Connect with us
Pubblicità

Voce - Val di Non & Sole

Gatto crocefisso a Cloz: «chi sa quello che è successo parli»

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

A rilanciare la notizia rimasta quasi sconosciuta ai più è Lorenzo Croce presidente dell’associazione animalista AIDAA.

Sono passati quasi cinque mesi dal macabro atto con il quale è stato crocifisso un gatto ad una croce di legno che era stata rubata nel piccolo cimitero di Cloz un paese di meno di 700 anime della ridente Val di Non in provincia di Trento.

Le prime ricostruzioni parlarono di gesto satanico, subito smentito dalle circostanze, anche il sindaco parlò di una ragazzata, ma da allora la situazione pare non essersi sbloccata, almeno fino a qualche giorno fa quando la questione è stata rilanciata ed è arrivata sul tavolo del presidente di AIDAA Lorenzo Croce che lancia quindi un appello rivolto specialmente ai giovani del paese e dei paesi limitrofi: “Prima che inizino le scuole chi sa quello che è successo parli e si confidi con i carabinieri o con il sindaco – afferma Lorenzo Croce presidente di AIDAA – secondo alcuni tutto il paese è a conoscenza di quanto accaduto ma vige l’omertà, spero che questo non sia vero, anzi spero che specialmente i giovani accusati di aver fatto una ragazzata parlino, in particolare i giovani tra i 10 ed i 16 anni dovrebbero se hanno qualcosa da dire, dirlo e dirlo subito, prima che altri magari attratti da una futura taglia in denaro li denuncino per incassare la somma che verrà promessa tra qualche giorno.”

Pubblicità
Pubblicità

Il fatto è successo nell’aprile di quest’anno e ha lasciato profonda impressione nella comunità. Il gatto è stato trovato ucciso e appeso ad una croce di legno con un chiodo da carpenteria, nelle campagne nei pressi del castello di Sant’Anna, a Cloz.

Attorno alla croce erano stati trovati anche dei  lumini, trafugati dal vicino cimitero e per questo si è subito pensato ad un gesto satanico.  Il sindaco Fioretta aveva parlato di « ragazzata compiuta da gente venuta da fuori e non certo di satanismo»

 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Val di Non – Sole – Paganella6 ore fa

Dramma in Val di Non: il corpo di una donna recuperato nella forra del torrente Pongaiola

Val di Non – Sole – Paganella8 ore fa

A Cavareno si impara l’inglese

Rovereto e Vallagarina8 ore fa

A Folgaria «La lingua batte dove il dente duole»

Val di Non – Sole – Paganella9 ore fa

Bartolomeo Carneri: un trentino illustre valorizzato a Vienna

Rovereto e Vallagarina9 ore fa

Avio: in corso i lavori di sistemazione della strada forestale

Trento9 ore fa

Riconoscimenti OMS-UNICEF: anche i Consultori e i servizi della Comunità di Apss sono Baby Friendly

Trento9 ore fa

Rincari e effetti per i servizi di assistenza, Segnana ha incontrato U.P.I.P.A e Spes

Trento10 ore fa

Fugatti: “Assestamento di bilancio pienamente operativo”

Val di Non – Sole – Paganella10 ore fa

“Aperitorno al futuro”: in Val di Sole un workshop per permettere ai giovani di far sentire la propria voce

Cani Gatti & C10 ore fa

ENPA chiede la riduzione dell’IVA al 10% per pet food e spese veterinarie

Italia ed estero11 ore fa

Nuova inquietante gaffe di Biden. «Jackie, dove sei?», ma la deputata è morta in agosto

Trento11 ore fa

L’Ospedale Santa Chiara di Trento per la terza volta «Amico delle Bambine e dei Bambini»

Vita & Famiglia11 ore fa

Giornata aborto sicuro. Pro Vita: «Di sicuro solo la morte di un bambino»

Trento11 ore fa

Coronavirus, nelle ultime 24 ore in Trentino 658 nuovi positivi

Rovereto e Vallagarina11 ore fa

Ala: serata in ricordo del poeta Giuseppe Caprara

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza