Connect with us
Pubblicità

Trento

«Ius Soli e Islam, la morte dell’Italia»: Magdi Allam venerdì 6 ottobre all’Hotel Sporting di Trento.

Pubblicato

-

Magdi Cristiano Allam sarà venerdì 6 ottobre 2017 all’Hotel Sporting di Trento. La sua conferenza inizierà alle 20.30, ad ospitarlo saranno «Forza Nuova di Trento», che vedrà nelle vesti di relatore anche il suo segretario Numa De Masi. 

Due gli argomenti che verranno trattati e approfonditi: lo «Lo Ius Soli» e l’esodo degli islamici in Italia. 

Magdi Cristiano Allam, già parlamentare europeo, giornalista, scrittore, è noto per le sue battaglie critiche verso la moderna concezione di Europa e, soprattutto, scomodo interprete di quella parte dell’Islam che si fa motore propulsivo del terrorismo in tutto il pianeta.

Pubblicità
Pubblicità

Il suo libro, «Islam siamo in guerra», uscito nel settembre del 2015 è già stato ristampato 4 volte raggiungendo i primi posti nelle vendite nazionali.

Magdi Allam è ormai un affezionato della nostra provincia. Negli ultimi due anni è stato numerose volte a Trento e l’estate passa le vacanza in Primiero.

Magdi Allam si è convertito alla religione cattolica dopo aver capito che quella Islamica portava solo terrore, miseria e morte. Magdi Allam, per 56 anni islamico, dopo la conversione al cattolicesimo vive sotto scorta dal 2003 ed è stato condannato a morte dall’Islam: «Per loro siamo tutti indistintamente dei nemici che vanno eliminati a prescindere da ciò che facciamo, ma solo per ciò che siamo. Bombardamenti, colonialismo, crociate non c’entrano nulla» – ama ripetere spesso il giornalista

Pubblicità
Pubblicità

Un incontro senza dubbio di grande interesse con un giornalista coraggioso che ha deciso di mettere in pericolo la propria vita per la ricerca della giustizia e della verità, ma anche un uomo che mette in guardia e che svela molti segreti di cui nessuno è a conoscenza e che la grande stampa cela e nasconde per continuare ad avvantaggiare chi dall’immigrazione guadagna milioni di euro.

«Non esiste Islam moderato, – ripete spesso Allam – siamo unico paese al mondo che finanzia l’invasione». 

Secondo Magdi Allam il tracollo demografico europeo e italiano è un fenomeno critico dove viene a mancare la certezza di chi siamo, della nostra cultura, dei nostri valori.  Per l’ex Vice direttore del Corriere della Sera si sta facendo spazio un’ideologia relativista. «Oggi non c’è più una sola verità, ma svariate e tutte si ritengono nel giusto, ognuno di noi è depositario di una propria verità e tutte vanno mese sulle stesso piano, questo è riscontrabile in tutti i campi come anche in quello religioso. L’immigrazionismo sta colmando il vuoto demografico che c’è in Europa e non è un caso che  la maggior parte di chi arriva dall’Africa è un giovane dai 25 ai 30 anni. In pratica stiamo assistendo ad una sostituzione delle nostre popolazioni, e alla fine della civiltà Italiana, laico liberale».

«Sostanzialmente la fase del declino della civiltà romana è cominciata con il calo della natalità, – aggiunge Allam – con l’apertura delle frontiere agli stranieri (allora chiamati barbari) e con il venire meno delle regole e la difficoltà dei cittadini romani per via delle tasse eccessive che gravavano sulle loro spalle e che allora li resero sempre più poveri.»

Gli ultimi dati resi noti da Istat non tracciano una situazione molto allegra per la situazione demografica del nostro paese. Adesso in Italia siamo 60,7 milioni, nel 2035 la popolazione passerà a 58,6 milioni per calare fino a 53,7 milioni appunto nel 2055.

Insomma, in poche parole saremo sempre meno, più vecchi e più longevi, soprattutto al Nord e faremo sempre meno figli.

Tra mezzo secolo l’Italia avrà una faccia diversa e gli immigrati la faranno da padroni.  Secondo l’ultimo report dell’IstatIl futuro demografico del Paese, nel 2065 “spariranno” sette milioni di italiani. Le future nascite non saranno sufficienti a compensare i decessi. Nonostante sia previsto un recupero della fecondità (da 1,34 figli per donna nel 2016 a 1,59 entro il 2065), questo non basterà a determinare un numero di nati che risulti, anno dopo anno, sufficiente a riequilibrare l’ aumentato numero dei defunti.

L’età media degli italiani si alzerà dagli attuali 44,7 anni agli oltre 50 nel 2065. La vita media degli uomini andrà da 80 a 86 anni e per le donne dalla media odierna (di 84,6) ad oltre 90 anni. Un popolo sempre più anziano, dunque, che si concentrerà a vivere al centro-nord, questo perché il Sud si svuoterà progressivamente.

Gli immigrati saranno determinanti. Sebbene il livello degli arrivi scenderà dalle 300mila unità alle 270mila unità annue entro il 2065, si prevede che in questo lasso di tempo arriveranno da noi 14,4 milioni di individui. Che sommati agli oltre 5 milioni di immigrati attualmente nel nostro Paese, si prevede che il 37 per cento della popolazione sarà composto da stranieri: più di uno ogni tre abitanti. Chi saranno? Gli arrivi riguarderanno Nigeria (21 per cento), Eritrea (12 per cento), Guinea, Gambia, Costa d’ Avorio (7 per cento) e Senegal (6 per cento)

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Ferrarelle punta sulla sostenibilità ambientale: bottiglie in plastica riciclata ad impatto zero
    Dai sacchetti per gli alimenti, alle bottiglie fino ai più comuni oggetti per la casa: l‘utilizzo incontrollato della plastica a livello globale, ha portato verso lo studio di specifiche procedure per il riciclo, utili a recuperare un materiale praticamente indistruttibile ma altamente inquinante. Questo, è uno dei motivi che ha spinto Ferrarelle, unica azienda di acqua […]
  • Dai semi di mela un olio “green” per uso alimentare e cosmetico
    Da assaggiare cruda nell’insalata o cotta nella torta, fino alle bevande con succhi, centrifugati e la versione alcolica, il sidro: le mele sono in assoluto uno dei frutti più versatili nonché sani da utilizzare in cucina. Nonostante la mela sia un frutto quasi completamente commestibile, il residuo di una lavorazione ad uso industriale è il […]
  • Lago Nero e Cornisello: luoghi mozzafiato incastonati tra le Dolomiti di Brenta
    Tra le spettacolari Dolomiti di Brenta è possibile trovare dei paesaggi davvero mozzafiato. Alcuni di questi è possibile immortalarli in Val Nambrone, una diramazione della Valle di Campiglio, che porta alle cime del gruppo della Presanella. Questa zona è famosa soprattutto per i suoi laghi alpini tra cui il Lago Nero ed i laghi di […]
  • Vestiti digitali: l’abito che compri, indossi ma non esiste
    Dietro al glamour e allo scintillio dei vestiti nuovi, appena usciti dai negozi, il mondo della moda si ritrova in una fase epocale di cambiamento trainata dalla trasformazione dei comportamenti di acquisto dei prodotti, dalle diverse esigenze dei consumatori e soprattutto dalla forte rivoluzione digitale. In ambito fashion infatti, i cambiamenti più significativi riguardano la […]
  • Gelato alla frutta o gelato alle creme? Questo è il dilemma
    Che estate sarebbe senza gelato? Colorato, fresco, gustoso e perfetto per una merenda golosa o per una serata davanti al ventilatore, il gelato è un must della bella stagione. I gusti ormai sono infiniti, si va dal dolce al salato, dal classico gelato al gelato fritto… insomma, ce n’è per tutti i palati! Ma è […]
  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]
  • Eco Bonus 110% esteso anche alle seconde case
    Nonostante il tanto desiderato Super Eco Bonus del 110 %, il pacchetto di incentivi fiscali relativi alle detrazioni per le riqualificazioni energetiche e misure antisismiche sia entrato ufficialmente in vigore dal mese di luglio 2020, si pensa già ad un allargamento della platea per la super detrazione. È stata presentata infatti, una riformulazione di un […]
  • Ghiaccioli fatti in casa: mille gusti di golosità!
    Quando arriva l’estate nei nostri congelatori non mancano mai alcune scatole di ghiaccioli. Golosi, gustosi, colorati e adatti a tutti i gusti: i ghiaccioli possono essere l’ingrediente perfetto per una merenda tra amici, fresca e rigorosamente instagrammabile. Ma è davvero così complicato prepararli? Gli ingredienti per preparare i ghiaccioli sono davvero semplici e pochi: i […]

Categorie

di tendenza