di tale operazione e quale il contratto eventualmente in essere con tali società; Quali interventi ad oggi sono stati intrapresi dalla Provincia a tutela degli ex dipendenti e quante sono oggi le famiglie cooperative presenti sul territorio trentino (dati accostati agli ultimi 4 anni).

«Non sappiamo se ai precedenti punti vi siano da aggiungere ulteriori criticità legate alla gestione del Consorzio e alla mancanza di politiche innovative, – si legge nella premessa del documento interrogativo di Maurizio Fugatti – ma ciò che parrebbe certo – stante le informazioni in nostro possesso – sarebbe l’atteggiamento poco professionale e umano mostrato dai vertici a seguito del drastico annuncio nei confronti dei lavoratori; per non parlare di decisioni che se vere solleverebbero gravi illeciti aziendali. Stiamo parlando delle segnalazioni in merito all’utilizzo di società esterne da parte del Sait per coprire il posto di coloro che sono stati lasciati a casa che pare siano anche oggetto di ispezioni da parte dell’ispettorato del lavoro provinciale».

E ancora: «Possiamo capire che se quanto denunciato corrispondesse a verità, la vicenda assumerebbe ancor più contorni imbarazzanti e gravi dei quali il Consorzio dovrà prendersi ogni responsabilità. Si licenzia per ridurre i costi e nel frattempo ci si appoggia a società esterne per coprire la mancanza di personale? Una follia che non può avere scusanti; se non quella di favorire alcuni a discapito di altri. In attesa di comprendere la vicenda, vorremo però sapere il piano industriale presentato dal Consorzio, le intenzioni dello stesso per il futuro nonché le sorti degli ex dipendenti. E, visto quanto accaduto, sarebbe opportuno verificare nel dettaglio come Sait ha impiegato in questi anni le risorse».

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]
  • Garda See Charter: tra l’arte del navigare e un’avventura sportiva
    Venti che soffiano costanti e regolari, onde perfette e mai eccessivamente abbondanti, acqua celeste e leggermente illuminata dai caldi raggi del sole che rendono il clima mite tutto l’anno: queste sono solo alcune delle condizioni ideali per un’esperienza in barca a vela sulle acque del Lago di Garda. Quello del Lago di Garda, tra il […]
  • “Vivi internet, al meglio”: la piattaforma di Google per aiutare gli adulti a guidare i ragazzi sul web
    Dalla sua nascita l’immenso mondo del web ha concretizzato le necessità in facili possibilità ma con la sua inarrestabile evoluzione sta offrendo, sopratutto al pubblico più giovane, altrettante insidie e minacce. Secondo una ricerca commissionata da Google, nonostante l’85% degli insegnanti italiani intervistati non abbia i mezzi sufficienti per affrontare questo tipo di problematiche, il […]
  • Sacro Bosco di Bomarzo: un luogo tra sogno e realtà
    Non tutti sanno che nel cuore della Tuscia Laziale, in provincia di Viterbo, si trova un bosco dove immaginazione e paure prendono forma: il Sacro Bosco di Bomarzo, noto ai più come Parco dei Mostri di Bomarzo. In letteratura e nell’arte, il bosco è spesso visto come metafora di caos, turbamento, inquietudine, vita, perdita della […]
  • Arredare green: la scelta di vivere sostenibile
    La connessione fondamentale tra essere umano e natura trova forte legame e accordo con un incredibile risultato in molti settori: dall’abbigliamento, alla arte culinaria fino all’arredamento di spazi interni ed esterni. Per gli appassionati di aree verdi e naturali, la nuova tendenza che guarda al futuro del design è uno sguardo verso Madre Natura, composto […]
  • “ Sentiero dei Parchi”: presto anche l’Italia avrà il suo Cammino di Santiago italiano
    Dai Tg flash, ai treni velocissimi ai fast food fino ai pranzi al volo: viviamo in un mondo in cui la velocità è diventata una dote essenziale e molto ricercata, ma esiste un’alternativa che cerca di promuovere il valore della lentezza e della scoperta. Esistono infatti, diversi modi di viaggiare e dopo lo slow food […]
  • “Regalati il Molise”:case vacanze gratis per rilanciare turismo e piccoli borghi
    Nell’anno in cui l’emergenza sanitaria ha rotto tutti gli schemi del classico turismo legato alle grandi mete e alle vacanze tradizionali, una delle regioni più piccole d’Italia ha deciso di riaprire i confini del turismo con una particolare iniziativa aperta al mondo: “ Regalati il Molise perché il Molise è un regalo speciale”. L’annuncio arriva […]
  • Cortina d’Ampezzo plastic- free: da luglio stop a plastica in ristoranti, bar ed eventi
    Preservare la salute del pianeta e del nostro futuro è diventato una delle urgenze più importanti del momento, tanto da impegnare associazioni governative internazionali e Governi di tutto il mondo per trovare una soluzione efficacie alle problematiche ambientali. Dallo sfruttamento delle energie rinnovabili, alla raccolta differenziata, molte sono le soluzioni fino ad ora utilizzate per […]

Categorie

di tendenza