Connect with us
Pubblicità

Voce - Valsugana

Valsugana: Dorigatti in visita alla Menz&Gasser

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

​Il presidente del Consiglio provinciale di Trento, Bruno Dorigatti ha incontrato ieri i vertici della Menz&Gasser, la nota azienda leader nel settore delle confetture con sede a Novaledo in Valsugana.

La visita, ha spiegato Dorigatti, si inserisce in un cammino di conoscenza della realtà del lavoro del territorio: solo attraverso l’ascolto diretto dei protagonisti, ha notato, è possibile avere un quadro completo della situazione trentina e capire come si evolve. Questo percorso, ha aggiunto il Presidente, in un momento in cui gli indicatori dopo tanti anni stanno registrando un seppur lento processo di crescita, interesserà nei prossimi mesi anche aziende in crisi. Ad accoglierlo e guidarlo alla scoperta dello stabilimento di Novaledo il titolare e AD Matthias Gasser e il responsabile marketing Michele Bernardi.

Azienda familiare alla terza generazione, la Menz&Gasser ha oltre 80 anni di storia. Una storia di coraggio e di valori. Sopravvissuta al disastroso incendio che la mise in ginocchio nel 2002 l’azienda, curiosamente nata a Lana (BZ) come la Zuegg, la Menz&Gasser ha saputo risorgere, grazie al prezioso supporto della Provincia, e imporsi come leader indiscusso nel mercato delle confetture. “Questa è anche la storia di un sodalizio”, ha sottolineato Matthias Gasser: “se noi abbiamo avuto il coraggio ricominciare da capo, la Provincia ha avuto il coraggio di credere in noi, accordandoci la fiducia e sostenendoci”.

Pubblicità
Pubblicità

Due​​​ siti produttivi in Italia e uno in costruzione in Malesia, 400 dipendenti (25% donne), 135 milioni di euro di fatturato, 1300 clienti, 58.000 tonnellate di prodotto all’anno, la Menz&Gasser è il leader italiano nella produzione delle confetture, che distribuisce per il 56% all’estero in 50 paesi del mondo, attraverso 30 agenti internazionali. L’attività, ha spiegato Michele Bernardi illustrando i numeri dell’azienda, si distingue nei settori del catering, industria, pasticceria e grande distribuzione organizzata. Le private labels italiane ed estere valgono quasi il 50% del fatturato e il prodotto a marchio Menz&Gasser venduto in grande distribuzione rappresenta meno del 5% dei ricavi.

“Noi siamo i servitori dei nostri clienti” nota Gasser: “il nostro obiettivo è la visibilità e soddisfazione dei nostri clienti, ai quali garantiamo massima qualità e serietà”. Confetture in vaso, monoporzioni, secchielli, passate e semilavorati per la pasticceria, topping. Alla Menz&Gasser si lavora a oltre 100 progetti per prodotti nuovi ogni anno, con investimenti, nuovi packaging e nuove divisioni aziendali, con 14 persone (2 a Kuala Lumpur) impegnate sulla ricerca: il 10% del fatturato viene da prodotti che hanno meno di un anno, nota Bernardi: “la sfida è allungare la catena di valore, fidelizzare il cliente, creare valore aggiunto nel tempo, moltiplicando le occasioni di consumo”. 85 milioni di euro investiti in poco più di dieci anni per passare da 20.000 a 40.000 mq di superficie coperta, con altri 60.000 a disposizione per eventuali nuovi ampliamenti. Insomma, la Menz&Gasser non sta mai ferma e questo è forse il segreto del suo successo. “You can’t stop the wave, but you can learn how to surf” dice Gasser in riferimento agli enormi cambiamenti che il mondo sta conoscendo: il saper fare, insieme alla creatività, al gusto, all’immagine, non senza disciplina, regole, costante impegno e saldi valori sono quello che ci permettono di esserci a livello internazionale”.

Un’ultima stretta di mano, Dorigatti è molto ben impressionato da come si possa crescere con il duro lavoro, la volontà e la passione: “un esempio di azienda strutturata, moderna e aperta al futuro, un modello per l’intero territorio”. “Non è merito mio”, replica Gasser: “il successo della Menz&Gasser è un successo di squadra”.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Fiemme, Fassa e Cembra3 settimane fa

Trentasette anni fa la tragedia di Stava: per non dimenticare!

Trento4 settimane fa

Coronavirus in Trentino: 603 contagi nelle ultime 24 ore, le rianimazioni sono «covid free»

Alto Garda e Ledro4 settimane fa

Si allarga pericolosamente il fronte dell’incendio sul Monte Baldo – IL VIDEO

Alto Garda e Ledro4 settimane fa

Riva del Garda: tornano i fuochi della «Notte di fiaba»

Trento4 settimane fa

Coronavirus in Trentino: 977 contagi nelle ultime 24 ore. Dai 40 ai 59 anni la fascia più colpita

Val di Non – Sole – Paganella3 settimane fa

Tragedia sul Monte Peller: muore un giovane di Cles

Valsugana e Primiero2 settimane fa

Laghi di Levico e Caldonazzo fuori controllo: risse, pestaggi, furti e atti di pirateria

Politica4 settimane fa

Ugo Rossi: «Non mi ricandiderò, il PATT ha rinunciato ad essere protagonista»

Trento4 settimane fa

Valanga della Marmolada non è caso unico, 10 turisti salvi per miracolo – IL VIDEO

Trento4 settimane fa

Dopo la separazione arriva anche il divorzio: finisce la storia d’amore tra Francesco Moser e Carla Merz

Politica4 settimane fa

Sondaggio Mentana: si arresta la discesa della Lega, cresce Forza Italia

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Attentato alla sede della Lega: l’anarchico «trentino» Sorroche condannato a 28 anni di carcere

Italia ed estero4 settimane fa

Clamorose rivelazioni di Nicola Gratteri: «Questo Governo sta smontando un secolo e mezzo di Antimafia»

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 496 contagi e boom di ricoveri nelle ultime ore in Trentino

Trento1 settimana fa

Coronavirus: 117 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza