Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Orrore sulle spiagge di Rimini, violentano e massacrano 26 enne polacca e un transessuale

Pubblicato

-

Torna la paura sulle spiagge di Rimini dopo che durante l’estate 2015 erano avvenuti tre stupri di fila. Nella notte una banda di magrebini composta da 4 uomini ha prima rapinato una coppia di polacchi in vacanza in Italia, poi dopo aver stordito l’uomo con una bottigliata hanno picchiato, stuprato e buttato in acqua la sua compagna con «inaudita e disumana violenza mai vista» spiega il questore di Rimini.

Ma la sete di sangue non era ancora finita e i 4 «animali» hanno poi aggredito, massacrato e violentato un transessuale peruviano lasciandolo in un cespuglio grondante si sangue. Una notte di violenza mai vista e consumata da uomini sotto l’effetto dell’alcool e degli stupefacenti. Una sorta di mattanza con pochi precedenti in Italia.

Le prime due vittime hanno entrambe 26 anni, sono polacchi, ed erano in vacanza con un gruppo di connazionali in un albergo di via Padova. Forse volevano festeggiare l’ultimo giorno di vacanza, dato che sarebbero dovuti ripartire stamattina con i compagni di viaggio. Invece sono ancora a Rimini, lei in stato di choc all’ospedale, lui con diversi giorni di prognosi per le percosse che lo hanno lasciato svenuto e sanguinante sulla spiaggia, mentre la ragazza è riuscita a trovare la forza di trascinarsi sulla strada, dove sarebbe stata soccorsa da una prostituta.

Pubblicità
Pubblicità

La polizia scientifica ha esaminato gli oggetti abbandonati sulla scena della violenza: un paio di infradito, una bottiglia di birra, pantaloncini e biancheria che saranno utili per i riscontri del caso. Gli inquirenti stanno anche raccogliendo le immagini delle videocamere della zona.  Massimo riserbo sulle indagini da parte degli investigatori, ma la sensazione è che le forze dell’ordine siano vicino all’arresto dei 4 criminali.

Il questore di Rimini, Maurizio Improta, ha detto che i colpevoli sono «sicuramente giovani e non escludo fossero reduci da una notte di sballo con abuso di sostanze alcoliche e stupefacenti».

Proprio per scongiurare situazioni come queste, sono stati istituiti divieti e prescrizioni: dall’una alle cinque del mattino è proibito andare in spiaggia, mentre gli stabilimenti balneari sono tenuti a illuminare le loro attività. Più facile a dirsi che a farsi: «Il divieto di andare in spiaggia in quella fascia oraria viene fatto rispettare relativamente, di fatto l’accesso è libero perché l’arenile è troppo vasto e di fatto l’accesso è libero, non ci sono controlli sistematici», aggiunge Vanni. Impossibile presidiare tutto, anche se la polizia fa quel che può per controllare.

Quanto all’illuminazione, dice Vanni, presidente della cooperativa bagnini, che i bagni hanno ottemperato alla regola, ma anche qui non è possibile coprire tutta la spiaggia, per il semplice motivo che è troppo grande, e nel buio tutto può accadere.

Sulla nazionalità degli aggressori, il 26 enne  polacco hanno raccontato che avevano la “pelle olivastra” e che “sembravano nordafricani”: una descrizione scarna che però collima con quella del trans peruviano che, stando a quanto ricostruito dagli investigatori, il gruppo avrebbe aggredito e violentato poco dopo.

L’assessore comunale di Rimini Jamil Sadegholvaad si è recato in ospedale per incontrare i ragazzi vittima dell’aggressione. Per loro l’Amministrazione cittadina si è detta disponibile ad ogni forma di supporto e di aiuto.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Plasma dei pazienti guariti per guarire dal Coronavirus: la prima sperimentazione a Pavia
    Ogni giorno da settimane ormai, la Protezione Civile oltre a citare i nuovi casi positivi da Coronavirus, comunica anche il numero ultimamente sempre più crescente delle persone guarite dal Covid- 19. Avendo la consapevolezza che il vaccino è ancora lontano e in fase di sperimentazione, fino ad ora le cure adottate negli ospedali italiani, si […]
  • Coronavirus: gli italiani si aiutano con la “spesa sospesa”
    Le giornate difficili che l’Italia sta percorrendo, vengono straordinariamente vissute e affrontate con spirito di comunità da tutto il Paese, sia attraverso donazioni di privati ed aziende per alleggerire il carico economico della sanità, sia attraverso particolari iniziative solidali per aiutare le famiglie che si trovano in maggiore difficoltà. La nuova frontiera della solidarietà fonda le […]
  • Da Valentino ad Armani: la moda italiana unita contro il Coronavirus
    In un momento in cui tutte le attività commerciali ed economiche del Paese risultano paralizzate, sono molte le iniziative solidali per fronteggiare la difficile situazione causata dall’epidemia sanitaria. Da Valentino a Gucci fino ad Armani: ora, anche i grandi nomi del mondo della moda, uniti da obbiettivi comuni, hanno deciso di reagire mobilitandosi per lavorare […]
  • Ricette di Pasqua: golosità per grandi e piccini
    Per non passare le giornate nella noia, lavorando o cercando di far passare il tempo ai bambini, sul web sono presenti moltissime ricette adatte a chiunque abbia voglia di passare un pomeriggio in cucina, divertendosi e magari senza dimenticare di mostrare un pizzico di spirito pasquale! ARANCINI PROSCIUTTO E MOZZARELLA Con il fritto sta bene […]
  • Torino: l’evento è annullato, ma la primavera regala i 100 mila protagonisti
    Da nord a sud l‘effetto del Coronavirus in Italia e, quindi, delle misure restrittive adottate dal Governo per contenere la pandemia, mostrano intere città, strade, paesi e stazioni completamente deserte, costringendo a casa milioni di persone e lasciando la primavera l’unica ad essere libera di proseguire indisturbata il suo naturale percorso. Come molte attività commerciali, […]
  • Ricette di Pasqua semplici e veloci, da fare in compagnia!
    Pasqua si avvicina e, molto probabilmente, in questo 2020 non ci saranno grandi ritrovi tra amici e parenti. Tuttavia, questo non è un valido motivo per impigrirsi e non cucinare niente di particolare. Soprattutto in queste giornate, per chi ha dei figli piccoli la vita non è proprio semplice: come far passare, quindi, il tempo […]
  • Coronavirus e stampanti 3D: Mercedes Benz pronta alla produzione di dispositivi medici
    Un periodo così instabile ed incerto come quello del recente allarme sanitario da Covid- 19, costringe ad una stretta coalizione internazionale che riesca a coinvolgere ed unire il maggior numero di forze e di aiuti possibili per riuscire contenere l’emergenza. Per questo, la nota casa automobilistica tedesca Mercedes Benz scende da protagonista in campo, mettendo […]
  • Fratellini soli a casa in quarantena: il Paese li aiuta “adottandoli”
    L’allarme sanitario che da settimane sta lasciando dolorose ferite, obbligando l’isolamento e la distanza dalle persone care, sta facendo riscoprire all’Italia un senso di vicinanza ed un’insaziabile bisogno di aiutarsi per riuscire ad arrivare il più velocemente possibile alla fine di un’emergenza che sta attraversando senza freni l’intero territorio nazionale. A confermare e dimostrare l’estrema […]
  • Dalle piume d’oca ai petali di fiori: La prima produzione di giacconi 100% naturali
    Esisteranno sempre alcuni capi di cui non se ne potrà mai fare a meno, e come non non si può affrontare il caldo estivo senza occhiali da sole e bermuda, così non si può superare il freddo invernale senza, il protagonista indiscusso dei mesi più gelidi: il piumino. Dalle classiche piume d’oca, alla più recente […]

Categorie

di tendenza