Connect with us
Pubblicità

Trento

La satira: tutti vogliono il partito dei sindaci.

Pubblicato

-

Partito dei sindaci si, partito dei sindaci no, oppure forse. Fino ad ora tanto fumo ma poco arrosto, nel senso che il cosi detto partito dei sindaci ad oggi ha prodotto solo un piccolo documento e idee poco chiare, specie dopo le dichiarazioni di Valduga e Oss Emer che hanno confermato che termineranno regolarmente il loro mandato di sindaco nel 2020. E allora? chi è questo partito dei sindaci? chi ne fa parte? in quanti sono? questo per ora non è dato da sapere.

Nel contempo però pare che nelle ultime settimane il movimento dei sindaci sia appetibile un po’ a tutti, è stato prima accostato a Dellai, poi a Rossi, poi all’UPT, e alla fine anche a Fratelli d’Italia e alla Civica Trentina. Insomma un bel calderone con tutti dentro, e chi se ne frega delle ideologie e dei valori, basta solo governare. Ma Mellarini, segretario dell’UPT, sembra aver preso più a cuore la questione e per raccogliere le grazie del partito dei sindaci ha criticato persino Ugo Rossi, reo anche lui di aver detto ai media: «Il partito dei sindaci? parliamone».  (La vignetta di Domenico La Cava li ritrae tutti e due appunto mentre discutono «sereni» sul da farsi.

Più navigato invece Panizza, che invece ha spiegato: «attendiamo i risultati delle elezioni nazionali prima si decidere dove stare». Già, come dire se vince il centro destra, addio al PD Trentino, se invece vincono Salvini e Berlusconi pronti per governare insieme  a loro. Evviva la coerenza insomma.

Pubblicità
Pubblicità

Sull’argomento interviene anche Mauro Ottobre, «Vorrei ricordare al presidente Rossi che i «sindaci civici» sono nati proprio per mandare a casa la coalizione comunale di centro sinistra autonomista in centri importanti come Rovereto. Come si può pensare di arginare quelle istanze, quella voglia di rinnovamento e anche di freschezza, semplicemente dando loro dei collegi? Cos’è, il mercato delle vacche? Mi pare una strategia alquanto miope e di bassissimo livello, destinata a fallire. È evidente che si riscontra una chiara incapacità di creare la classe dirigente del futuro da parte dei vertici del partito autonomista: d’altro canto, come la mia esperienza insegna, le teste pensanti non piacciono e non sono gradite all’interno del Patt. Questi sono risultati di quella politica, che mi pare si avvii verso la conclusione».

E dopo questa dichiarazione la confusione è ancora più totale allora. Se il partito dei sindaci vuole mandare a casa la maggioranza perché Dellai, Rossi e Mellarini vogliono allearsi con i sindaci? e se si alleano con UPT, PATT e PD, lo faranno anche con Civica Trentina e Fratelli d’Italia che adorano così tanto il partito dei sindaci? Ai posteri l’ardua sentenza, oppure magari dopo i risultati delle elezioni nazionali.

 

Pubblicità
Pubblicità

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Piccoli angoli di paradiso immersi nella natura incontaminata, una perfetta alternativa al mare
    La bellezza incontaminata della natura fatta di scrigni selvaggi e posti da favola, accende la passione per l’Italia e per le sue straordinarie mete che spesso, nascondono scenari incredibili. Non solo acqua di mare, ma anche fiumi, cascate e canyon diventano un luogo ed un’alternativa perfetta per fare il bagno e rilassarsi. Infatti, per chi vuole […]
  • Nuotare nel Reno: un’esperienza unica nel suo genere
    Dalle montagne spettacolari, agli immensi boschi fino alle gole selvagge, la Svizzera circondata dalla sua natura incontaminata diventa inevitabilmente sinonimo di sostenibilità. Questa attenzione si riflette sui consumi, sulla lungimiranza nel riciclaggio della popolazione, ma anche sul turismo. Infatti, il turismo svizzero spinge i suoi visitatori ad entrare quanto più possibile a contatto con l’ambiente […]
  • Kylie Skin, la linea beauty di Kylie Jenner
    “La cura della pelle e il trucco vanno di pari passo e Kylie Skin è qualcosa che ho sognato subito dopo Kylie Cosmetics. Ci ho lavorato per quella che sembra una vita, quindi non posso credere che sia finalmente arrivato! Costruire la mia linea di trucco da zero mi ha insegnato molto e sono così […]
  • The Ordinary – The Balance Set: la skin care di qualità adatta a tutte le tasche
    The Ordinary è un marchio di DECIEM (società ombrello di brand focalizzati su trattamenti avanzati di bellezza) in continua evoluzione di trattamenti per la skin care. The Ordinary offre trattamenti clinici elettivi di cura per la pelle a prezzi onesti. The Ordinary è “Formulazioni cliniche con onestà”. Tutti i prodotti DECIEM,  compresi quelli del brand The Ordinary, […]

Categorie

di tendenza