Connect with us
Pubblicità

Trento

Trasparenza. Dal Trentino nuova lettera al Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione

Pubblicato

-

I proponenti della petizione si rivolgono nuovamente alla ministra Madia per chiedere di valutare la posizione del presidente della provincia autonoma di Trento Ugo Rossi in ordine agli obblighi di trasparenza per le autonomie speciali.

In data 25 agosto 2017 l’associazione di promozione sociale Più Democrazia in Trentino si era  rivolta nuovamente a Marianna Madia, titolare del dicastero per la semplificazione e la pubblica amministrazione, per chiedere un intervento chiarificatore in ordine all’attuazione e all’interpretazione delle disposizione in materia di trasparenza contenute nella L.190/2012 e nel D.Lgs 33/2013 nella Provincia autonoma di Trento.

Ecco la nuova comunicazione inviata al ministro Madia.

Pubblicità
Pubblicità

OGGETTO: petizioni popolari in materia di trasparenza presentate al Consiglio della Regione Trentino-Alto Adige e al Consiglio della Provincia Autonoma di Trento

Gentile dott.ssa Madia,

con riferimento alla nota inviata alla Sua attenzione lo scorso 23 giugno via posta elettronica certificata (all. 1), torniamo a rivolgerci a Lei per un aggiornamento sull’iter di trattazione della petizione provinciale 19/XV “Per un Trentino trasparente” e per sollecitare un intervento chiarificatore da parte del Ministero da Lei presieduto in ordine alla problematiche sollevate dall’Associazione Più Democrazia in Trentino.

Pubblicità
Pubblicità

Questa nota raggiunge in conto conoscenza gli attori che giocano un ruolo di rilievo in questa vicenda. Scegliamo di condividere in modo largo le nostre considerazioni confidando che questa forma di trasparenza contribuisca a chiarire in tempi più rapidi ruoli, compiti e responsabilità.

L’audizione dei proponenti della suddetta petizione ha avuto luogo il 24 luglio scorso presso la Prima commissione legislativa del Consiglio provinciale di Trento (all.2 e all.3) e ha avuto risalto anche sulla stampa locale.

Benché all’audizione, durata complessivamente 30 minuti, non fosse presente alcun esponente della Giunta provinciale, il 3 agosto 2017 il Presidente della Giunta provinciale di Trento dott. Ugo Rossi ha inoltrato una nota al Presidente della Prima Commissione nella quale giustifica e motiva la mancata applicazione del D.lgs.33/2013 nel territorio provinciale (all.7).

Relativamente alla nota del Presidente Rossi riteniamo opportuno portare alla Sua attenzione alcuni passaggi critici, nella speranza che il Ministero da Lei presieduto possa adottare le iniziative necessarie per porre rimedio o per chiarire le incomprensioni applicative informando opportunamente gli organi elettivi della Provincia Autonoma di Trento:

  1. Le Comunità di Valle non sono da ritenersi enti ad ordinamento regionale essendo state istituite con legge provinciale 36 “Norme in materia di governo dell’autonomia del Trentino/2000”. Pare pertanto illogico riferirsi alla legge regionale 10/2014 per quanto riguarda gli obblighi di trasparenza derivanti dalla L.190/2012 e dal D.lgs 33/2013
  2. Spetta alla Giunta provinciale ai sensi dell’art.54, punto 5, dello Statuto di autonomia, la vigilanza e la tutela sulle amministrazioni comunali, sulle istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza, sui consorzi e sugli altri enti o istituti locali, compresa la facoltà di sospensione e scioglimento dei loro organi in base alla legge. Si ritiene quindi una funzione essenziale in carico alla PAT quella di vigilare sia sugli enti ad ordinamento regionale che sulle altre PPAA operanti sul territorio provinciale e facenti capo alla PAT
  3. Il D.lgs 33/2013 e le norme sulla giustizia contabile prevedono l’obbligo di tutti i soggetti pubblici di segnalare inadempienze della legge che possano portare a sanzioni pecuniarie. Il comportamento della Giunta di rimettere le funzioni di vigilanza e di controllo in capo al Consorzio dei Comuni, società cooperativa Iscritta al Registro delle Imprese 143476, non sembra quindi compatibile con lo spirito delle norme in materia di trasparenza, che prevedono un controllo diffuso con la compartecipazione di più soggetti
  4. Il presidente Rossi afferma che la PAT, per il fatto di avere ridotto il numero degli obblighi di pubblicazione, non si trova in una posizione avvantaggiata rispetto al resto del Paese ma poi giudica come non adeguato lo strumento della Bussola della Trasparenza per monitorare in modo chiaro e distinto la situazione provinciale. Ciò conferma che si tratta di una situazione anomala rispetto alle altre Regioni poiché non consente un controllo uniforme come le PPAA del resto del Paese
  5. Le norme statali in materia di trasparenza, il riferimento specifico è all’art.5 co.8 D.lgs. 33/2013, prevedono il coinvolgimento del Difensore Civico al fine di perseguire i fini definiti dal Legislatore. Annualmente, pur non facendo esplicito e sistematico riferimento al D.lgs. 33/2013, il Difensore Civico rileva le criticità nell’accesso agli atti e nell’applicazione delle norme della trasparenza. A tale riguardo, è difficile comprendere la considerazione del presidente Rossi sulla presunta mancata connessione del ruolo del Difensore Civico nell’attuazione delle norme sulla trasparenza.

Ringraziamo sin d’ora per l’attenzione che vorrà dare a questa nostra nota e restiamo in attesa di riscontro.

Daniela FILBIER – Presidente APS Più Democrazia in Trentino

Mauro DIRENO – Primo firmatario delle Petizioni sulla Trasparenza

Alex MARINI – Primo firmatario DDL iniziativa popolare nr. 328/XIV (Disciplina partecipazione popolare)

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Vinilia Wine Resort: immergiti nel cuore del Salento
    Vinilia Wine Resort è un’antica dimora risalente agli inizi del ‘900 quando era destinata ad essere la residenza estiva della nobile famiglia degli Schiavoni. Oggi, dopo un’attenta e raffinata attività di restauro conservativo, a cura della famiglia Parisi Lacaita, si appresta a diventare un punto di riferimento per l’accoglienza e per un’autentica esperienza nella terra […]
  • Natura, storia e paesaggi mozzafiato: questa è l’isola di Skye
    Skye è una delle migliori località da visitare in Scozia. È famosa per i suoi paesaggi mozzafiato e per la storia che ha alle spalle. L’isola di Skye è lunga 50 miglia ed è la più grande delle Ebridi Interne, ovvero un arcipelago situato al largo della costa occidentale della Scozia, a sud-est delle Ebridi Esterne. Insieme, […]
  • Tenuta Monacelli: che meraviglia il Salento!
    Masseria Monacelli, masseria fortificata del ‘600 e Masseria Giampaolo, esclusivo borgo del ‘400, si impongono con le loro torri di avvistamento nel cuore del Salento. Situate in prossimità dell’Abbazia romanico-bizantina S. Maria a Cerrate, oggi tra i beni del Fondo Ambiente Italiano, testimoniano tracce di storia. Entrambe custodiscono un prezioso frantoio ipogeo, le stanze di stoccaggio […]
  • Incanto e lusso al Castello di Guarene, in Piemonte
    Nel Settecento, il Castello fu la realizzazione di un sogno di Carlo Giacinto Roero, signore di Guarene. Il nobiluomo voleva una nuova e splendida dimora e se la costruì, la circondò di giardini e la arredò. Ne aveva la capacità e i mezzi: era un buon architetto, sia pure dilettante, un aristocratico di primo piano […]
  • Nina Trulli Resort: la masseria perfetta tra la Costa dei trulli e la Valle d’Itria
    Nina Trulli Resort è una masseria immersa nella tipica campagna pugliese, dalla Costa dei trulli a Valle d’Itria, e si trova a soli 5 Km dal mare. Nella zona di Monopoli, città dalle radicate tradizioni marinare anche conosciuta come Città delle cento contrade, è possibile fare letteralmente un tuffo nel passato pur senza mai rinunciare […]
  • Il paese più felice del mondo? La Finlandia!
    La classifica del World Happiness Report parla chiaro: per il terzo anno di fila il posto più felice del mondo sarebbe la Finlandia. Il World Happiness Report è una classifica redatta dalla United Nations Sustainable Development Solutions Network in base ai dati del Gallup World Poll. Mentre il primo posto vede i colori della bandiera […]
  • Il posto perfetto per staccare dal mondo? Le Isole Lofoten!
    Se pensi che i fiordi norvegesi siano belli, potrebbe interessarti fare una bella vacanza alle Isole Lofoten. Un luogo da sogno, un arcipelago simile a un’appendice di montagne frastagliate incredibilmente belle che si protendono nel Mare di Norvegia a ovest di Narvik. Le varie isole sono unite dalla E10, un’impresa di ingegneria altrettanto impressionante come […]
  • X-Bionic Sphere: in Slovacchia un vero paradiso per gli amanti del lusso e dello sport
    Non tutti sanno che a Samorin, in Slovacchia, esiste un vero e proprio paradiso per atleti e per appassionati di lusso e sport. X-Bionic® Sphere è un complesso di hotel e strutture sportive dove il lusso ed il comfort vanno a braccetto con tutte le esigenze di atleti, famiglie e visitatori. L’Hotel offre un servizio di […]
  • Boscareto Resort and Spa: ritrovate la giusta quiete tra vini, buon cibo e paesaggi mozzafiato
    Immerso tra le colline, il Boscareto Resort & Spa rivela la sua bellezza nell’incantevole panorama su cui si affaccia, nei colori dei vigneti e nel meraviglioso territorio delle Langhe, dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Alba è punto di partenza e di arrivo per chi viaggia nella zona, con i suoi caffè, le chiese, la storia romana […]

Categorie

di tendenza