Connect with us
Pubblicità

Voce - Giudicarie

Nemmeno la pioggia ferma la Festa del Canederlo a Porte di Rendena

Pubblicato

-

Il “Canederlo” è di casa nel Canton Berna di Vigo Rendena «anche Giove pluvio ha fatto una capatina e poi se né andato», così commentano gli organizzatori della riuscitissima edizione n. 9 della “Festa del Canederlo».

La pioggia si è vista per un breve tempo e non ha spaventato le molte persone per oltre quattro ore hanno riempito via Beniamino Dorna nel “Canton Berna”, nel tratto di strada che unisce “largo Gianota” alla “Piazöla dal Gino”, dove le cuoche del Comitato “Canton Berna” hanno scodellato i 6.000 canederli in brodo, al gulasch o al burro fuso di malga.

L’iniziativa pomeridiana “N’òfta ‘ntorno a Vich”, ovvero “Passeggiata nel bosco tra storia, cultura e tradizione” è stata molto apprezzata dal centinaio di persone che hanno preso parte alla passeggiata nei boschi con la dimostrazione di attività silvo-pastorali concluse con la merenda a base di torta di “frigolotti” e sane bevande di sambuco e corniole.

Pubblicità
Pubblicità

Il “Canton Berna” come una calamita ha attratto per l’originalità della proposta e per la vastissima gamma di attrazioni culinarie, culturali e musicali, Oltre a proporre canederli, salumi, “Strenadina”, dolci, caffè, tisane e amari, in moltissimi hanno apprezzato la buona musica, cantata e suonata dal Coro di 15 bambini, dai Cori “Cantabont2” e “Carè Alto”, dal Corpo Musicale di Vigo-Darè al Gruppo folkloristico musicale “Rhendena Klänge” che suonava dalle finestre agli “Avanti Endrè”.

Apprezzati il lavoro degli oltre 120 volontari e gli addobbi del “Canton Berna”. Molti si sono lasciati catturare dalle tradizioni locali proposte dai “moleti” dell’Associazione “la Trisa” di Mortaso, dalle merlettaie al tombolo di Vigo e Darè, all’erborista, dall’intarsiatore al decoratore del legno, al creatore di violini. Dal laboratorio per fare i canederli a quello del burro con la zangola artigianale di Bocenago, dalla famiglia del passato ai mercatini tradizionali.

Apprezzata la visita a sorpresa di Michele Dallapiccola, assessore provinciale ad agricoltura, foreste, turismo, accompagnato dal sindaco di Porte di Rendena Enrico Pellegrini, di Matteo Bonapace direttore Accoglienza & Eventi dell’ApT e del sindaco di Carisolo Arturo Povinelli.

Pubblicità
Pubblicità

Lorena Loranzi, ideatrice e anima della festa, afferma «la forte tenacia di tutti i miei collaboratori hanno garantito l’ottima riuscita della manifestazione. Ringrazio tutti in modo speciale, perché senza il loro entusiasmo, lavoro e supporto morale non saremo mai riusciti a portare tanta gente nel nostro piccolo “Canton”.» A coronare la Festa «l’entusiasmo di turisti e valligiani che apprezzano l’autenticità della festa». I mastri “canederlai” del “Canton Berna” saranno alla sfilata delle Giovenche a Pinzolo e alla “Desmontegada” in Primiero.

Per tutti conclude la presidente Loranzi «appuntamento all’anno prossimo, per una spumeggiante decima edizione».

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]
  • L’Italia e i boschi incantati: alla scoperta di fate, gnomi e folletti
    Ogni stagione con i suoi profumi e i suoi colori, invita qualsiasi escursionista ad esplorare la natura che, tra vegetazione ed alberi si mostra in tutto il suo splendore. In particolare, l’Italia è nota per essere una miniera di patrimoni artistici e culturali inestimabili capaci di scatenare la curiosità di grandi e piccini, con la […]

Categorie

di tendenza