Connect with us
Pubblicità

Trento

L’ Associazione Proprietari San Martino di Castrozza esprime preoccupazione per la proposta di smantellamento degli impianti del Passo Rolle.

Pubblicato

-

L’Associazione Proprietari San Martino di Castrozza, parte del Protocollo di intesa sottoscritto il 9/4/2015 tra la Provincia di Trento, gli enti locali e gli operatori economici del Primiero e portatrice degli interessi di proprietari che hanno investito ingenti risorse nel Primiero e che rappresentano una parte fondamentale dell’economia della valle, fondata sul turismo, esprime forti preoccupazioni sulla proposta di smantellamento degli impianti del Passo Rolle e sulle nefaste conseguenze che ne scaturirebbero.

IL COMUNICATO: L’Associazione, espressione di quel turismo fedele, appassionato, solido nel tempo, rappresentato da chi ha vissuto e vive la montagna e la località di San Martino di Castrozza come una risorsa da rispettare e valorizzare nell’interesse proprio e dei propri figli, è stata costituita due anni fa, con il principale scopo di facilitare la realizzazione del Protocollo di intesa, di cui siamo divenuti parte istituzionale, volto alla valorizzazione della ski area attraverso la realizzazione del nuovo impianto di collegamento e di un nuovo impianto sciistico in zona Malga Ces e soprattutto del nuovo impianto di collegamento con il Passo Rolle, funzionale sia al rilancio del Passo (risorsa purtroppo da tempo trascurata) che allo sviluppo dell’area sciabile in linea con le richieste del mercato.

Per questo abbiamo espresso la nostra disponibilità a sostenere, anche economicamente, oltre a quanto già fatto in questi anni con la nostra presenza, i nostri consumi e investimenti in valle, gli sforzi della comunità locale per risolvere le complicate vertenze tra vari attori istituzionali e no, a livello locale e provinciale.

Pubblicità
Pubblicità

Ora, nel ribadire il nostro sostegno alla realizzazione del Protocollo, riteniamo velleitaria la proposta di un operatore privato di smantellare gli impianti del Passo Rolle per lasciar posto a un non meglio precisato turismo ecologico e verosimilmente ad una show room naturale a beneficio di chi la gestirà, con interessi economici del tutto estranei a quelli di San Martino e del Primiero.

Non è nostra intenzione esprimerci sui contenuti costruttivi della proposta, che nella sua vaghezza prevede invece una precisa condizione: lo smantellamento degli impianti nel lato sud del Passo (3 seggiovie storiche che servono due fra le più belle piste del comprensorio, sia come caratteristiche tecniche che come contesto paesaggistico) giustificato da due motivi ammessi in sede di presentazione della proposta a San Martino: il primo consiste nello sfruttamento della cubatura derivante dallo smantellamento degli edifici (stazioni di partenza e arrivo e baita) per realizzare un ristorante e una struttura ricettiva sparsa sul territorio; il secondo in una politica di marketing basata sul richiamo mediatico e sul messaggio derivante dallo smantellamento in parola, in un momento di particolare (e giusta) sensibilità sui temi “green”.

Non riteniamo sensato e credibile che si voglia smantellare un impianto in quota di cui il Primiero dispone, innevato in modo naturale data la sua esposizione a nord, per trasformarlo in una struttura ricettiva/ristorativa e in un centro per effettuare test di materiali e praticare attività outdoor, tutte già esercitate sia al Passo Rolle che a San Martino.

Pubblicità
Pubblicità

Riteniamo invece molto probabile che, con lo smantellamento degli impianti, verrà anche meno la volontà di rafforzare il comprensorio sciistico e di completare il Protocollo, mettendo in discussione lo stesso collegamento San Martino – Passo Rolle per la sua insostenibilità economica in assenza di impianti al Passo (lo smantellamento degli impianti a sud del passo comprometterebbe quasi sicuramente anche quelli a nord). Questo rappresenterebbe un importante ostacolo alle speranze di ripresa dell’intero Primiero come località turistica, a sicuro beneficio delle località trentine adiacenti che già oggi possono beneficiare degli incrementi di traffico invernale grazie proprio alla precaria situazione impiantistica di S. Martino.

Mettiamo in evidenza come S. Martino risulti l’unica località trentina ad aver ridotto in misura sensibile le presenze invernali (senza contare gli spostamenti da S. Martino ad altre località limitrofe per mancanza di neve o per gli impianti obsoleti), mentre le presenze estive sono cresciute in misura ridotta contro una crescita media molto più elevata delle altre località. La situazione viene rappresentata nella seguente tabella che riassume e confronta le presenze turistiche nella

Provincia di Trento nelle stagioni estate/inverno 2008 e 2016 (fonte: rapporti Provincia di Trento):

Lo smantellamento degli impianti del Passo Rolle comporterà una riduzione dell’offerta turistica del Primiero andando a limitare la pratica dello sci da discesa, attività trainante, a fronte di una proposta di sviluppo di attività esercitate da un numero di praticanti nettamente inferiore, come risulta dalla seguente tabella (fonte: Osservatorio italiano del turismo 2017):

In sintesi la tabella indica come il comparto “sci alpino” (sci da discesa, snowboard, freeride e freestyle) conta oltre 2,8 milioni di praticanti mentre le altre discipline superano di poco il milione di praticanti e come lo sci alpino non sia assolutamente in ridimensionamento, pur avendo magari raggiunto una certa maturità.

In conclusione riteniamo che, benché l’iniziativa abbia certamente alcune finalità meritorie, che potrebbero essere comunque realizzate in convivenza con lo sci da discesa (sfruttando la cubatura derivante dalla demolizione di altri edifici vetusti presenti sul Passo), lo smantellamento degli impianti del Rolle comporti vantaggi principalmente a favore di soggetti e località terzi, a fronte di un impoverimento dell’offerta turistica complessiva del Primiero.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]
  • Path, l’universo sotterraneo di Toronto
    Quando il cielo cede velocemente il passo alle perfette geometrie della selva di grattacieli del centro, dominati dalla Canadian National Tower si apre la città di Toronto in Canada, con i suoi grandi villaggi residenziali, i suggestivi quartieri periferici e le enormi strade che corrono verso il cuore della metropoli. Nonostante si mostri davvero affascinante, […]
  • Il primo cuore artificiale ottiene marchio CE: ora può essere venduto in tutta Europa
    La tutela della salute è una sfida che coinvolge medici, scienziati ed ingegneri, insieme impegnati da secoli per rendere sempre più concreta la possibilità di trovare soluzioni in grado di compensare le scarse disponibilità dei donatori e aiutare la vita delle persone che soffrono di particolari patologie. Negli ultimi anni la ricerca ha reso questa […]
  • Liberare l’agricoltura dai vincoli climatici con intelligenza artificiale e serre verticali
    L’inarrestabile evoluzione dell’intelligenza artificiale allarga si suoi già immensi confini coprendo anche l’importante mondo dell’agricoltura, puntando ad una vera rivoluzione agricola. L’esperimento di respiro europeo porta l’intelligenza artificiale nella conduzione di serre verticali che aiutano a rendere la produttività 400 volte superiore rispetto a quella tradizionale di colture orizzontali. Sfruttando l’intelligenza artificiale, con l’aiuto di applicazioni […]
  • Cereria Ronca: il posto dove alta qualità e rispetto per l’ambiente si incontrano
    Da oltre 160 anni, le candele della Cereria Ronca danno un tocco di luce e calore agli spazi dei propri clienti: cilindri, sfere, tortiglioni adatte ad ogni occasione vengono create ad hoc per illuminare e profumare l’ambiente. Dal 1855, infatti, Cereria Ronca produce e vende candele made in Italy a marchio, personalizzate o per conto di […]
  • Locherber Milano e l’arte della profumazione di ambiente
    Candele, diffusori, intense fragranze ed eccellenza sono i pilastri di Locherber Milano, brand creato dopo tre generazioni di sviluppo di prodotti cosmetici e grazie al connubio tra precisione svizzera e passione Italiana. L’azienda, gestita autonomamente grazie alla conduzione familiare, permette di mantenere un ethos invariato ed una propria libertà creativa. Le fragranze esclusive di Locherber Milano […]
  • Thun: l’atelier creativo simbolo di Bolzano e dell’Alto Adige
    La storia di THUN ha inizio nel 1950 con la nascita del primo Angelo di Bolzano, la dolce figura ceramica che Lene Thun modellò guardando i figli che dormivano. Oggi l’Angelo è universalmente riconosciuto come simbolo dell’Alto Adige e della città di Bolzano, ed è presente in moltissime case italiane ma non solo. Negli anni […]
  • “ Kalabria Coast to Coast”: un cammino di 55 km per vivere la vera essenza della Calabria
    La Calabria è la regione dove mare e montagna sono così vicini da poter essere vissuti nella stessa giornata: caratteristica unica e particolare che ha spinto la nascita di “Kalabria Coast to Coast”, un percorso naturalistico di 55 km da assaporare a passo lento tra filari di vite, distese di ulivi, boschi e piccoli caratteristici […]
  • Treni con cupole in vetro: l’esperienza di lusso per diventare i veri protagonisti del viaggio
    Se è vero che l’aereo rimane il mezzo di trasporto preferito da chi deve fare viaggi lunghi, è altrettanto evidente che i viaggiatori hanno riscoperto i numerosi vantaggi del trasporto su rotaia. Entrando nel cuore di ogni città, costeggiando i litorali e attraversando vallate e montagne, il treno ha la capacità di resuscitare il vero […]

Categorie

di tendenza