Connect with us
Pubblicità

Trento

Trentino: nel 2017 aumentano le imprese straniere, in testa Albania, Romania e Marocco

Pubblicato

-

Nei primi sei mesi del 2017 aumentano le imprese guidate da stranieri. Tra i paesi di provenienza degli imprenditori immigrati quello più rappresentato è l’Albania seguita da Romania e Marocco.

Sono 3.575 le imprese gestite da cittadini stranieri registrate al 30 giugno 2017 in provincia di Trento. Queste imprese incidono per il 6,9% sul totale delle imprese che compongono il tessuto imprenditoriale locale; valore più basso rispetto a quanto rilevato a livello nazionale dove raggiuge il 9,5%.

La componente straniera della nostra imprenditoria continua a espandersi facendo registrare un incremento sia nel numero complessivo, sia nella loro incidenza sullo stock delle imprese locali. Negli ultimi cinque anni, infatti, la quota di imprese straniere è aumentata del 12,7%, a fronte di un leggero calo del tessuto imprenditoriale nel suo complesso (-1,2%).

Pubblicità
Pubblicità

In prospettiva, questi dati fanno prevedere un crescente supporto al sistema economico-produttivo locale da parte delle imprese che fanno capo a cittadini nati all’estero.

Il settore in cui le imprese guidate da stranieri sono maggiormente presenti è quello delle costruzioni dove opera il 27,8% del totale delle imprese con un titolare immigrato.

Si tratta di un tradizionale ambito di attività per un gran numero di cittadini stranieri che spesso finiscono per trasformare un rapporto di dipendenza in una forma di lavoro autonomo. Seguono il settore del commercio, dove la presenza straniera si assesta sul 22,2%, e quello del turismo, in particolare la componente legata alla ristorazione, con il 13,2%.

Pubblicità
Pubblicità

Per quanto riguarda la forma giuridica, nettamente maggioritarie risultano essere le imprese individuali che, con 2.591 unità, rappresentano il 72,5% del totale delle imprese guidate da stranieri.
Seguono le società di capitale (14,3%), le società di persone (12,7%) e le altre forme organizzative, soprattutto cooperative (0,5%).

Tra i Paesi di provenienza degli imprenditori immigrati (con riferimento alle sole imprese individuali, le uniche per cui è possibile associare la nazionalità al titolare), quello più rappresentato è l’Albania, con 302 imprese individuali esistenti alla fine del giugno scorso (l’11,7% del totale).

Seguono il Marocco con 282 unità (il 10,9%), la Romania con 267 (il 10,3%) e – se si esclude la Svizzera, area di grande tradizione migratoria per gli italiani che dà luogo a un sensibile fenomeno migratorio cosiddetto “di ritorno” – la Cina con 139 imprenditori (il 5,4%).

Gli imprenditori albanesi e rumeni risultano essere maggiormente concentrati nel settore delle costruzioni dove rappresentano rispettivamente il 7,8% e il 5,3% delle imprese individuali con titolare straniero. Gli imprenditori marocchini sono invece più presenti nel settore del commercio, soprattutto al dettaglio, dove rappresentano il 6,3%.

Pubblicità
Pubblicità

Click to comment

0 Comments

  1. ernesto gi

    11 Agosto 2017 at 17:24

    Un tempo era necessario dimostrare di aver fatto un tirocinio qualificante prima di richiedere una licenza di commercio o artigianato. Per non parlare del settore delle costruzioni, dove venivano richieste delle conoscenze teorico-pratiche di tutto rispetto. Ma sono tempi di cui si è volutamente perso memoria. Troppo legati ad un modo di pensare conservatore. Inaccettabile. Roba d’altri tempi. Oggi ci sono le nuove tecnologie, anche in ambito politico-sindacale, che provvedono a trasformare gli incapaci in provetti in men che non si dica. Talvolta con la sola iscrizione all’ente o associazione del caso. Le leggi fisiche ed il mestiere sono cose superate. Ora le opere delle nuove maestranze sono “a regola d’arte” (come si diceva un tempo), per decreto. Specie per gli ospiti non ancora in possesso della cittadinanza italiana, altrimenti noti, ma solo sommessamente, come stranieri. Coccolati dai politicanti quasi fossero dei benefattori ai quali è doveroso il riconoscimento del loro indispensabile apporto e della magnanimità con la quale ci onorano della loro presenza. E’ l’inizio di una nuova era. De le luganeghe de seda.

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Il rosmarino e le sue innumerevoli caratteristiche che fanno bene alla salute
    Il rosmarino è un arbusto perenne e sempreverde del genere della Salvia, originario dell’area mediterranea. Questa pianta, infatti, cresce nelle zone litoranee, macchia mediterranea, dirupi sassosi e assolati dell’entroterra, dal livello del mare fino alla zona collinare, ma si può trovare e coltivare anche nella zona dei laghi prealpini e nella Pianura Padana. Sin dall’antichità, […]
  • Il messaggio di Banksy colpisce con un video anche la metropolitana londinese
    La decisione tardiva del Governo inglese nel procedere con il Lockdown in Inghilterra, accompagnata dal disappunto di molti cittadini britannici, è stata presa di mira dall’artista britannico Banksy. Lo steet artist britannico dopo aver coperto di divertenti topi il suo bagno mesi fa, torna a colpire facendo della tesa situazione inglese la sua musa ispiratrice, […]
  • Ferrarelle punta sulla sostenibilità ambientale: bottiglie in plastica riciclata ad impatto zero
    Dai sacchetti per gli alimenti, alle bottiglie fino ai più comuni oggetti per la casa: l‘utilizzo incontrollato della plastica a livello globale, ha portato verso lo studio di specifiche procedure per il riciclo, utili a recuperare un materiale praticamente indistruttibile ma altamente inquinante. Questo, è uno dei motivi che ha spinto Ferrarelle, unica azienda di acqua […]
  • Dai semi di mela un olio “green” per uso alimentare e cosmetico
    Da assaggiare cruda nell’insalata o cotta nella torta, fino alle bevande con succhi, centrifugati e la versione alcolica, il sidro: le mele sono in assoluto uno dei frutti più versatili nonché sani da utilizzare in cucina. Nonostante la mela sia un frutto quasi completamente commestibile, il residuo di una lavorazione ad uso industriale è il […]
  • Lago Nero e Cornisello: luoghi mozzafiato incastonati tra le Dolomiti di Brenta
    Tra le spettacolari Dolomiti di Brenta è possibile trovare dei paesaggi davvero mozzafiato. Alcuni di questi è possibile immortalarli in Val Nambrone, una diramazione della Valle di Campiglio, che porta alle cime del gruppo della Presanella. Questa zona è famosa soprattutto per i suoi laghi alpini tra cui il Lago Nero ed i laghi di […]
  • Vestiti digitali: l’abito che compri, indossi ma non esiste
    Dietro al glamour e allo scintillio dei vestiti nuovi, appena usciti dai negozi, il mondo della moda si ritrova in una fase epocale di cambiamento trainata dalla trasformazione dei comportamenti di acquisto dei prodotti, dalle diverse esigenze dei consumatori e soprattutto dalla forte rivoluzione digitale. In ambito fashion infatti, i cambiamenti più significativi riguardano la […]
  • Gelato alla frutta o gelato alle creme? Questo è il dilemma
    Che estate sarebbe senza gelato? Colorato, fresco, gustoso e perfetto per una merenda golosa o per una serata davanti al ventilatore, il gelato è un must della bella stagione. I gusti ormai sono infiniti, si va dal dolce al salato, dal classico gelato al gelato fritto… insomma, ce n’è per tutti i palati! Ma è […]
  • Da aerei e droni, “bombe di semi” contro la deforestazione in Thailandia
    La fame di risorse naturali che portano alla riconversione di zone naturali in coltivazioni e zone urbane è un fenomeno storico, noto fin dalle origini antiche ma mai così sviluppato come nelle proporzioni attuali. La deforestazione infatti, è considerata uno dei più grandi mali della società moderna che, oltre ad aggravare una vasta gamma di […]
  • Isole Borromee: le tre incredibili ‘perle’ del lago Maggiore
    Incastonato tra i rilievi collinari e montuosi delle terre svizzere e quelle italiane, nelle regioni di Lombardia e Piemonte si aprono le meravigliose acque del Lago Maggiore, rese spettacolari dai tratti di costa punteggiata di castelli, ville monumentali e circondate dai rigogliosi e coloratissimi giardini. Dal favoloso clima, alle bellezze architettoniche, alla ricca eredità archeologica, […]

Categorie

di tendenza