Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Forte terremoto ad Ischia, 2 morti e 39 feriti.

Pubblicato

-

Un nuovo terremoto colpisce l’italia  dopo quello di un anno fa che distrusse il centro Italia.  Questa volta la scossa di magnitudo 4.0 spaventa abitanti e turisti nell’isola di Ischia, nell’arcipelago delle isole flegree in provincia di Napoli.

La terra ha cominciato a tremare alle 20.57, causando un black out elettrico nel centro di Ischia porto. La gente si è riversata nelle strade. La scossa è stata percepita distintamente anche in altre zone dell’isola, come a Barano e Forio. Secondo il sito dell’Ingv (l’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia), la scossa è avvenuta ad una profondità di 10 chilometri, con epicentro a mille metri dal Faro di Punta Imperatore sulla costa occidentale dell’isola. «È sembrato lo scoppio di una gigantesca bombola di gas in mare» riferiscono alcuni testimoni.

La situazione più grave risulta essere a Casamicciola, dove alcuni edifici storici – pare sei o sette – del centro sono crollati o sono stati gravemente lesionati. Confermata la morte causata dalla caduta di calcinacci da una chiesa. La vittima è una donna , ma la protezione civile dichiara di aver trovato il corpo senza vita di un’altra donna sotto le macerie di una casa.

Pubblicità
Pubblicità

Sono invece 39 i feriti di cui uno in gravissime condizioni. Sull’isola si sta lavorando per estrarre vivi 2 bambini piccoli che si sentono gridare sotto le macerie. Il fratellino di 7 mesi è stato estratto vivo insieme alla mamma, incinta, e il padre ritrovato con numerose fratture alle gambe. Sono molti i turisti che hanno preso i traghetti e se ne sono tornati a casa

Ma desta preoccupazione anche il bilancio dei dispersi che sarebbero per il momento una decina. Sono centinaia le persone che hanno dormito in strada.

In Piazza Maio a Casamicciola (Ischia) ci sono case che hanno subito grossi crolli”, ha detto all’agenzia LaPresse il vicesindaco Giuseppe Silvitelli, “Speriamo non ci sia nessuno sotto le case che hanno avuto crolli ingenti. Siamo molto preoccupati. La scossa qui è stata avvertita fortissima”.

Pubblicità
Pubblicità

La Protezione civile – già presente in gran numero sull’isola a causa dell’emergenza incendi – sta lavorando per accertare se vi siano danni. È stato inoltre evacuato per precauzione, visto le crepe che si sono aperte, l’ospedale Rizzoli di Lacco Ameno: nella struttura sono rimasti solo cinque pazienti intubati che non possono essere spostati e che sono poi stati trasferiti in eliambulanza a Napoli. Diversi traghetti sono stati messi a disposizione per chi volesse lasciare l’isola.

Ischia – e soprattutto Casamicciola – ricorda ancora il terremoto di magnitudo 5,3 del 28 luglio 1883 che causò 2.300 morti.

«Lascia perplesso come un terremoto di tale magnitudo possa provocare danni e vittime nel nostro Paese, – dichiara Francesco Peduto, Presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi –  è possibile che la magnitudo possa essere stata leggermente sottostimata ma, ripeto, è francamente allucinante che si continui a morire per terremoti di questa entità. Il nostro Paese si conferma estremamente vulnerabile, non ci facciamo mancare niente dal punto di vista dei rischi geologici, non solo rischio sismico, ma anche vulcanico e idrogeologico. Ora sarebbe facile parlare dei ritardi della ricostruzione in Italia centrale, della necessità di accelerare interventi e azioni, ma quello che lascia più interdetti è la mancanza di atti concreti per la prevenzione. Si è parlato di tante cose, dall’informativa alle popolazioni alle lezioni nelle scuole, dal fascicolo del fabbricato alle assicurazioni sui fabbricati, dal rifinanziamento della carta geologica a quello per la microzonazione sismica fino alla necessità di abbattere le case abusive, come ribadito ieri anche dal Ministro Delrio. Tante chiacchiere, ma un anno dopo non è stato fatto quasi nulla. Il governo e il parlamento si assumano la responsabilità di decidere in proposito senza farsi distogliere da interessi e lobby varie, – conclude Peduto –  come a proposito del fascicolo del fabbricato: ma veramente qualcuno crede ancora alla favola dei tecnici che si arricchirebbero con il fascicolo del fabbricato? Far conoscere lo stato sicurezza delle case dove un cittadino abita o lavora è un fatto di etica innanzitutto, un principio morale prima ancora che una misura di salvaguardia e di prevenzione civile».

  • Pubblicità
    Pubblicità
Trento22 minuti fa

Lotta al cancro: il 29 e 30 gennaio le arance della salute di Airc arrivano nelle piazze del Trentino

Trento32 minuti fa

Itea, si cambia: diventa più snella l’assegnazione degli alloggi

Italia ed estero39 minuti fa

Sanremo, sit-in di Pro Vita & Famiglia alla Rai: «Oltre 30.000 firme contro la propaganda Lgbt»

Trento53 minuti fa

Dopo Pergine anche Trento: si allarga lo scandalo dei tamponi fasulli. 5 indagati

Trento1 ora fa

Espropriati dal cantiere della Circonvallazione: il 5 febbraio fiaccolata di solidarietà a Trento

Trento2 ore fa

A Trento un nuovo corso di laurea in assistenza sanitaria: le iscrizioni partiranno a fine giugno

Rovereto e Vallagarina2 ore fa

Fibra ultraveloce, Tim collega a Rovereto oltre 3 mila unità immobiliari

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

Valli del Noce, presentata la nuova organizzazione dell’Azienda sanitaria

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

“Spaziodialogo alla pari”: a Cles un luogo di confronto tra genitori

Trento3 ore fa

Bollette troppo care, anche in Trentino gli anziani si tagliano il gas

Trento5 ore fa

Imbrattata la sede del Palazzo dell’istruzione, la condanna della Provincia

Italia ed estero6 ore fa

Green pass: obbligo di controllo per le edicole. Esercenti furiosi anche in Trentino

Trento7 ore fa

Imbrattata la sede della Cgil, la solidarietà di Fugatti e della Giunta

Valsugana e Primiero7 ore fa

La truffa dei tamponi: denunciato infermiere a Pergine. Sequestrati 120mila euro in contanti

Valsugana e Primiero7 ore fa

Vetri rotti sugli scivoli del parco giochi di Civezzano: ferito un bambino di 3 anni

Trento4 settimane fa

Nel 2021 su «La Voce del Trentino» lette oltre 30 milioni di pagine da 8 milioni di lettori

Trento3 settimane fa

Coronavirus: una vittima e 972 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Trento3 settimane fa

Coronavirus: nuovo record di contagi nelle ultime 24 ore. Sempre stabili i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 2.372 contagi e due morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: due morti e 2.290 contagi nelle ultime 24 ore. Calano sensibilmente i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: due vittime e 807 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 408 nuovi casi e nessun decesso nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: record di contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Morta una donna di 55 anni

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 1.307 nuovi contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Superato il milione di vaccinazioni

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 1 decesso e 938 contagi nelle ultime 24 ore. Calano i ricoveri in terapia intensiva

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 894 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. C’è anche una vittima. Stabili i ricoveri

Trento4 settimane fa

Coronavirus: altri 3 morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento4 settimane fa

Fugatti: «Lupi grave problema di sicurezza, attendiamo l’approvazione del piano di gestione guida costruito per il Trentino»

Trento4 settimane fa

Coronavirus: nessun decesso e 139 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Fugatti: «Per ora la scuola tiene. Ma siamo pronti a valutare nuovi provvedimenti»

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Unico&Bello

La miniera di diamanti aperta al pubblico: l’incredibile esperienza di scavare e tentare la fortuna

Un’esperienza indimenticabile, ricca e fruttuosa: sono le caratteristiche principali della “Creater of Diamonds”, l’unica miniera di diamanti al mondo aperta al pubblico. Si tratta di un grande parco…

Orient Express la Dolce Vita: in Italia un nuovo modo di vivere il Paese

A breve in Italia arriverà un nuovo modo di vivere e conoscere il Paese, in carrozze di lusso ispirate al design degli anni ‘60/’70. L’Italia si presenta al…

Vaia Cube e Vaia Focus: nuova vita agli alberi abbattuti da Vaia

Sono numerose le aziende ed i privati che hanno deciso, negli ultimi anni, di donare nuova vita e dignità ai 42 milioni di alberi abbattuti dalla tempesta Vaia…

2050: come ci arriviamo? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti

Dal 22 dicembre 2021 al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, la mostra “2050: COME CI ARRIVIAMO? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per…

Necrologi

Categorie

di tendenza